Sulla strada per le Keys: Overseas Highway e Seven Miles Bridge

Andare a Key West e’ un’esperienza magnifica per una serie di motivi, tra tutte la consapevolezza di star viaggiando a sud verso la punta piu’ estrema degli Stati Uniti: Key West e’ infatti “the southernmost point of the continental US“.

Tecnicamente il continente finisce a Florida City: da qui in poi infatti iniziano le Florida Keys, una serie di isole e atolli inizialmente isolati che un sapiente gioco di ponti ha collegato alla terraferma. I lavori della Overseas Highway iniziarono gia’ nel 1912, mentre il Seven Miles Bridge e’ molto piu’ recente, risale al 1978. Questi ponti sono il motivo principale per intraprendere un viaggio a Key West, una cittadina coloniale totalmente diversa dal resto del South Florida, il cui sapore si ritrova solamente viaggiando verso il Panhandle, nel confine con l’Alabama.

Ma torniamo alle Florida Keys.

Lasciata Florida City si inizia il viaggio verso Key Largo, una piccola cittadina dove si trova una piccola spiaggia famosa per le immersioni e lo snorkeling, l’unico dove poter ammirare la barriera corallina della Florida: e’ il John Pennekamp Coral Reef State Park. Qui si puo’ anche prenotare un tour con la barca glass bottom e ammirare i fondali. Questa zona appartiene alle Upper Keys e comprende anche la parte a nord di key Largo verso Biscayne National Park, raggiungibile anche con la vecchia strada, molto bella, che costeggia il mare (senza vederlo).

Proprio poco prima dell’arrivo a Key Largo la Overseas Highway si apre in tutta la sua bellezza.

Fermatevi a comprare conchiglie e souvenir a tema marino da Shell World (al centro della carreggiata, ha ingressi sia dal lato nord che da quello sud) e poi proseguite verso Islamorada. La zona e’ prevalentemente di passaggio. Dopo Tavernier si trovano un paio di parchi marini dove poter nuotare con i delfini, se vi interessa, ma e’ Islamorada la vera perla della zona. Qui lungo la Overseas Highway trovate tante calette dove fermarvi per andare a vedere il mare. Percorrendo la strada si ha la sensazione di essere sospesi nel mare! Infatti qui le spiagge pubbliche praticamente non esistono, sono solo un pezzettino di terra circondato da mangrovie. Per rilassarsi un po’ in riva al mare bisogna fermarsi in un ristorante o in un albergo, dalle spiagge private. Ce ne sono di molto belli sia con l’affaccio sul Golfo che sull’Atlantico.

 

@cretavir
@cretavir
via Axiom Images

Subito dopo Marathon, la spiaggia piu’ bella, quella dove vale la pena fermarsi, e’ Sombrero Beach.

via Realitatea

Quello che passa accanto alla Overseas Highway per un lungo tratto e’ la vecchia Overseas Railroad, la ferrovia costruita nei primi del ‘900 per portare turismo e merci in questa zona della Florida altrimenti totalmente disconnessa dal resto degli Stati Uniti. Da Miami infatti si raggiungeva Lower Matecumbe Key, subito dopo Islamorada, dove un traghetto collegava questa zona con le Middle e Lower Keys.

L’uragano del Labor Day del 1935 distrusse una buona parte della ferrovia che a causa dei costi insostenibili non venne ripristinata, e lo Stato della Florida pote’ acquistarla a prezzo contenuto. Alcune parti della ferrovia vennero convertite per poter costruire il proseguimento dell’autostrada, mentre altri tratti vennero lasciati per uso locale, pedonale e per pescare. Non e’ infrequente infatti essere circondati da pellicani mentre si percorre il ponte!

via DMV

Probabilmente la parte piu’ famosa del ponte ferroviario interrotto e’ quella che si ammira da Bahia Honda State Park.

via Wikipedia

Il meraviglioso Seven Miles Bridge nacque proprio dalla distruzione che l’uragano porto’ alle Florida Keys. Un ponte spettacolare e mozzafiato che rende leggero e indimenticabile l’ultimo tratto verso Key West.

via Pinterest
via Bucket List Bike Trip

Cosa altro fare in questa zona? I parchi danno la possibilita’ di incontrare dal vivo animali selvatici come l’American Crocodile, o il Key Deer, ad esempio su No Name Key, al Key Deer Refuge Visitor Center, subito dopo Bahia Honda. Altra tappa piacevole e’ presso uno dei vari luoghi per dare da mangiare ai tarpons, gli enormi pesci che popolano questa zona.

via Wikipedia

Key West e’ solo la tappa finale di un bellissimo viaggio che da Miami dura 4 ore. Il mile 0, il southernmost point, la casa di Hemingway, e il tramonto da Mallory Square sono solo alcune delle tante cose che si possono vedere. Viaggiate fino Dry Tortugas se potete… ma per questa isola ancora nessun ponte!

@cretavir

A questo link ci sono indicazioni per alberghi in Florida.

Annunci

Un pensiero su “Sulla strada per le Keys: Overseas Highway e Seven Miles Bridge

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.