L’oroscopo di Rob Brezsny #3

No, per chi ancora avesse dubbi su questo mito di Rob Breszny. Pesci 27 ottobre/4 novembre Conosco una donna che nel suo profilo Facebook sostiene di parlare quattro lingue: l’inglese, la lingua degli elfi, quella delle sirene e quella dei serpenti. Mi piacerebbe che allargassi la tua conoscenza delle lingue straniere, Pesci, e le settimane e i mesi che verranno saranno il momento idea­le per cominciare. È da quando eri bambino che non imparavi così facilmente nuovi modi di parlare. Travestimento consigliato per Halloween: un ambidestro bisessuale bilingue esperto nel recitare scioglilingua. P.s. non sono bisessuale, a meno di voler … Continua a leggere L’oroscopo di Rob Brezsny #3

E si vede che me lo merito

Sono impegnata in un colloquio con la famiglia di un ragazzo che ho seguito per qualche settimana e sento il telefono di casa squillare. Il mio cordless è impostato per fare 4 squilli e poi entra la segreteria telefonica. Gli squilli saranno stati trenta, non so. Non smetteva più di suonare, tanto che ho cominciato a preoccuparmi, sarà successo qualcosa? E’ evidente che è qualcuno che sente la segreteria, attacca e richiama. Devo alzarmi a  rispondere? Ma non lo faccio mai mentre lavoro, non mi piace, non è professionale. Poi smette. Al termine del colloquio trovo un messaggio in segreteria. … Continua a leggere E si vede che me lo merito

Sei uno psicologo se…

Sei uno psicologo se spesso ti chiedi quanto avresti guadagnato dedicandoti alla manicure. Sei uno psicologo se mentre fissi il vuoto e non pensi assolutamente a niente puntualmente qualcuno dice: “Vedi? ci sta analizzando!” Sei uno psicologo se…. stai sprecando il tuo tempo a studiare psicologia perchè non è una scienza… ma l’astrologia si! Sei uno psicologo se… ti chiedono: cosa studi? – e tu: Psicologia – e loro: “Ah… psicologia… sembra facile, ma invece dicono che è difficile.” Sei uno psicologo se… appena dici ad alta voce che sei uno psicologo, non fai in tempo a contare fino a … Continua a leggere Sei uno psicologo se…

Non ti nascondo che dormivo

E che diamine. Per un attimo ho pensato che avesse letto il post di ieri e si stesse vendicando. Sento dei colpi alla porta. Mi sveglio e mentre cerco di capire se erano alla mia porta o a quella dei vicini mi cade l’occhio sul pc acceso. 18:34. Che significa 18:34? Di nuovo colpi alla porta, sì, è la mia. Ho sonno, ho avuto una giornata lunghissima. Mi sono alzata alle 6.20, sono andata in una scuola (B) per i test di riorientamento, alle 13 avevo appuntamento con Tony Brando e siamo andati insieme in un’altra scuola (C), la terza di … Continua a leggere Non ti nascondo che dormivo

I miei quasi ex vicini

Non mi vorrei portare sfiga da sola ma spero diventino ex molto presto. Non li sopporto più. Il fatto di essere ormai quasi sempre in casa causa disoccupazione (o preparativi alla partenza?) me li sta facendo odiare. Preambolo: Sono arrivata in questa casa quattro anni fa. Il vecchio inquilino mi presentò il lui della coppia, che chiameremo PDC e alla fine leggerete cosa vuol dire. Immediatamente pensai Che viscido. Appena presi possesso della casa PDC mi manifestò il suo rammarico per il trasloco del suo vicino, “Sono condendo che se nè andataaffangul“. Andataffangùl è uno dei suo tormentoni. L’altro è … Continua a leggere I miei quasi ex vicini

Free as a bird… #2

Tribunale Civile, ore 9. La buonanima è in carne come sempre. Barbuto. Brutto. Tesissssssssssimo. Io tranquilla, lo tratto con un po’ di distacco. Parliamo del più e del meno mentre il nostro avvocato ed amico tarda ad arrivare. Sono felice di sapere che il cagnolino che avevamo sta bene, il brutto male era circoscritto e con un’operazione si è salvata. Lo guardo e mi chiedo, ma come ho fatto a sposarmi con questo? Alle 10 siamo ancora in attesa del nostro turno, in piedi come tutti. La sala d’attesa è piccola e gremita. Mi stupisce vedere tante facce di persone … Continua a leggere Free as a bird… #2

Piove! Senti come piove Madonna come piove #2

E così dopo qualche ora il nubifragio che aveva impedito al mio promesso di andare a Key largo si è abbattuto su Roma. Alle 4.20 di notte mi hanno svegliata tuoni e lampi, sembravano spari, bombe, deflagrazioni. Erano pazzeschi. Una pioggia violenta ha cominciato a sferzare tetto e finestre, nel mio letto mi sentivo così piccolina e intimorita davanti alla potenza della natura. E’ andato avanti per due ore abbondanti, sempre con la stessa intensità. La luce è andata via a più riprese. Ogni volta che riuscivo a riappisolarmi mi risvegliava un tuono, e l’ultimo mi ha fatta letteralmente saltare … Continua a leggere Piove! Senti come piove Madonna come piove #2

Proprio come da noi

Succede che il mio promesso doveva andare a vedere la casa col patio.Succede che Miami sia funestata da un ciclone, e che l’acqua cade a secchi.Succede che decide di cambiare programma e andare dall’elettrauto.Succede che il preventivo superi i tremila dollari.Succede che non valga la pena riparare l’auto, fa prima a cambiarla.Succede che in tre ore torna a casa con la macchina nuova di pacca.Succede. Solo in America. Continua a leggere Proprio come da noi

Fast and furious

Le cose cominciano a scorrere talmente rapide che quasi non ho il tempo di riflettere.Stamattina sono passata a ritirare il primo assegno, quello della caparra confirmatoria. Calzino rigato mi ha chiesto se per me va bene andare al rogito entro un mese, primi di dicembre al massimo.Ma cerrrrrrrto!!!Mentre torno a casa faccio un paio di telefonate. Fortunatamente due dei miei pazienti li stavo vedendo ogni 3 settimane, e ora chiuderò; parlo con la mamma del terzo, mi dice che hanno dei problemi economici (in questo periodo?? Strano!!) e voleva sapere per quanto ancora avrei visto il figlio. Le dico che … Continua a leggere Fast and furious

Le discese ardite e le risalite…

Dopo la fase maniacale di sabato mattina, puntuale è arrivata quella depressiva. Nel pomeriggio ho cominciato a preoccuparmi del telefono ormai muto da troppi giorni, perciò ho chiamato la direttrice di una delle scuole che mi stanno ancora tenendo in attesa. Mi ha detto che non hanno ancora notizie, che avremmo aspettato ancora. Moan. I pensieri negativi hanno cominciato a girare da soli. Avevo sperato in un inizio imminente, anche perché, per quanto lavorare coi piccoli non è proprio la mia passione, almeno questa scuola paga in anticipo e avrei potuto tirare un po’ il fiato col mutuo. Meglio cercare … Continua a leggere Le discese ardite e le risalite…