Solo commenti anonimi, plis

Se fosse lui a parlare, lei sarebbe una grandissima str. Lei, la sua ex. Che non gli fa vedere i figli e che glieli mette contro e che e’ attaccata solo ai soldi.

Se lui avesse una nuova compagna, lei, la nuova compagna, vedrebbe solo quanto lui si sbatte per i suoi piccoli, e quanto ci prova ad essere presente nelle loro vite, se solo non fosse per lei, la sua ex, quella str.
La storia purtroppo spesso la fa chi urla piu’ forte. Chi va a manifestare perche’ per dare il mantenimento e’ rimasto senza un soldo e dorme in macchina, chi si impegna ogni giorno al di sopra delle sue forze per poter organizzare tutto, famiglia nuova, famiglia vecchia, relazioni ed equilibrio.
Ma spessissimo chi non urla e’ perche’ non ce la fa piu’. Perche’ ha dato il tutto per tutto, ha provato a giocare alle marionette sperando che un padre si prendesse le sue responsabilita’, e invece quello che lui e’ capace di dire e’ solo Se vuoi te li tengo io. Te li tengo, perche’ le fa un favore, e perche’ non sono figli suoi, lui e’ il baby sitter non retribuito. Spessissimo chi non urla e’ perche’ si vergogna di aver messo al mondo dei figli con un idiota e ora le tocca spaccarsi la schiena e sorridere davanti ai bambini per non distruggere ai loro occhi la figura paterna quando invece vorrebbe solo potergli dire quanto e’ incapace, e quanto invece sia lei ad organizzare i weekend, i cinema, i parchi, i pranzi, e paga lei per tutti, e lui ci fa una bellissima figura, e lui e’ soddisfatto perche’ e’ convinto di essere un grande e di essere capace di assumersi pienamente il suo ruolo genitoriale, perche’ esserci una volta a settimana, obbligato, certo, mica perche’ lui alza il telefono perche’ vuole stare coi suoi figli in mezzo alla settimana, i desideri aspettano il weekend e le decisioni del giudice, lo sapevate?, esserci una volta a settimana significa fare il padre che gioca, che perdona, che non sgrida, che non fa fare i compiti, perche’ Scusa, mi vedono una volta a settimana, mica mi metto a dargli le regole. Chiaro, tanto lei ormai nella melma ci sguazza, volta piu’, volta meno. Lei, la ex. La str.
E se lui si dimentica di andarli a prendere, E’ capitato.
Se arriva tardi a tutti gli appuntamenti e lei lo sveglia per chiedergli Dove caspita sei, ti aspettano vestiti da due ore (ogni fine settimana. Ogni. Fine. Settimana), Ero stanco. Chiaro, ha spalato carbone tutta la notte.
Se li riporta alle 4 anziche’ alle 7, Avevo mal di testa, non puoi capire, non si sono fermati un attimo
Se fosse lui a parlare, lei sta esagerando. Lei glieli sta mettendo contro, perche’ gli impedisce di fare il padre come lui vorrebbe. E cosa vorresti? Non lo so, ma tanto lei non me lo fa fare
Se i bambini chiamano papa’ anche gli alberi, perche’ sono piu’ stabili di quel bipede con due occhi e zero cervello, e’ perche’ lei parla male di lui in sua assenza, o perche’ lei se ne va i weekend con altri amici con figli e non lo invita – Ah questo weekend no scusa, mi hanno invitato al mare e sono li’ l’intera settimana con un amico… facciamo un’altra volta
Se fosse lui a raccontare la storia, non parlerebbe di una ex moglie che ha dovuto fare i salti mortali perche’ non le ha dato alcun contributo economico per dodici mesi, e poi la meta’ di quello pattuito, ma racconterebbe che lui il suo dovere l’ha sempre fatto, non ha mai saltato un weekend con i bambini (Ma la sera te li riporto, eh), ha lavorato tanto per reinventarsi la vita dopo averla buttata a mare (il mare aveva due cosce) racconterebbe che con lei non era felice perche’ era sempre nervosa. Una rompiballe. Aveva sempre il dito puntato. Era esagerata. No, quello lo dice ancora, Eh ma come esageri
Ma non saprebbero, lui ne’ la sua nuova fiamma che ha occhi solo per lui, che i bambini hanno camminato con mezza scarpa, vestito mezzo pantalone, mangiato mezza mensa scolastica. Urlato rabbiosi contro la mamma quando sbotta perche’ non ce la fa piu’. Pianto disperati chiedendosi come faceva il padre a dimenticarsi di loro. Svegliati insonni nel cuore della notte spaventati di poter essere abbandonati anche dalle madri.
Ma che ne sapete, voi che guardate solo una faccia della medaglia?
Come fate a sapere tutto quello che succede nell’altro appartamento?
Cosa ne sapete voi, che siete arrivate anni dopo la separazione?
Ma che certo poi, la stupida e’ lei, da un inetto cosi’ cosa potevi aspettarti? 
Ovvio, tutto il mondo lo sa che le ex sono delle str sanguisughe.
Ma scusa, devi lasciargli i bambini e andartene. Chiaro. Come quella volta che e’ tornata e li ha trovati a mangiare i croccantini del gatto mentre lui dormiva. O giocare con la cacca, del gatto. O quella volta che sono caduti e si sono rotti la testa perche’ lui, il padre, era bevuto. 
Ma chiaro, lui e’ il padre separato piu’ figo del mondo, presente, artista, lavoratore, non salta un weekend guarda.
Se glieli porta lei.
Se lei lo chiama.
Se lei gli paga l’ingresso al cinema, Perche’ proprio non ce la faccio, do’ tutto a te.
DO’ TUTTO A TE.
immagine
 Questa e’ una storia, ma l’ho sentita decine di volte, identiche, cambiavano pochissime sfumature. Quando ne ho scritto su fb sono arrivati solo commenti da chi ha sposato padri separati esemplari; eppure ho avuto pazienti, e ho amiche, che mi hanno parlato delle loro fatiche di madri sole, della frustrazione, della rabbia che non puo’ essere espressa in nome dei figli – e non dite di no, lo facciamo tutte, la maggior parte delle volte. E per la prima volta lei, la protagonista di questa storia, acconsente alla pubblicazione di un post simile, perche’ non ne puo’ piu’, perche’ stavolta la misura e’ davvero colma. Era ora, si’. Ma a lei non cambiera’ nulla, forse solo un poco, forse sara’ la molla per cambiare qualcosa dentro di se’, chi lo sa. Ma per una volta, potete risparmiarci il menopeggismo? Potete evitare di controbilanciare con le ex moglie altrettanto str?Potete evitare di scrivere quanto sono fighi i vostri? Perche’ ecco, si sentono ancora piu’ sole. Grazie.
Annunci

