Ho un neo sopra l’occhio destro, al confine tra la palpebra e l’arcata sopraccigliare, di quelli cicciotti. È piccolo e ce l’ho da sempre.
Anni fa, durante la specializzazione, si avvicina a me una collega, una di quelle psicologhe bizzarre, di quelle che tu dici Ma che lavoro fai? La psicologa. Ah si vede.
Mi arriva durante la pausa tra una lezione e l’altra e mi fa Ma che hai qui? Aaaaaaaaaaaah! Urla.
Un neo, rispondo seccata.
Ma e’ sopra l’occhio! Che schifo!! Aaaaaaaah!

Lei ne aveva uno gigante, bello cicciotto tondo pallone, sul mento. Chissà se lo aveva mai notato.

Se i quadri potessero parlare

 

Annunci