Trilinguismo imperfetto a Miami

La povera Picci alla veneranda età di 5 anni parla ancora male. La confronto con i coetanei americani che invece sono decisamente piu’ fluenti e hanno, ovviamente, un vocabolario piu’ ampio. LaPicci va a scuola da quando aveva nove mesi, prima era con la nanny. Quindi dalle 6 settimane ai quasi due anni è stata esposta esclusivamente ad italiano e spagnolo, dai due anni ad oggi quasi esclusivamente ad inglese ed italiano. Il risultato è un linguaggio English dominante con sfumature di italiano e qualche minimo spruzzo di spagnolo. La poverina parla un inglese intermedio: la sua pronuncia è ovviamente perfetta … Continua a leggere Trilinguismo imperfetto a Miami

50 sfumature di pelle

L’altra sera siamo andati a mangiare una pizza (orrenda, tra l’altro. È incredibile che si riesca a fare una pizza orrenda) e ci ha serviti un ragazzo di colore. Qui fare il cameriere rende molto e raramente il server è un afroamericano. E non per scelta di chi assume, credo. A Miami ci sono 50 sfumature di pelle, e solo dopo un po’ che si vive qui si impara a distinguerle. Tra gli stessi Cubani i mulatti sono più o meno scuri, dal prodotto tra i discendenti dagli schiavi portati dagli Spagnoli sull’isola e quelli degli Spagnoli stessi. I Peruviani … Continua a leggere 50 sfumature di pelle