Seguire le Olimpiadi su NBC e’ un po’ frustrante. Come ho gia’ raccontato, durante il giorno sport minori e soprattutto gare femminilil; alla sera la sintesi del meglio. Tre ore, quattro, in cui fanno vedere il riepilogo delle prestazioni degli atleti americani.
Solo Americani, ovviamente.

Ginnastica ritmica, l'esibizione della russa Kanaeva (Ap)
da Corriere.it

E lo capisco, eh, sti fenomeni si qualificano ovunque e sono arrivati a qualsiasi finale, addirittura al punto che per il beach volley femminile si e’ disputata una finale Usa vs. Usa. Se qualcuno vuole spiegarmi la ragione di questa che a me sembra una iniquita’, lo ringrazio fin d’ora, perche’ voglio dire, se l’America si presenta con due squadre, il Camerun che speranze ha di avanzare? Boh.
Fatto sta che ieri avrei voluto vedere la pallavolo maschile che sconfigge l’America e non c’e’ stato verso. Alle 22.45 sono crollata e ancora stavano dando il beach volley. Cheppalle. Dice che le olimpiadi finiscono tra 3 giorni e io ancora non ho visto ne’ il basket col dream team, ne’ la ritmica, ne’ la pallavolo maschile, ne’ il nuoto sincronizzato, per dire degli sport che preferisco. Pero’ so tutto di beach volley. E pure su nbcolympics.com non e’ che vada meglio, oggi prima di riuscire a vedere la finale con Bolt mi sono dovuta loggare, poi guardare la pubblicita’, poi di default mi danno il calcio, no cerca track&field, metti finale 200 uomini, non carica, aspetta, aripubblicita’, e nel frattempo Bolt aveva vinto da un pezzo e stava godendosi i tributi dei suoi compatrioti. Evvabbe’, quando ci saranno le Olimpiadi a Rio almeno il fuso sara’ a favore, tie’.
E poi mi guardo il medagliere.
L’Italia e’ ora nona, era settima, siamo piu’ o meno sempre li;. Oh ragazzi, ci difendiamo alla grande. E’ vero che Cina e Stati Uniti e Inghilterra sono inavvicinabili, ma e’ pur vero che altre nazioni europee con un welfare migliore del nostro sono ben sotto di noi. E voglio dire, se solo cominciassimo a considerare, culturalmente, lo sport come una cosa seria e non un passatempo, se solo si investisse, se solo si potesse far si’ che le Federazioni abbiano interesse a far crescere generazioni di sportivi e a coltivare i vivai, andremmo molto meglio. Soprattutto ora che abbiamo scavalcato il Kazakistan mi sento molto piu’ fiera. Al di la’ del calcio pigliatutto, perche’ da noi lo sport e’ cosi’ reietto? Se uno fa l’Isef, ora IUSM, e’ considerato uno sfigato peggio di quelli di scienze delle comunicazioni. Qui in America fare sport al College da’ crediti al pari degli esami, e ovviamente siccome noi siamo critici a priori con tutto quello che viene da qui ci sembra una cazehm, e invece non lo e’.
My ed io siamo stati due sportivi dilettanti ma appassionati, io soprattutto di basket, lui prima di tennis e poi di judo e pallamano. Qualche giorno fa ricordavo con delle amiche che durante il liceo presi parte a tutte le competizioni sportive, oltre al basket, che la mia scuola organizzava, e in una di queste mi ritrovai a Rieti a fare i 100 metri indoor, e in un’altra allo Stadio dei Marmi a disputare il lancio del peso, la corsa ad ostacoli e la staffetta. Non mi sono mai divertita tanto. E dire che mi ha detto sfiga perche’ il giorno delle gare di sci nevico’ a Roma e non potemmo partire. Ma insomma, pensando alla nostra bimba che nasce qui, sai quando si esprimono quei desideri sui figli, ecco, entrambi vorremmo che possa essere una sportiva. Qui ci sarebbero le strutture e la mentalita’ per far crescere un talento, e a noi questo piacerebbe tanto.

Annunci