Oggi avevamo delle ore libere prima che My andasse a lavoro e ne abbiamo approfittato per andare al Consolato. Palazzo fighissimo lussuosissimo in quel di Coral Gables, attaccato al mio mall preferito qui, Village of Merrick Park.

foto presa da questo blog
un anno fa… bel cappello, ve’?

Insomma. Al Consolato c’era un po’ di coda e un solo sportello aperto, tant’e’ che ho detto Guarda la’. Terzo Mondo!

e invece poi abbiamo fatto abbastanza in fretta, anche se privacy zero e c’era quello che gli avevano rubato il passaporto ieri sera, quello che aveva smarrito la patente, e uno che parlava come Gatto Silvestro. Pero’ parlare in italiano ha sempre il suo fascino.
Avendo ancora tempo abbiamo pensato di andare a vedere due asili. Per capire come funziona qui.
Pensando all’eventualita’ di dover lasciare leoncina/o per qualche ora fin da minuscola, avevamo adocchiato due daycare. Qui i nido sono daycare o preschool, poi ai 4 anni compiuti c’e’ il pre-k fino ai 5, poi elementary, middle school, high school, college. Vabbe’.
Entriamo in questa scuola che e’ daycare e pre-k. Sono le 12.30, e ci troviamo davanti una trentina di cuccioli sdraiati sulle brandine gia’ mezzi addormentati per fare la nanna. Qualcuno a pancia in giu’, qualcuno con lo sguardo fisso nel vuoto per cercare il sonno, qualcuno con il lenzuolino fin sopra la testa. Piu’ in la’ quattro culle con i minuscolini. Nell’aria odore di mensa. Le brandine – fighissime, peraltro – sono tutte in questa sala che e’ anche il refettorio, ma poi ci spiegano che stanno facendo manutenzione al tetto e una parte della scuola e’ inagibile e ci mostrano le altre stanze (perfette) che riapriranno a settembre. Tengono i bimbi dalle 7 alle 6.30 del pomeriggio e si paga 125$ a settimana sia che te lo riprendi alle 12 o che frequenti solo due giorni. Latte in polvere e pannolini li portano i genitori. L’eta’ minima per accedere e’ due mesi, con certificato medico dei vaccini completati. L’impressione e’ positiva nonostante l’esterno lasci un po’ a desiderare, ma e’ solo il primo.
Coral Way

Il secondo e’ quello che qualche settimana fa mi fece una pessima impressione, e ho chiesto a My di tornare per vedere se quella sensazione di sfacelo mi viene confermata.

Merrick Way, Miracle Mile
Fuori sono appese le certificazioni dello Stato, cosa che nell’altra scuola non avevo visto. Ci accoglie una donna giovane, molto sorridente. Ci spiega pressappoco le stesse cose che ci aveva detto l’altra signora ma smentisce la nostra ipotesi che si trattasse di una scuola pubblica. E’ privata a tutti gli effetti, anche se piu’ economica dell’altra (350$ al mese) e non fanno mensa. Da due anni non hanno richieste di daycare quindi non hanno attivato le classi, ma lo faranno con minimo 4 cucciolini, altrimenti accettano bimbini dall’anno in poi. Tra questa sede ed un’altra poco distante (sempre scrostata come questa, come avevo scritto) portano i bimbi fino alla fine dell’high school. Ma noi abbiamo gia’ visto l’elementare che ci piace, heh heh heh. Si, andiamo veloci 🙂

Insomma, per fortuna solo gli stupidi non cambiano mai idea e quindi mi sono ricreduta. Abbiamo gia’ due termini di paragone, non e’ poco. Le cose da scoprire e da capire sono ancora tante, ma avendo tempo a disposizione lo faremo in queste settimane. Se poi nonna ci venisse a dare man forte sarebbe tutto piu’ facile, che per quelle due-tre ore che io ho lezione minuscule sta con lei. Vedremo.
Dalle nostre parti invece abbiamo scovato Once Upon a Child, un negozio dell’usato per bimbi dove potremo trovare un po’ di cose a prezzo piu’ basso.
Ah. Aggiornamento lucertola.
Avevo detto a My Amore mio, io le mani la’ dentro non le metto, la stani te quella li’.
Ovviamente, poiche’ Laura lo aveva detto che era il mio portafortuna, lui ha aperto la sella e lucy non c’era. E nemmeno quando siamo tornati.
Aspetta me. E’ chiaro.
Annunci