In tanti mi contattano su fb dopo aver letto la mia intervista su Italiansinfuga. Molte sono persone carine, con un sogno in tasca che sanno non si realizzera’ mai ma li fa volare via; altre hanno le idee ben chiare sul da farsi e cercano solo un confronto alla pari.
Qualcuno e’ veramente irritante.

E non parlo di quelli, come capita a tutti noi expat, che ti scrivono Ciao me ne voglio andare, mi dici come fare?, e si risentono pure un po’ quando tu gli dici Ok, proviamo a restringere un po’ il campo di questa huuuuuuuuuuge question? E nemmeno mi riferisco a quelli a cui spieghi tutto perbenino e poi manco grazie. O che sei mesi dopo ti riscrivono facendoti le stesse domande anziche’ scroll up.
No.

Mi scrive che ha una laurea in psicologia e vorrebbe lavorare qui in Usa: “Possibile che non valga nulla?
Rispondo, Vale se la fai tradurre, ma I nostri esami non sono gli stessi e immagino  si debbano sostenere quelli che non abbiamo in Ordinamento.
Che esami?
Bah, dico, immagino medicina e farmacologia.
Eh ma e’ impossibile che non ci sia un modo.
Ma infatti c’e’, te l’ho scritto.
Dici le Applications?
Non ho capito la domanda (sapendo cosa una application sia; tu lo sai? Se si, che c’azzecca con la traduzione e gli esami?)
Ho letto sul sito dell’APA che bisogna fare una specie di nostro tirocinio.
No no, parlavo proprio di esami di laurea. E poi devi abilitarti per lo Stato in cui intendi lavorare.
Ma tu perche’ non l’hai convertita la laurea?
– (Gia’ scritto nell’intervista eh, ma vabbe’) Perche’ ho quarant’anni e il tempo che ci vuole e la lingua blablabla.
E non potevi fare solo gli esami mancanti?
– (La pazienza comincia a mollarmi: sta cercando di provocarmi?) Avendo lavorato come terapeuta so che riuscire a capire le sfumature del linguaggio ha una enorme importanza.
Non sai a chi potrei chiedere cosa devo fare? Ho un sacco di amici medici li ma nessuno che sappia dirmi cosa deve fare uno psicologo.
– (‘nte se filano, eh? Chissa’ perche’) Dal momento che non ho seguito questa prassi, immagino l’APA.
Eh ma non ti rispondono mai (verissimo, a me infatti non avevano risposto). Non hai qualche altra fonte? Un amico psicologo a cui chiedere?

Ora. Se io ciavrei un amico americano psicologo, te pare che non ne avrei approfittato per liquidarti in tre secondi?
Non ho piu’ risposto.
Scusa un’altra cosa, ma e’ vero che li gli psicoterapeuti studiano medicina?
Silenzio.
E ora vedrai: “Eh, ma quanto se la tirano gli italiani all’estero, non ti aiutano mai.
Annunci