Ho iniziato nel 2008, l’anno in cui ho conosciuto My. Il Natale precedente niente, non ero ancora in casa mia ma gli scatoloni erano tutti pronti per il trasloco, e di quel Natale triste non ricordo molto, chissa’ dove l’ho passato. My invece odiava le feste e feci l’albero da sola. Era il nostro primo Natale insieme, non sapevamo se saremmo durati, lui sarebbe partito per gli Stati Uniti due mesi dopo. Porto’ pero’ degli addobbi di legno rosso. Belli.

wpid-wp-1417575831769.jpeg

 

L’anno successivo inaspettatamente era a Roma con me, e da Ikea comprammo questi. Il nostro primo vero Natale sapendo che saremmo durati nel tempo.

wpid-wp-1417575917018.jpeg

Natale 2010 fu la volta di mia sorella, reduce da una brusca separazione, scese a Roma con mamma e figli. My era lontano ma noi eravamo tutti insieme nella mia tana e era bellissimo.

wpid-wp-1417576065634.jpeg

wpid-wp-1417576080343.jpeg
wpid-wp-1417576222116.jpeg

Durante quelle vacanze andammo a Terni in cerca della sua sliding door, non si apri’, io trovai questi.

wpid-wp-1417576245502.jpeg
flying Santa

Poi il 13 dicembre 2011 arrivai a Miami. Finalmente insieme. Vivevamo a Key Largo in una bella casetta tranquilla, e questo fu l’unica decorazione che mettemmo alla porta: c’eravamo noi, il resto che importava.

wpid-wp-1417576381570.jpeg

Natale 2012, laPicci aveva un mese ed avevamo appena traslocato per la seconda volta. Avevo energie da vendere, feci l’albero decisa a far passare la nausea per i festivi all’uomo che pochi giorni dopo avrei sposato. Recuperai i ricordi di famiglia che avevo portato con me dall’Italia: le decorazioni dell’albero di mia nonna, che ogni anno facevo io per lei, e quelle arrivate anni prima dalla Finlandia, regalo di una zia.

wpid-wp-1417576790758.jpeg

wpid-wp-1417576802517.jpeg

Il 2013 e’ stato il Natale degli amici di una vita, in particolare Lu, che ci ha lasciato il cuore.

wpid-wp-1417576892866.jpeg

Quest’anno l’albero si e’ arricchito di nuove decorazioni svedesi, la prima dal Tiger torinese e le altre dall’Ikea miamense.

wpid-wp-1417577052926.jpeg

wpid-wp-1417577064533.jpeg

wpid-wp-1417577075741.jpeg

E per la prima volta dopo non so piu’ quanti anni, l’albero di Natale non l’ho fatto sola. My ed io eravamo aiutati da una piccoletta bionda che ci passava le decorazioni e ordinava Use!, per accendere le luci.

wpid-wp-1417577231745.jpeg

E si’, il puntale e’ la caratteristica di famiglia. L’anno scorso il leone, quest’anno le corna d’alce. Guai a levarle, la piccoletta bionda si arrabbia.

Annunci