Fort Lauderdale: guida completa

Ho conosciuto Elena un annetto fa, prima che lei arrivasse a Miami. Come tanti mi ha contattata per avere info, ma a differenza della stragrande maggioranza delle persone che poi arrivano mi ha sorpresa per il suo atteggiamento positivo e pieno di curiosita’ verso questo nuovo paese. Non siamo ancora riuscite ad incontrarci, ma sento con lei una grande affinita’ nell’approccio verso le cose. Le ho quindi chiesto di scrivere un post su Fort Lauderdale, che lei ormai conosce molto, molto meglio di me, sapendo che il suo punto di vista potrebbe essere davvero similissimo al mio. Ecco la sua guida alla citta’.

  1. Spiaggia e mare
  2. I canali: la Venezia d’America
  3. La vita notturna a Fort Lauderdale
  4. I musei di Fort Lauderdale
  5. I parchi della citta’
  6. Lo shopping
  7. Le aree limitrofe
  8. Chiese e religione
  9. Curiosita’

Circa un anno fa ci si è prospettata l’ipotesi di un trasferimento a Fort Lauderdale. Cercando in rete non ho trovato molte informazioni su questa cittadina, sulle cose da fare e vedere. Ho quindi accolto con molto entusiasmo la proposta di Ero Lucy di scrivere una piccola guida per chi decide di passare da Fort Lauderdale, in vacanza o in modo permanente.

Fort Lauderdale è una cittadina di mare, ma non esattamente turistica. A grandi linee, ovviamente con le dovute proporzioni, a me ricorda un po’ Viareggio: c’è il mare, ma la gente la vive come una città. E’ possibile che l’abbiate sentita nominare principalmente per due motivi: è la capitale mondiale del mercato degli Yacht ( e sede di un importante salone nautico) e insieme a South Beach è la meta preferita degli studenti durante lo Spring Break: orde di giovani universitari per tutto Marzo si riversano nelle spiagge e sul lungomare, bevendo, ascoltando musica e facendo confusione all night long.

Sia che passiate da queste parti prima di imbarcarvi in una crociera dei Caraibi, per lavoro o semplicemente per caso, eccovi una serie di luoghi da visitare affinché la permanenza sia il più piacevole possibile.

Spiaggia e mare

Tutta la città è affacciata sul mare. Di fronte a Fort Lauderdale, a meno di 100 miglia, ci sono le Bahamas. La spiaggia anche qui è bianca, non polverosa, con palme da cocco e dune; ovunque sono presenti docce per sciacquarsi e spesso anche bagni pubblici.

Andando su Beach Boulevard (A1A) troverete anche una zona attrezzata con bagni, bracieri per grigliare, tavolini da picnic e un playground. Dalla parte opposta della strada ci sono piccoli supermercati, bar, ristoranti, negozi per lo shopping. Non è frequente da queste parti avere spiagge così servite e libere dai grattacieli, e questo è un buon punto di forza. Per farvi capire, questa e’ la zona:

Se invece preferite una spiaggia più “selvaggia”, è sufficiente andare poco più a nord della Sunrise Blv per allontanarsi dal caos cittadino.

Andando ancora più a nord, merita un giro Lauderdale-By-The-Sea. E’ una frazione molto carina, piena di locali, dove è possibile bere un aperitivo e ascoltare buona musica, con un target di età un po’ più elevato rispetto alla Beach Blv.

Se volete mangiare direttamente sulla spiaggia, invece, non ci sono molte opportunità: quasi tutto il litorale è (per fortuna) libero. Uniche opzioni: il ristorante Ocean2000 del Pelican, Aruba o Seawatch (a Lauderdale By the Sea). Moltissimi ristoranti lungo la A1A offrono però roof restaurant con vista mozzafiato e brunch di livello (come ad esempio il Pier66).

via pier 66 hotel marina

Venice of America

Il gran numero di canali navigabili che attraversa in modo affascinante la città le ha conferito il nickname “La Venezia d’America”.

