Una famiglia italiana a Miami

Piccoli Americani crescono

Stamattina entrando al daycare c'erano i bimbi piu' grandi, tra i 3 ed i 5 anni, in fila. Pensavo che come al solito fossero li' per il bagno, invece la loro maestra accende il registratore e parte l'Inno americano.Mi fermo a guardare, non voglio perdere la scena, accucciandomi accanto a laPicci fingendo di allacciarle la… Continue reading Piccoli Americani crescono

Annunci
Vitaccia da emigranti

Quando ti cambia la vita – aggiornamento

Il post di Donatella e' uno dei piu' letti di questo blog, attualmente al terzo posto. E ne sono strafelice per lei, perche' la Green Card fa sognare tanti, soprattutto in questi anni in cui le cose in Italia sono stagnanti. Aveva aggiornato il vecchio post con un commento ma siccome so quello che effettivamente… Continue reading Quando ti cambia la vita – aggiornamento

Italiani in Florida

Cibo, ristorante italiano a Coral Gables

Cibo e' un wine bar e ristorante italiano in Miracle Mile. Siamo andati per pranzo non troppo convinti, nonostante le entusiaste recensioni di vari amici. Siamo sempre li', quello che per gli stranieri e' un ottimo ristorante italiano, per un italiano non lo sara'. E invece siamo rimasti piacevolmente colpiti, anche se certo, non proprio… Continue reading Cibo, ristorante italiano a Coral Gables

Turista a Miami

Miami arcobaleno

Miami e' una citta' piuttosto gay friendly. Almeno, lo e' vista dai miei occhi italiani, ma credo lo sia senza alcun dubbio. Il mio prof di English Composition e' gay, ne sono certa. Una persona brillantissima, preparatissima, che mi ha insegnato davvero tanto e permesso di riflettere su alcuni aspetti della mia cultura. Uno dei… Continue reading Miami arcobaleno

Vitaccia da emigranti

Expat nel DNA

Mia mamma e' finlandese. E' (stata) una immigrante expat in tempi lontani, negli anni '60. Lascio' famiglia e cultura per andare a cercare lavoro, lei che veniva dalla Lapponia e aveva studiato scienze infermieristiche ad Helsinki. Stufa del freddo e di una terra che in quegli anni post bellici non offriva tantissimo, accetto' una proposta… Continue reading Expat nel DNA

Una famiglia italiana a Miami

Rapporti di buon vicinato

Il nome della mia vicina di casa l'ho scoperto il giorno di Halloween, quando ha appeso alla maniglia della nostra porta un sacchettino di caramelle e un bigliettino: In realta' ho scoperto quel bigliettino in fondo al sacchetto solo un paio di giorni dopo. Avevo avuto tante cose da fare e pensavo che quelle caramelle… Continue reading Rapporti di buon vicinato

Una famiglia italiana a Miami

Picci e le parole

Babba (siamo sempre la', e vabbe') Papa' - al contrario, detto perfetto e con varie intornazioni che per iscritto non posso rendere, ma che spaziano dal semplice richiamo, all'entusiasta, fino al sorpreso. Pa'ppa. Ben diverso dal precedente, e' la palla. AUa, verosimilmente agua piu' che acqua, ma sono simili. AUUo' - Hello, detto educatamente a… Continue reading Picci e le parole

Vitaccia da emigranti

Le regole della strada

Negli ultimi giorni almeno cinque persone mi hanno scritto dall'Italia chiedendomi info su Miami. Inevitabilmente, quando vogliono sapere come mi trovi dico Molto bene! Per molti versi la citta' e' simile a Roma, c'e' tanto traffico, i mezzi pubblici fanno pieta', il clima e' umido, e c'e' tanta immigrazione. Poi pero' ci penso e mi… Continue reading Le regole della strada

Vitaccia da emigranti

Italians do it better #3 Blower

C'e' una cosa di qui che proprio non riesco a capire. Il martedi' ed il mercoledi', almeno a Miami, sono i giorni deputati ai giardinieri. Sia quelli dei proprietari di case che i giardini condominiali vengono curati da landscapers che raccolgono le foglie, innaffiano e tagliano l'erba. Veramente raccogliere foglie e' un dettaglio. Qui non… Continue reading Italians do it better #3 Blower

Vitaccia da emigranti

Boccaloni e manipolatori

Negli ultimi giorni sono rimasta completamente sbalordita dal moltiplicarsi di siti fake che pubblicano bufale ben confezionate. Sono scritti benissimo seppure nella loro assurdita', e infatti ci casca un sacco di gente. Ho letto notizie di chip sottopelle obbligatori per tutti i neo-nati del 2014, uno che e' uscito dalla bara e ha aggredito il prete,… Continue reading Boccaloni e manipolatori