Albero di ricordi

Ho iniziato nel 2008, l’anno in cui ho conosciuto My. Il Natale precedente niente, non ero ancora in casa mia ma gli scatoloni erano tutti pronti per il trasloco, e di quel Natale triste non ricordo molto, chissa’ dove l’ho passato. My invece odiava le feste e feci l’albero da sola. Era il nostro primo Natale insieme, non sapevamo se saremmo durati, lui sarebbe partito per gli Stati Uniti due mesi dopo. Porto’ pero’ degli addobbi di legno rosso. Belli.

wpid-wp-1417575831769.jpeg

 

L’anno successivo inaspettatamente era a Roma con me, e da Ikea comprammo questi. Il nostro primo vero Natale sapendo che saremmo durati nel tempo.

wpid-wp-1417575917018.jpeg

Natale 2010 fu la volta di mia sorella, reduce da una brusca separazione, scese a Roma con mamma e figli. My era lontano ma noi eravamo tutti insieme nella mia tana e era bellissimo.

wpid-wp-1417576065634.jpeg

wpid-wp-1417576080343.jpeg
wpid-wp-1417576222116.jpeg

Durante quelle vacanze andammo a Terni in cerca della sua sliding door, non si apri’, io trovai questi.

wpid-wp-1417576245502.jpeg
flying Santa

Poi il 13 dicembre 2011 arrivai a Miami. Finalmente insieme. Vivevamo a Key Largo in una bella casetta tranquilla, e questo fu l’unica decorazione che mettemmo alla porta: c’eravamo noi, il resto che importava.

wpid-wp-1417576381570.jpeg

Natale 2012, laPicci aveva un mese ed avevamo appena traslocato per la seconda volta. Avevo energie da vendere, feci l’albero decisa a far passare la nausea per i festivi all’uomo che pochi giorni dopo avrei sposato. Recuperai i ricordi di famiglia che avevo portato con me dall’Italia: le decorazioni dell’albero di mia nonna, che ogni anno facevo io per lei, e quelle arrivate anni prima dalla Finlandia, regalo di una zia.

wpid-wp-1417576790758.jpeg

wpid-wp-1417576802517.jpeg

Il 2013 e’ stato il Natale degli amici di una vita, in particolare Lu, che ci ha lasciato il cuore.

wpid-wp-1417576892866.jpeg

Quest’anno l’albero si e’ arricchito di nuove decorazioni svedesi, la prima dal Tiger torinese e le altre dall’Ikea miamense.

wpid-wp-1417577052926.jpeg

wpid-wp-1417577064533.jpeg

wpid-wp-1417577075741.jpeg

E per la prima volta dopo non so piu’ quanti anni, l’albero di Natale non l’ho fatto sola. My ed io eravamo aiutati da una piccoletta bionda che ci passava le decorazioni e ordinava Use!, per accendere le luci.

wpid-wp-1417577231745.jpeg

E si’, il puntale e’ la caratteristica di famiglia. L’anno scorso il leone, quest’anno le corna d’alce. Guai a levarle, la piccoletta bionda si arrabbia.

Annunci

34 pensieri su “Albero di ricordi

  1. Bellissimo ripercorrere con te l’acquisto dei vari addobbi e il valore affettivo di ognuno di loro. Anche il nostro albero ha decorazioni che sono state acquistate o regalate nel corso degli anni, ognuna di loro porta con se un grande significato.

    Mi piace

  2. Che bello! Anche per me l’albero racchiude un sacco di storie e l’evoluzione della mia famiglia. Siete bravi ad aver mantenuto una coerenza “decorativa” . Da me si sono accavallati Pokemon e Stelle di domopak, maccheroni dorati e nettapipe arricciati, in un tripudio kitsch terrificante!

    Mi piace

  3. Lucy carissima, ultimamente quando leggo questo tuo spazio mi pare di averlo scritto io perché spesso trovo i miei umori, le mie esperienze, e credo che in quel preciso momento siamo entrambe sulla stessa lunghezza d’onda. Questo per dire che io ieri sera ho fatto l’albero. Da sola e il mio albero e’ proprio come descrivi il tuo, è “noi”…..ogni decoro ha una storia, la nostra di quel momento e di quella della persona che ci ha donato quel particolare addobbo. Nello stesso momento mi ha chiamato la mia amica americana che ha voluto “tenermi compagnia” mentre addobbavo ed è stato un momento molto particolare. Adesso leggo questo post e che dire…..mi spavento a volte perché mi sembra che qualcuno mi legga nell’animo.
    Grazie per la condivisione delle vostre emozioni.

    Mi piace

  4. Bellissimo il tuo albero di Natale! Adoro le decorazioni svedesi…
    Io e maritino non facciamo l’albero da due anni.. 3 anni fa me ne ha regalato uno piccolo e.ho usato le decorazioni vecchie che mia mamma non usa più.. poI c’è stato un grande lutto in famiglia, ci siam dovuti trasferire proprio sotto le feste in fretta e furia e dove viviamo adesso è troppo piccolo.. però mia mamma l’altra settimana ce ne ha regalato uno piccolo piccolo che ora è sulla nostra tv (rotta, almeno così serve a qualcosa)

    Mi piace

  5. Anche da noi tutto addobbato, per Ale sarebbe impensabile iniziare dicembre senza albero, luci, addobbi vari … e ancora luci e luci. È un aspetto originale del mio rigido ometto e io ne sono mooolto felice perché adoro tutta questa esteriorità luccicante che cura dentro.
    Il vostro albero – e i vostri ricordi – sono bellissimi!

    Mi piace

  6. Che bello sapere che ogni addobbo ha una sua storia. E’ un albero davvero bellissimo.
    Noi facciamo due presepi, uno sul camino e l’altro in entrata. Il primo ha solo i personaggi principali con vestiti in stoffa, il secondo è classico, ma Mciomao mette sempre qualche stranezza, che solo un occhio attento può individuare. Infatti sul mio profilo Fb se guardi la foto del camino ci sono due stranezze, ti sfido…trovale!!! 😉

    Mi piace

  7. Avete fatto un albero splendido!! Anche noi raccogliamo le decorazioni anno dopo anno 😀 Trovo che traccino la strada fatta e rappresentino al meglio la fine dell’anno e degli anni addietro e segnino il punto di partenza per il nuovo inizio 🙂

    Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.