0 pensieri su “Solo commenti anonimi, plis

  1. Oddio, ecco, mo' mi avete fatta piangere.Come scrivevo piu' sopra, e' un processo emotivo. I figli peraltro si concedono di incazzarsi e sfogarsi con i genitori che ci sono proprio perche' ci sono e sanno che quelle emozioni negative potranno essere accolte, anche strepitando, anche rifiutandola (ed e' lo stesso che accade, per dire, quando arrivano frustrati da scuola e si sfogano a casa).E ci si deve arrivare a capire che un padre non c'e' non perche' si e' fatto qualcosa, come diceva Norma, e lo pensano tutti i figli di separati, sappiatelo; ma perche' e' finito l'amore con la mamma, cosa che puo' succedere, ma da “piccoli” non e' concepibile.E Apina, se tu fossi stata su fb, avresti letto quello che non ho accettato, e cioe' commenti unicamente sulla percentuale, minoritaria, di uomini che si ammazzano di fatica per esserci. Come ho scritto, statisticamente il 90% sono i bipedi incapaci.Grazie Apina, grazie ancora PdC.

    Mi piace

  2. io vi abbraccio tutte, perchè leggere la mia storia ogni volta è un pugno nello stomaco, ma i vostri commenti, l'affetto e le vostre confidenze mi hanno fatto capire di non essere la sola, e di non essere da sola. Grazie Lucy, per aver insistito per pubblicarla. Ma ce l'ho fatta ad acconsentire solo dopo anni, nonostante io ne sia immersa ancora fino al collo nelle mie difficoltà di gestione. Quello che mi ha fatto decidere di “parlarne” è stato l'ennesimo episodio, l'ultimo, in cui ho realizzato che dovevo semplicemente arrendermi al mio ruolo. Non il ruolo della vittima: il ruolo della madre. Mamma e basta. Ho capito di non essere onnipotente, di non poter essere mamma-e-papà, di non poter gestire tutto, tappare i buchi, colmare tutti i vuoti. E' sparita l'ansia di dovermi scindere nel ruolo e sostituirmi a chi non c'è. Ho dovuto toccare il fondo (e anche scavare un tantino sotto), ma sento di aver ottenuto un grande cambiamento in me. Grazie ancora, grazie a tutte. E grazie a questo bellissimo e profondo blog.