Un servizio di Water Taxi (28$ il giornaliero, 18$ dopo le 5pm) permette di attraversare la città per via acquatica, attraverso 9 stazioni hop-on-hop-off. Ve lo consiglio tantissimo: lo spettacolo delle ville viste dall’acqua è mozzafiato. E’ anche possibile incontrare i lamantini lungo il canale e vedere tutta la città senza problemi di parcheggio o di traffico, fino alla frazione di Hollywood. Inoltre il biglietto del Water taxi vi permette di usufruire di sconti in ristoranti o negozi lungo il percorso. Non è raro incrociare grossi yacht in cui si svolgono cerimonie, matrimoni o semplicemente parties, con musica a alto volume, a sottolineare il bel clima sociale di Fort Lauderdale.

Vita notturna

Dal Riverwalk fino al Beach blv, lungo Las Olas, si svolge la vita sociale di Fort Lauderdale. La sera si vedono caroselli di macchine di lusso fuori dai valet dei locali lungo Las Olas, un viale che collega il centro città al lungomare. Qui è un susseguirsi di boutique, ristoranti di tutto il mondo e locali che richiamano la bella vita di FL. Sul Beach Blv è possibile sorseggiare un cocktail vista mare in uno dei tantissimi locali (per la verità un pochino troppo turistici). Se preferite godere del lungofiume in un ambiente meno scontato, con il water taxi è possibile raggiungere la zona del Galt, a nord (fermate 9-10). Lo Shooters, il Flip Flop e il Bokamper’s  sports bar&grill sono due locali molto frequentati  per un pasto veloce, un drink, magari con il sottofondo musicale o guardando una partita. Qui attraccano tantissimi Yacht e piccole barche ed è molto carino come ambiente, lontano dai soliti giri.

Fort Lauderdale è una città estremamente gay friendly, una delle più accoglienti d’America, e Wintor Manor è un quartiere tranquillo, ordinato, elegante, dove troverete tantissimi locali, spa e negozi rivolti a una clientela prevalentemente maschile.

Su una traversa della 26thNE c’è una piccola chicca: Lola’s Market.

via yelp

Un luogo pieno di colori, in cui fare un brunch, o che vale anche solo un giro per qualche foto. Lola’s Market è un food court, un mercatino dell’usato, un posto colorato dove fare le foto… e molto altro (2501 NE 13th Ave, Wilton Manors, FL 33305)

Musei

La zona centrale di FL, lungo il fiume è sede di numerosi uffici, banche, ma anche il cuore storico della città.

via go riverwalk

La passeggiata del Riverwalk, molto suggestiva, si snoda tra il Museo History Fort Lauderdale, la prima scuola di FL, Stranhan House (una delle più antiche residenze della Florida), il Museum of Art e il Science Museum.  Qui, la prima domenica di ogni mese, si svolge il Sunday Jazz Brunch. Tantissime persone portano coperte, tavolini, sedie, cestini da picnic e, dalle 11 alle 2pm ascoltano musica jazz eseguita dal vivo, nei diversi padiglioni presenti nel parco. In altri momenti, non è raro vedere, sotto le stesse pagode, matrimoni americani… un po’ come nei film.

In occasione del Brunch domenicale è possibile anche fare il tour guidato alle residenze storiche del parco (esclusa Strahan, che prevede tre tour guidati il giorno). E’ molto piacevole e interessante, se capite un po’ di inglese.

Se avete bambini, il Museum of Discovery and Science è il posto per loro: possono toccare, sperimentare, giocare in innumerevoli situazioni, da come si forma un uragano, alla vita delle Everglades, da come è fatto il corpo umano a come funzionano le onde sonore. C’è anche una bella vasca con le lontre. Se volete fare un regalo speciale, magari ai vostri bambini, è possibile prenotare, al costo di 50$ a testa, un’ora con le lontre e dare loro da mangiare.

Parchi pubblici

Se vi piace la natura, potrete trovare diversi parchi, sia in città che nelle vicinanze.

