Picci e le parole

Babba (siamo sempre la’, e vabbe’)
Papa’ – al contrario, detto perfetto e con varie intornazioni che per iscritto non posso rendere, ma che spaziano dal semplice richiamo, all’entusiasta, fino al sorpreso.
Pa’ppa. Ben diverso dal precedente, e’ la palla.
AUa, verosimilmente agua piu’ che acqua, ma sono simili.
AUUo’ – Hello, detto educatamente a tutti quelli che incontra.
Byyyye! saluta con la mano tutti quelli che lascia.
Aerrre!!, detto con la lingua in mezzo ai denti, la pernacchia che produce e’ una errrre perfetta: Aereo!!
Haaaannaah!
Totto o teite, a seconda dell’oggetto che vuole raggiungere. E la soddisfazione che le si disegna in faccia quando viene capita.
Bam. Serve per dire dammi ma anche tieni. Il concetto e’ chiaro.
Hola. Raro, ma c’e’.
Gnagna, ovvero Nana, la nonna.
Lallallalla-eeeeee e batte le mani.
No ed i suoi rafforzativi, con la mano a segnalare Non se ne parla proprio, con lo scuotimento della testa e occhi chiusi a dire Scordatelo, e Nooonnononononono, per la serie, When home, do as mommy does. C’e’ anche il relativo
Ba’. Basta.

Ormai e’ grande, eh? Dopodomani diciassette mesi.

Credo che dopo un mese e mezzo posso scriverne senza temere di incorrere nella sfiga: bimba non si sveglia piu’ la notte. Ma del tipo che il giorno prima ha fatto cinque risvegli, uno ogni ora e mezzo, e dal giorno dopo e’ andata lunga tutta la notte. A me, che ho ricominciato a dormire almeno 4 ore consecutive prima di dovermi alzare e rimetterle il ciuccio che ha perso e tornarmene a letto, non pare vero. Certo, la maggior parte delle volte perdo il sonno e sto comunque sveglia un’ora e mezza come ai vecchi tempi. Ma e’ tutt’altra vita. Come diceva il mio amico Lorenzo, i bimbi sono programmati: bisogna solo aspettare che arrivi il momento opportuno.

Ma la cosa piu’ bella e’ la complicita’ tra me e lei. Quando passano i cartoni con le canzoncine che ci piacciono e che balliamo insieme, gli occhi le si illuminano perche’ vada a prenderla. E’ una gioia indescrivibile.
Ora, ore 13 della domenica di Pasqua, se bimba si decide a svegliarsi dalla nanna mattutina andiamo a pranzo dalla nostra nuova amica italiana. Auguri a tutti!

Annunci

0 pensieri su “Picci e le parole

  1. Auguri anche a voi, ragazzi! E' vero, i bambini sono programmati… peccato che nessuno dia ai genitori il libro delle istruzioni… cosi', giusto per non brancolare completamente nel buio 😉 Un abbraccio forte a tutti e tre!

    Mi piace

  2. Io ricordo benissimo le poche parole che diceva bea fino alla nascita di ali, quel giorno mise il turbo (ciuccio e ali,appunto, e poi ogni giorno due o tre parole nuove e mai piu ripetute per settimane).ali e un po' piu avanti alla stessa eta' e mi fa sorridere che mentre bea ha pronunciato il primo MIO andando all asilo a tre anni, ali l ha imparato a dire a 18 mesi,subito dopo I nomi dei componenti della famiglia,acqua e pane ;-D

    Mi piace

  3. Che dolcezza!! Poi ci saranno anche le sfumature accompagnate da splendide espressioni del viso che renderanno il tutto unico.. Che emozione seguire i suoi progressi!! ❤ già 17 mesiiiii?!?

    Mi piace

  4. buona pasqua a voi ;-)ah, il doppio riposino, che bello! leggo che anche la Picci ti tiene sulle spine con la parola “mamma”…. Little D me l'ha concessa come regalo dei 19 mesi ed e' stato bellissimo 🙂

    Mi piace

  5. ah, uno solo prima di pranzo?scusa, e' che D dormiva a quell'ora quando dormiva due volte, ma ogni bimbo e' diversocmq e' troppo forte la picci, la foto che hai messo ora su fb che va a buttare la spazzatura e' fenomenale 😀

    Mi piace

  6. Tua figlia è già un bel pezzo di femmina, nel senso strafigo del termine (l'espressione non è fine ma rende il pensiero :)), esprime benissimo tutto ciò che prova, è coinvolgente, è determinata … la complicità con la sua mamma c'è per forza, in questo vi assomigliate tantissimo.

    Mi piace

  7. splendido!!!! E la tua descrizione (e copio/incollo) “con lo scuotimento della testa e occhi chiusi a dire Scordatelo”, ecco…. la posso proprio vedere!!!!Un evviva per la dormita intera conquistata (la sua, ovviamente 😉 )Baci!!

    Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.