Purciari

La prima volta che ho capito quanto la crisi si stava facendo seria e’ stata la scorsa estate. Una coppia di amici romani in partenza per le vacanze e’ stata svaligiata da una specie di commando che ha agito velocissimamente. Non ha portato via nulla di grosso, avrebbero dato nell’occhio, ma si sono accontentati di maglioni in cachemire, borse firmate e non, bottiglie di grappa millesimata. Ecco, questa cosa della grappa mi aveva davvero colpito. Poi e’ stata la volta di Mammola. Era stata cosi’ carina da confezionare un regalo per laPicci con le sue mani e spedirmelo prima di … Continua a leggere Purciari

Vediamo la luce

 Eravamo rimasti col pavimento minimal, giusto? Sabato ero stracca e My aveva fatto dire agli operai di non venire. Era passato solo uno scusandosi mille volte per scartavetrare i muri gia’ aggiustati. Stamattina alle 9 si presentano due mai visti, per controllare l’impianto anticendio – e pare che dovranno intervenire anche li’, ormai ci viene da ridere. Alle 10 invece arriva il perito con il capomastro e ci dicono che in mattinata inizieranno a posare i pavimenti. Il nostro appartamento ha la priorita’ per via della bimba. Ore 11.30 noi usciamo. Ore 16.30 troviamo il salotto pronto. Se tutto va … Continua a leggere Vediamo la luce

Una doverosa precisazione

Intanto grazie a tutte per i vostri commenti ai miei dubbi sulla vecia. Mi siete state utili, soprattutto chi mi ha permesso di relativizzare un po’ la situazione e considerare gli aspetti positivi – cosa che in parte gia’ avevo fatto, se no non ce la riportavo. Per questo vorrei precisare che: – Sono una sega in spagnolo, ma parlo. E in queste tre settimane, dalla prima sera in cui non riuscivo a spiegarle ad esempio perche’ allattavamo non ad orari fissi, ne ho fatta di strada. Anche perche’, senza My o m’arrangio o m’arrangio. E io mi so’ arrangiata. … Continua a leggere Una doverosa precisazione

La vecia perde punti

Ok, oggi sono particolarmente stanca. Dopo una settimana ininterrotta di vvvvvvvuuuuuuuuuuuuu nelle orecchie, finalmente ne siamo fuori, ma come sapete calpestiamo cemento e la calce e’ improntata sui nostri pantaloni. La culla e la maggior parte delle cose sono stipate in una stanza in attesa che rimettano il parquet (lunedi’ viene l’ispettore dell’assicurazione, che non e’ il perito, che e’ gia’ venuto). Dormiamo in tre nel lettone, e vabbe’, cicci e’ ancora piccolina e ce la facciamo. Solo che ieri sera ha avuto la febbre per i vaccini, poi una colica, poi una fame terribile, e insomma, oggi sono uno … Continua a leggere La vecia perde punti

Molto minimal

E niente, poi lo hanno fatto per davvero. Hanno tolto tutti I pavimenti, due giorni fa. Sono tornata a casa e ho trovato questo. Cioe’, non ho trovato niente. Poi ieri finalmente hanno portato via quegli aggeggi infernali e hanno sostituito i muri umidi. A quanto ho capito. Nel senso che col taglierino hanno tagliato la porzione di muro bagnata poi hanno tagliato un equivalente da una lastra nuova e hanno sostituito il pezzo. Voila’. Ora siamo in attesa che rimettano i pavimenti. Per la cronaca, siamo solo in affitto. Pavimenti nuovi e’ figo, si, ma in tasca non ce … Continua a leggere Molto minimal

Di male in peggio (forse no)

Ecco cosa mi sono trovata davanti ieri pomeriggio tornando a casa. Non sono bastati i ventilatoroni per quattro giorni, e la noia, e il ronzio costante di sottofondo che ti entra nel cervello. Hanno deciso, grazie all’assicurazione, di rifare i pavimenti. Guardando il lato positivo pero’ ci rifanno i pavimenti 😀 Ancora qualche giorno di sopportazione. Continua a leggere Di male in peggio (forse no)

Il Picci

Ci succede quasi ovunque, d’altronde non vivo in Nordamerica. Portiamo in giro la bimba e nonostante i vari orpelli di rosa o lilla colorati – vestitini, copertina, calzini – inevitabilmente ci sentiamo chiedere: maschio? E non e’ perche’ la piccolina ha pochi capelli, come era la sua mamma. O perche’ e’ robusta, sebbene sia lunga. E’ che non ha gli orecchini. Tanto per proseguire sulla saga dei pantaloni rosa o delle scarpe rosa o di tutti quegli attributi che solitamente determinano l’appartenenza di genere. La stessa cosa succedeva a LaPrinci quando mia madre viveva a Formia. E oggi Il Picci compie … Continua a leggere Il Picci

Dorme (lei)

La conquista piu’ grande e’ che laPicci ha iniziato a dormire sola. Cioe’, di notte lo ha sempre fatto, ma di giorno, l’ho detto e ridetto, non potevo mai far nulla avendo sempre lei da cullare. Oltre al fatto che dormiva venti minuti a botta. Invece ieri e oggi… shhhhh…. ero Lucy 22 ore fa Comunque oggi mi sono tornate le braccia. Quasi quasi non so che farci. Col metodo nanny ha iniziato a fare sonnellini piu’ lunghi, e da sola. Il metodo nanny consiste nel metterla di fianco con un sostegno dietro la schiena e un lenzuolino di Linus … Continua a leggere Dorme (lei)

Bene e male

Stamattina ho deciso di andare a provare il Pert, test per l’accesso al Major College. Vado al nuovo edificio, quello appena costruito, dopo aver inviato una mail alla prof delle 12 che forse sarei arrivata in ritardo a lezione. Mi registro, mi assegnano un computer e inizio. La prima parte e’ il test di Reading. Difficile. Tanto. La maggior parte delle domande consiste nella lettura (embe’) di paragrafi di varia lunghezza, dei quali bisogna poi identificare il miglior riassunto, la frase piu’ appropriata, il contesto, o l’inferenza piu’ corretta. I brani sono zeppi di termini che non conosco e che … Continua a leggere Bene e male

Acqua, acqua…

Ieri pomeriggio torno a casa e sul ballatoio noto un sacco di scatoloni, sacchi, cose messe fuori per essere portate via. E sotto i piedi cic-ciac. Apro la porta di casa e trovo questo spettacolo: Avevo notato una porta aperta, quindi esco di nuovo, cic-ciac, e mi affaccio all’appartamento dei vicini – e’ in questi frangenti che si scopre di avere una vicina di casa coetanea. What happened??, chiedo, pensando mi avrebbero detto Ci si e’ rotta la lavatrice. Nell’appartamento in fondo al corridoio e’ esploso il sistema di irrigazione antincendio. Esploso. Galloni di acqua si sono riversati nel corridoio … Continua a leggere Acqua, acqua…