Hugh Taylor Birch Park (6$ a macchina-2$ in bici) è un parco cittadino in cui è presente uno dei pochi Hammock naturali (in pratica potete vedere come si presentava tutta la Florida all’inizio del ‘900). Il Signor Birch, di Chicago, capitò da queste parti all’inizio del 900, si innamorò della zona e la elesse a residenza per l’inverno. All’interno del parco potete fare il giro di 3 km in macchina, a piedi o in bici. E’ presente un bar ristorante, due aree attrezzate con bracieri, bagni, tavoli e playground e si gode di una bellissima vista sulle ville del canale. E’ anche possibile lasciare la macchina nel parcheggio del parco e attraversare la strada per raggiungere la spiaggia di fronte. Si possono incontrare iguane, tartarughe,  uccelli, procioni ma non alligatori. Quelli vivono in acqua dolce e le acque di Fort Lauderdale sono in prevalenza salate

Bonnet House (20$) Residenza della figlia e del genero di Birch, è sicuramente un luogo che merita una visita. Il giardino è molto curato con alberi da frutta e fiori; la casa, coloniale, è piena di opere d’arte, di cianfrusaglie e di colori. Una serra-giardino di orchidee rende speciale questo posto, soprattutto se siete appassionati di fiori esotici

Holiday Park: E’ un grosso parco sportivo pubblico. Ci sono campi per numerosi sport, è possibile correre, giocare a tennis, a basket, baseball, calcio, e ha un grosso parcheggio. Si trova sulla Sunrise Boulevard, a pochi km dal centro città.

Shopping

Sia che cerchiate le grandi firme, sia che cerchiate il grande affare, a FL c’è la possibilità di fare shopping.

A parte le boutique de Las Olas, il Galleria Mall su Sunrise Blv offre una serie di negozi di alto livello. Da Macy’s a Neiman Marcus, da Sephora a Williams Sonoma,  da Victoria Secrets a Apple, in un ambiente raffinato si può passeggiare e guardare le vetrine degli oltre 100 negozi  o mangiare nei bei ristoranti sull’esterno

Se non ambite a una borsa di Gucci o a un vestito di Donna Karan, il Coral Ridge Mall può essere una buon compromesso. In questo mall c’è Target, TJMaxxx, Marshall, Ross e altri negozi che strizzano l’occhio al portafogli. In più, c’è un bel cinema multisala, dine-in. Questo significa che mentre guardate il film, potrete mangiare un piatto di alette di pollo, una pizza, o solo sorseggiare un bicchiere di vino. E il martedì il biglietto è a 5 dollari. Visto che per noi italiani è un modo un po’ diverso di andare al cinema, potrebbe essere un’esperienza interessante

Se arrivate a Fort Lauderdale con una crociera, o state per imbarcarvi, è probabile che non vogliate muovervi troppo dal porto. In questo caso, la 17St SE è una strada molto vicina al Terminal crociere con molti negozi, ristoranti e catene di fast food che vi permetterà di passare qualche ora piacevole.

Con i suoi oltre 360 negozi di outlet, Sawgrass Mills Mall è uno dei più grandi mall degli USA. Qui potete fare davvero buoni affari, acquistando brand di grandi firme anche al 70%, e non sono fondi di magazzino (come accade purtroppo spesso in Italia). In USA, spesso, si trovano offerte che sono davvero tali. In questo centro c’è un’area dedicata alle grandi firme (Gucci, LV, Loro Piana, e tutto quello di lusso che vi viene in mente) ma anche Havaianas, Candy store, negozi sportivi, catene di Outlet. Vi consiglio di perdere un po’ di tempo su internet guardando cosa si può trovare prima di andare, perché una volta lì non è molto facile riuscire a focalizzarsi su uno scopo o orientarsi. Io stessa credo di essere riuscita a girarlo tutto solo alla 4-5 visita. Ogni volta trovavo una zona a me sconosciuta! Se i bambini iniziano ad innervosirsi, programmate una sosta per il pranzo o la cena al Rainforest cafè. Tra animali selvaggi, temporali improvvisi e rumori della giungla avranno occasione di rilassarsi e divertirsi (alcuni bambini possono pero’ spaventarsi). Le porzioni sono enormi per i nostri standard, quindi valutate l’idea di fermarvi agli antipasti o condividere piatti più elaborati, soprattutto se volete continuare lo shopping