    Mi piace

  3. Ho vissuto più o meno la stessa storia di tante che si sono raccontate prima di me.Posso solo dire che un giorno i figli cresceranno e capiranno.Così ho fatto io.Ho sopportato, ho pianto, ho subito tutta l'amarezza, la solitudine, la paura e il dolore di avere un padre immaturo,irresponsabile e puttaniere. Poi sono diventata mamma e l' ho cancellato definitivamente dalla mia vita.Ho 2 bambini che non vedrà mai perchè non gli permetterò di fare a loro quello che lui ha fatto a me e ai miei fratelli.Per me non esiste più, non ho più il suo numero, non parlo mai di lui…vorrei che non esistesse più.Purtroppo però ogni estate me lo ritrovo dove vivo (é il suo paese d'origine) con la sua nuova compagna, non è facile incontrarlo per strada e far finta di non conoscerlo ma il mio motto è “il peggior disprezzo è la non curanza” e tengo duro.Abbraccio forte questa mamma e spero che un giorno i suoi figli sapranno di quanto è stata dura la sua vita…anzi ne sono sicura.Anna

    Mi piace

  4. Io penso solo che se due persone con figli son separate, una ragione c'e'. E lo dico da figlia di separati. Dunque solidarizzo pienamente con le ex, soprattutto quelle con figli. Che una mica vuole regalare una separazione alla prole, in genere. Baci

    Mi piace

  5. Io vorrei esprimere solidarietà alle donne che hanno avuto un compagno così irresponsabile ( e sono gentile). Vorrei dire loro “coraggio”, perché di coraggio per essere felici davanti ai figli nonostante un padre così… irresponsabile ce ne vuole. Ad una mia cara amica è crollato il mondo addosso quando il marito le ha detto che aveva avuto una relazione durata 4 anni con un'altra donna (quando lui se ne andava in trasferta PER LAVORO) e che era andato a puttane – letteralmente – nonstante avessero un bambino. Ed un'altra in arrivo. Io vorrei anche dire alle altre donne, quelle che stanno con un padre separato: chiedetevi perché. Vi auguro di cuore che lui sia un uomo responsabile che, dopo la fine di un matrimonio, voglia ricominciare e rifarsi una vita. Ma non è che lui è così fantasmagorico perché passa con VOI e non con quegli impiastri dei figli, i fine settimana in barca? Non è che lui è così speciale perché è con voi che se ne va a sciare e lascia quelle piattole con la ex? Non è che lui è così speciale perché ha mollato una famiglia solo per stare con voi? Voi che siete più speciali di quell'isterica che, poverino!, non lo lasciava giocare con la Wi, andare alle partite di calcetto tutti i lunedì – e sti cazzi se c'era la spesa da fare – o fare cosette a tre con la prostituta rimorchiata sulla Tangenziale. Voi, invece, siete così perfette, vero? Voi siete quelle giuste, quelle perfette, la metà mancante della mela. Certo. Fino alla prossima gonnella. Più giovane. Più libera. Pensateci. Pensateci bene, prima di finire a sedervi accanto a quella stronza della sua ex.

    Mi piace

  6. Oh cavoli. Si', in linea di massima e' esattamente come dici tu. Le amiche che hanno commentato qui sopra, o su fb, hanno avuto figli da uomini separati, e a quanto pare sono padri eccezionali con i vecchi e con i nuovi figli. Ma sono d'accordo con te, perche' come ripeto, loro sono l'eccezione. La regola e' quella che tu hai cosi' crudamente descritto, e mi dispiace tanto per la tua amica. Con le puttane. Non ho parole.

    Mi piace

  7. Se un padre è un buon padre, lo è a prescindere. Io sono sicura che questi uomini… irresponsabili sarebbero stati dei disastri anche se la coppia non fosse scoppiata. Il guaio è che molti uomini pensano che toltisi dalle palle la moglie, avvenga lo stesso anche coi figli. Che li devono mantenere, e c'è la crisi, ma le vacanze in capo al mondo te le fai. O ilo controller della wi te lo compri…

    Mi piace

  8. Qua siamo su livelli anche piu' infimi, guarda. Vacanza a scrocco da qualcuno purche' bimbifree, “pero' se vuoi qualche mattina I MIEI te li possono tenere”. “Ok, quando?” “Oh beh, ora sono in montagna, quando tornano VEDIAMO”.

    Mi piace

  9. Fa male questo post, cavolo se fa male! Ho paura, tanta e lo sai, mi riconosco in qualcosa ma siamo solo all'inizio, spero che le cose per me e Ricciolo vadano diversamente. Un abbraccio e tanta stima per questa grande Mamma.

    Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.