Mi fa sempre sorridere ripensare a questo articolo quando qualcuno si trasferisce a vivere a Miami e crede che Miami Beach sia l’unico posto che valga la pena frequentare. Si parla di americani, ma vi assicuro che per noi italiani e’ quasi la stessa cosa. Chi segue questo blog dal principio sa bene che la Miami Beach Addiction non mi e’ mai toccata in sorte, grazie soprattutto al fatto di essere stata svezzata all’arrivo da chi ci viveva gia’ da tre anni ma che non ha mai amato quella piccola isola attaccata alla terraferma. E si sa che chi va con lo zoppo…

Fase 1: Vacanza tutto l’anno

Dove vivi: South Beach, sicuramente al Flamingo.
Dove vai quando esci: South Beach.
Cosa dici sempre: “Non sai quanto e’ figo qui, devi venire!”
Attivita’ preferita: Selfie di te stesso al mare o sulla boardwalk in costume a febbraio quando tutti battono i denti dal freddo.

miami-beach-florida-usa-007
via real science

Perche’ tutti vanno a South Beach? Non perche’ sia conveniente, ma perche’ e’ l’unica zona di Miami che conosce chi non vive a Miami. Appena trasferito sei una montagna di ottimismo e non fai altro che parlare delle attivita’, i locali, le feste, il divertimento. Sei nient’altro che un turista a lungo termine che apprezza la smisurata presenza italiana e il mantenimento delle proprie radici culturali, compresa passeggiata a piedi e caffe’ espresso.

Fase 2: Ormai sono di casa

Dove vivi: Brickell. Oppure in qualche altro posto nei dintorni di Flamingo.
Dove vai quando esci: South Beach, Brickell, o Wynwood quando vuoi sentirti impegnato.
Cosa dici sempre: “Vivere qui e’ tutta un’altra cosa che stare in vacanza!”
Attivita’ preferita: Aspettare che la gente si presenti all’appuntamento, e farsi dare buca.

La novita’ della vacanzilandia e’ passata ma continui a vedere la citta’ con le lenti colorate dai pastelitos. Inizi a confrontarti con gente che vive qui e ti dice che arriva tra 15 minuti, invano. Ma d’altronde, in cosa e’ diversa l’Italia? Il tempo e’ cosi’ bello e la spiaggia e’ sempre ad un passo! Ma a quando risale l’ultima volta che ci sei andato?

Fase 3: Ora sono veramente di casa

Dove vivi: Coral Gables, South Miami, o (se non guadagni abbastanza) Kendall.
Dove vai quando esci: Ovunque non sia South Beach
Cosa ripeti sempre: “Fuck the Palmetto”
Attivita’ preferita: Fare shopping nei negozi a ridosso della NE 1st St e poi vantartene con gli amici che hanno comprato la stessa cosa a prezzo pieno.

La fase 3 inizia quando comprendi perche’ davvero erano tutti sempre in ritardo, e quando il baciare la guancia (una sola) di qualcuno appena conosciuto non ti sembra assurdo. Sei ora a conoscenza che esiste una enorme fetta di citta’ che si estende a ovest della I-95, e le tue serate nei club di South Beach sono state sostituite da quelle a casa di amici in Brickell.

contemporary-decorating-project-brickell-5
la vista dalla casa degli amici in Brickell – via dko interiors

Fase 4: WTF??!!

Dove vivi: per il secondo o terzo anno in una qualsiasi delle zone “ora sono veramente miamense”.
Dove vai quando esci: Coral Gables.
Cosa ripeti sempre: “ma state scherzando??”
Attivita’ preferita: Cominciare a cercare appartamenti a Fort Lauderdale. D’altronde Fort Lauderdale e’ come Miami senza tutta la m-eh.

Forse esce fuori dopo il tuo ottavo appuntamento consecutivo con qualcuno incapace di spiegarti cosa fa per vivere. O forse te ne esci con WTF?! quando qualcuno arriva tardi poiche’ fissato sul fuso di Miami (no ma questa noi italiani non la capiamo) oppure che non si presenta senza nemmeno avvertire ne’ chiedere scusa. Ma arriva per tutti il momento WTF. WTF ci faccio in questo posto?? WTF problem hanno in questo posto?? E ci inizia seriamente a chiedere perche’ qualcuno sano di mente dovrebbe vivere a Miami.

miami_traffic
via Miami New Times

Fase 5: La goccia che fa traboccare il vaso

Dove vivi: Midtown
Dove vai quando esci: El Patio
Cosa dici sempre: “Non ho nessuna intenzione di andare in spiaggia”
Attivita’ preferita: Taco Tuesday a Wood Tavern

Dopo aver sbollito la fase WTF ed imparato ad evitare le cose della citta’ che piu’ ti irritano (che e’ il motivo per cui ti sei spostato a Midtown per evitare di guidare verso ovest alle 4 del pomeriggio) hai pero’ anche perso definitivamente quello sguardo romantico sulla citta’. E di conseguenza ti trovi ad un crocevia: pensi di volerti trasferire, senza un vero motivo, perche’ sai che hai raggiunto il limite di pazienza con la citta’ che continua a darti l’orticaria. E l’After Bite funziona solo fino ad un certo punto.

Fase 6: F******, me ne vado

Dove vivi: Midtown, accanto ad un condominio in costruzione.
Dove vai quando esci: Non esci.
Cosa dici sempre: “Non ce la faccio. Davvero non ce la faccio”
Attivita’ preferita: Due margaritas al prezzo di uno da Lime.

Ecco, sei finito. Hai probabilmente raggiunto l’apice mentre siedi in macchina da due ore bloccato nel traffico di Pinecrest per qualcosa che ha a che fare con il Boat Show. Guardi l’incrocio e decidi di andare a nord. Hai cercato lavoro altrove per mesi, pensi che non vai in spiaggia da almeno 2 anni, quindi cos’altro ti serve per decidere?

Fase 7: Rassegnazione

Dove vivi: Coconut Grove
Dove vai quando esci: Ft. Lauderdale, pure Delray, se sai da chi dormire.
Cosa dici sempre: “Ma dove altro potrei andare?”
Attivita’ preferita: Sedere a Bay Grove Grill parlando di quanto peggiorera’ la situazione la prossima settimana e ricordando quanto era bella Miami tanto tempo fa.

Se non te ne vai dopo la fase 6, non potrai vivere in nessun altro posto. Ti sei rassegnato alle persone inaffidabili (per noi italiani, ci si rassegna ai lavoretti di casa fatti malissimo), ai governanti corrotti (huh!), e al non essere compreso quando parli. Ma non esiste posto perfetto, e Miami e’ davvero la tua casa. Sei diventato bravissimo nel conoscere persone nuove e senza essertene davvero reso conto, sei un lupacchiotto di mare. Quello che aggiungi sereno mentre siedi con la tua birra fredda in mano e’ che ci sono tantissimi altri posti dove si vive molto peggio che qui.

L’intero testo e’ tradotto dall’originale linkato in cima (i commenti tra parentesi sono miei). Si prega di mandare le vostre rimostranze a 

Foto in apertura via TripAdvisor

Annunci