Aree Limitrofe

Dr. Von D. Mizell-Eula Johnson State Park: Bellissimo parco naturale a Dania Beach.  Il parco è raggiungibile anche via intracoastal, se avete  una barca. Ci sono tavoli da picnic, bracieri, un bar/ristoro con noleggio di kayak e paddleboard, tuttavia è un ambiente molto selvatico, dove fare un picnic in riva al mare e in mezzo alle dune

Butterfly World (29.95$ Adulti, 21.95$ bambini). Si trova all’interno di una grosso parco (ingresso 1,5$ a persona, <5 anni gratis), che già da solo vale la visita a Coconut Creek, a 30 minuti da FL. Il Parco è attraversato da Sample road. In una metà ci sono  il butterfly world e alcuni campi sportivi, dalla parte opposta ci sono una fattoria didattica (con un grosso maneggio), un percorso col trenino a vapore, e un grosso playground.

Flamingo Gardens, vi rimando al post della mia ospite.

Gumbo Limbo (ingresso gratuito, si può fare una donazione di 5$ a persona, volontaria) a Boca Raton. Potrete vedere l’ospedale delle tartarghe marine, ognuna nella sua vasca, con la cartella clinica che riporta danni subiti e terapia in corso; la nursery, dove i cuccioli crescono fino a un’età in cui possono essere liberati; diversi acquari, in cui esemplari permanentemente danneggiati continuano la loro vita in cattività; un parco con fiori “attira farfalle” e un bel percorso nella natura locale, lungo una passerella di legno. Se avete ancora tempo libero, prima di rientrare, vi consiglio una visita al Sugar Sand Park (ingresso gratuito). Parco giochi bellissimo, con un playground interattivo, alla scoperta dei pianeti e della natura.

Everglades: Andando verso ovest ci sono diversi posti in cui è possibile fare un giro delle everglades a bordo degli airboat. Sono tour di 30-60 minuti (circa 20-30 $). In estate, non andate troppo tardi o il caldo sarà insopportabile. In inverno, invece, preferite il primo pomeriggio, gli alligatori col tepore sono più visibili.

Se volete passare una giornata al mare,  passeggiare, mangiare un gelato vista oceano, andare sui pattini o sullo skateboard proprio come su un lungomare italiano, la spiaggia di Hollywood Beach è perfetta. Un bel  broadwalk di circa 3 km, con ristoranti, locali, musica dal vivo e hotel rallegra pomeriggi e serate con una vera aria vacanziera. Se decidete di pernottare qui, potrete avere mare, locali e comodità senza neanche aver bisogno della macchina. Da Hollywood il servizio di Water Trolley (gratuito) e il Water taxi vi permetteranno di raggiungere Fort Lauderdale città comodamente

Chiese e religione

Qualunque sia la vostra fede religiosa, a FL troverete sicuramente il vostro luogo di culto. Le chiese però non sono sempre aperte come noi siamo abituati. Poiché spesso sono anche sede di scuole private, durante la settimana sono chiuse e gli spazi vengono utilizzati dalle scuole. Se siete di quelli che credono che le meraviglie ecclesiastiche si trovano solo nel vecchio mondo, vi consiglio una visita alla Coral Ridge Presbiterian Church a Imperial Point.  Qui si trova un organo davvero interessante. Costruito dai Fratelli Ruffati di Padova nel 1977 è uno strumento imponente e bellissimo, in una location sicuramente molto affascinante.  La domenica mattina ci sono due funzioni, una tradizionale e una con la messa moderna, cantata che vi suggerisco.

Alcune chiese, come la Calvary Chapel, hanno grossi spazi per far giocare i bambini e , nel caso della Calvary, un buon Diners in cui fare un brunch dopo la funzione.

Curiosità

Se avete bambini che amano gli aerei, potrebbero apprezzare di andare a mangiare al Jet Runway Cafè, il diners del Fort Lauderdale’s Executive Airport. In un ambiente molto curato si può mangiare della buona cucina americana guardando i piccoli jet privati partire e atterrare (aperto solo a pranzo).

Grazie Elena per tutte queste tue dritte, per le foto e per la passione con cui hai raccontato nel dettaglio questa bellissima citta’.

Annunci

6 pensieri su “Fort Lauderdale: guida completa

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.