Cerca

ero Lucy

e adesso vivo a Miami

Categoria

Vitaccia da emigranti

Il Generale – il nonno che altrimenti non avrei avuto

Vedi che le casualita' ti fanno riflettere, avevo programmato un vecchio post sui quasi nonni di Picci e mi ritrovo a scrivere del mio quasi nonno, mancato giusto ieri, dopo aver vissuto 97 anni di una vita lunga e ricca. E... Continue Reading →

Quando pure Princess Sophia ti fa la morale

Leggo su un articolo che il finlandese, lingua che dovrei conoscere ma affatto, non usa il genere maschile e femminile per riferirsi alle persone. Penso che dunque in quella zona del mondo, se anche in Svezia e' lo stesso chissa',... Continue Reading →

Trasferirsi a Miami: il costo della vita

Spesso noi residenti a Miami veniamo contattati dagli Italiani che vorrebbero trasferirsi per ottenere un lavoro per avere dei dettagli sulla vita a Miami. Ci prodighiamo a far conoscere il costo della vita nel cambio euro-dollaro, ma non tutto si riduce a... Continue Reading →

50 sfumature di pelle

L'altra sera siamo andati a mangiare una pizza (orrenda, tra l'altro. È incredibile che si riesca a fare una pizza orrenda) e ci ha serviti un ragazzo di colore. Qui fare il cameriere rende molto e raramente il server è... Continue Reading →

On the border line

Quando si parla di America si sa che avere un visto o semplicemente un Esta di ingresso non e' affatto un lasciapassare. Me ne accorsi a mie spese quando un banale (per me) biglietto aereo a 89 giorni desto' i sospetti dell'ufficiale di... Continue Reading →

Radici nel freddo

Sara' che con il nuovo lavoro ho finalmente le ferie pagate, sara' che sono due anni che non vedo mia madre, sto iniziando a pensare a tornare a casa per le vacanze, che pero' non saranno quelle invernali. Nessuna offerta di... Continue Reading →

La lingua e’ mobile qual piuma al vento

Una delle cose che piu' irrita noi italiani all'estero e' notare gli errori grammaticali che i nativi commettono. E' vero che molti di noi siamo sono grammar nazi, ma il piu' delle volte il motivo della nostra rigidita' e' dovuto... Continue Reading →

Active shooting training

Il massacro di Columbine ha cambiato per sempre il modo in cui la polizia e le squadre speciali intervengono sul luogo di una sparatoria, ci ha raccontato oggi l'ufficiale che ha condotto l'active shooting training nel mio ufficio. Prima si... Continue Reading →

Perche’ odiamo gli Americani?

La pausa pranzo nel mio ufficio si organizza su due turni, perche' la cucina e' piccina e noi siamo parecchi. Nel primo turno siamo persone un po' piu' grandi di eta', tutte immigrate abbastanza recentemente, se per recentemente possono considerarsi... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: