Spicci

Siamo andati a fare la spesa e finalmente abbiamo ricordato di portare con noi il sacchetto di monetine che avevamo raccolto in un anno e picca che siamo in questa casa. Era questo qui, pieno.

Non una cosa enorme, insomma. Qui si usa sempre la carta di credito anche per le spese minuscole da due dollari, quindi e’ davvero raro poter riutilizzare le monete che  ci vengono restituite dalle rare spese cash. Di solito tengo da parte solo i quarter dollar, i 25c, che usiamo per i parcheggi o alle vending machines del College.
Al supermercato accanto all’ATM per il prelievo c’e’ questa macchina Coinstar. Si seguono le istruzioni sullo schermo e si decide se incassare un buono spendibile immediatamente – con service fee – , se convertire le monetine in una gift card, in credito Paypal o se fare una donazione.

My, che ha il cuore decisamente piu’ grande del mio, ha deciso per una donazione.
Appaiono sullo schermo le strutture a cui poter donare. Non ne ricordo mezza visto che lui ha cliccato subito sulla Croce Rossa.
Abbiamo versato le monetine nel rastrello a sinistra e hanno iniziato a cadere rumorosamente. La macchina le conta in automatico. Vedevo il credito salire. Mi ero fatta l’idea che nel tempo avessimo raccolto una decina di dollari.

$17.40 di donazione, tax deductible.
E’ facile poter fare del bene, in questo paese (se ti chiami My, ovvio).
Annunci

0 pensieri su “Spicci

  1. Che bella iniziativa! Un nostro amico a Dublino raccoglieva sempre le monetine che trovava nella centralissima O'connel Street…alla fine dei suo anni dublinesi aveva racimolato una bella cifra, peccato che quella macchinetta in Irlanda non c'era!

    Mi piace

  2. ah dimenticavo..in germania lo si fa restituendo le bottiglie di vetro o di plastica, puoi scegliere se incassare i soldi, usarli come buono al supermercato oppure donarli in beneficenza, che è la cosa più sensata perché sono pochi soldi che a te non fanno la differenza ma sommati a tanti altri aiutano qualcuno

    Mi piace

  3. Bella idea! A me il giorno del matrimonio regalarono un salvadanaio in cui ho messo tutte le settimane le monetine che avevo in tasca. Avevo preventivato di pagarmi una parte del viaggetto che avremmo fatto per il nostro decimo anniversario di matrimonio (il prossimo giugno). Me l'hanno rubato il febbraio scorso…quindi non ho più il problema della conversione.

    Mi piace

  4. Bello davvero, anche qui esiste qualcosa per le bottiglie di plastica ma credo sia in un supermercato e spendibile in buoni acquisto. Le nostre monetine invece finiscono nel salvadanaio dei piccoletti che le vogliono sempre.

    Mi piace

  5. Noi dopo aver diligentemente salvato e poi contato tutte le nostre monetine siamo andati in banca dove c'e' una fichissima macchina conta soldini, quindi lavoro inutile, basta svuotare tutto il sacchetto e ti rilascia uno scontrino con il quale vai poi alla cassa a riscuotere il tuo ammontare e li..sorpresa! La banca si tiene il 10 % del totale! Ero cosi arrabbiata! Avrei certamente preferito donarli a qualcun altro!

    Mi piace

  6. Dolcissimo esempio.Quello che mi ha stupito dell'america e' proprio la facilita' di fare, di supportare ed il fatto che si creda tanto in alcune campagne… Stando li' avro' supportato, autonomamente e senza ripensamenti, l'arte per i liceali di Maui, i soldati al fronte, una scuola da qualche parte nel east coast… e insomma, mi e' sembrato bello.

    Mi piace

  7. Chissa' perche' 'sti omini son sempre piu' generosi di noi :)Io per esempio raramente lascerei le mance dove non sono “obbligatorie”, mrT si prodiga ogni volta, invece!

    Mi piace

  8. Che bella idea!!!! Io ogni tanto svuoto il portafoglio ed “elimino” tutti gli odiosi centesimini che ti danno di resto quando vai da H&M a comprare una maglia che costa 12.69 o una collana a 6.95… e poi non so mai cosa farci!!!!!! Accumulo accumulo e dopo mi scoccia anche contarli… dall'anno scorso ho riempito ben 3 bicchieri di quelli grandi!!! PRETENDO che esistano queste macchinette anche nel nostro “bel Paese”!!! 🙂

    Mi piace

  9. Avete fatto bene, cmq io non la userei mai per cambiare i soldi in contanti e riprendermeli. Coinstar ha una service fee del 10.9% per quello!!!!Esempio: hai $10 in monetine e vuoi cambiarle. La macchinetta in cambio non ti da' una banconota da $10 ma qualcosa in meno, precisamente $8.91, una perdita di non poco anche per queste cifre basse. Alla fine hai pagato per una cosa che era gia' tua e che aveva un valore parecchio preciso.In banca non fanno la stessa cosa gratis?

    Mi piace

  10. 10.9?? Ma dai, un sacco!Non ho idea, dovremmo chiedere. A Roma una volta ero andata col saccoccetto allo sportello, l'impiegato li ha contati tutti e poi non mi ricordo se li ho messi sul conto o se mi ha dato le banconote. Ma questo self service e' decisamente piu' comodo.

    Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.