Una famiglia italiana a Miami

Stagione degli uragani: preparazione nella settimana tax free

Lo scorso settembre molti di noi hanno sperimentato per la prima volta cosa sia un uragano. Se anche non ci ha investiti direttamente, parlo per Miami e la costa est, abbiamo fatto tesoro di cosa significhi e sappiamo bene ora cosa aspettarci prima, durante, e dopo.

Personalmente ho imparato molto dall’uragano Irma.

Ho imparato che i vetri anti impatto non sono a prova di acqua. Moltissime persone mi hanno confermato che anche a casa loro la pioggia filtrava dalle finestre, potete provare ad immaginare quanto il vento e la pioggia soffiassero forte. E non eravamo nel percorso dell’uragano.

Ho imparato da un mio amico cubano che esistono due tipi di uragani, di pioggia e di vento. Irma era di pioggia, e pensa se era di vento.

Ho imparato che il dopo puo’ durare mesi. A Portorico stanno ancora in fase di ricostruzione. Noi siamo stati senza luce una settimana, e non era successo niente. I detriti delle staccionate e degli alberi sono rimasti in strada fino a Thanksgiving.

Ho imparato che le assicurazioni non sempre pagano e si va in causa. Noi abbiamo avuto dei danni alla staccionata, al cancello, e soprattutto al tetto, e abbiamo perdite in una stanza. E qui l’uragano non e’ passato direttamente.

Ho imparato che gli hurricane parties sono molto divertenti, soprattutto quando li passi con gli amici giusti.

Ho imparato che esistono due tipi di gestione dell’ansia da uragano, quella che ti fa scappare via e quella che ti porta ad organizzarti. Nel primo caso dovrai convivere col dubbio che non avrai abbastanza benzina e potresti rimanere bloccato da qualche parte, in strada, chissa’ dove; nel secondo che tutto quello che hai provato a organizzare non e’ sufficiente (celo).

Io credo che anche il Governatore Scott abbia imparato qualcosa dall’uragano Irma. Ieri, 1 giugno, e’ iniziata la settimana tax free per fare scorta di tutto quello che serve per prepararsi all’eventualita’ di un uragano. Tra le cose che ho imparato e’ che quando viene annunciata la certezza del percorso dell’uragano, circa una settimana prima, gia’ non si trova piu’ acqua nei negozi. Ma il peggio e’ il dopo, quando non arrivano gli approvvigionamenti.

L’acqua e’ sempre tax free (se naturale). Comprarne qualche gallone da tenere in casa e’ una buona idea. Altri articoli sempre tax free sono il latte in polvere e gli omogeneizzati, le medicine, il cibo in scatola e il kit di primo soccorso.

Fino al 7 giugno gli articoli tax free comprendono torce, batterie, taniche per la benzina, radio, generatori, teli blu per il tetto, ghiacciolini, e tanto altro. A questo link trovate il mio post sullo stretto necessario da procurarsi e le cose da fare in previsione di un uragano. A quest’altro link invece scopri se, come me, vivi anche in una flooding area che verra’ sicuramente evacuata. E se deciderai di non fare nulla e andartene lontano in caso di emergenza, va benissimo cosi’.

Altri articoli che ho scritto sugli uragani:

E speriamo non dover fare nulla quest’anno.

 

Annunci

Un pensiero riguardo “Stagione degli uragani: preparazione nella settimana tax free”

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.