E il coccodrillo dove sta?

Vado a prendere laPicci e sento musica ad alto volume. Mi avevano detto che ci sarebbe stato un kids party pari, come dicono gli ispanici. Bimba e’ impegnatissima ad aprire-chiudere le cinturine di sicurezza della sediolina e manco mi sente entrare, e nemmeno la sua maestra veramente. Una ragazza vestita da clown sta dipingendo i visi dei bimbi grandi e il sottofondo e’ di musica unz unz a palla. Ma a palla proprio. Ecco, questo mi ha stupita tanto. Com’e’ che noi facciamo le feste con Il coccodrillo come fa e qua gli mettono Wiz Khalifa? Poi magari non e’ la regola, eh, non ne ho idea.

Questo pero’ si aggiunge ad una cosa che accadde qualche settimana fa e che spiega tante cose, tra cui il cattivo rapporto dei (sud e nord) americani con il cibo. Durante un altro pari dei bimbi grandi, una maestra ha fatto assaggiare a bimba le patatine. Ma non le patatine normali.
Queste

Che ovviamente non aveva mai mangiato prima. E lo stesso qualche giorno fa una anziana signora che lavora con My ha comprato per bimba caramelle mou e gummy bears – e mi sono pure sentita in colpa a dirle No scusa ho paura che si strozzi. Ma lei non ha nipoti, posso capire.

Insomma, a quanto pare qui non ci sono grosse differenze tra alimenti per bambini ed adulti. Un po’ mi inquieta sta cosa, anche se sono fermamente convinta che un po’ di patatine di mais gusto ranch mangiate una tantum non le facciano niente, visto che a casa non trova niente del genere.
Spero solo che al pari non le abbiano dato pure la Coca Cola.

Annunci

0 pensieri su “E il coccodrillo dove sta?

  1. Ahhhhhhhh i miei le caramelle mou non le mangiano manco ora ma ricordo che quando eravamo bambini noi ce le davano ma non ricordo molti altri tipi di caramelle oltre alle Rossana bleah. Eh la coca cola è pura droga per i miei, a me non piace e infatti non ne beviamo quasi mai, però a casa della nonna “salutista” che da loro i biscottini con l'acqua perché più leggeri che col latte non manca mai O.o

    Mi piace

  2. Quelle patatine creano dipendenza. Fai bene comunque a non darle nulla, non tanto perché le fa male una patatina ma poi vuole mangiare solo quelle. Thiago vorrebbe tutti i giorni le chicche e la cioccolata, maledetta me il giorno che mi sono detta ma cosa vuoi che facciano!

    Mi piace

  3. Mai bevutococa cola o cose simili, mia madre era un po' rigida sul mangiare fuori pasto e io che di base sono probabilmente sana non ho sviluppato atteggiamenti di ribellione tipo abbuffarmi di schifezze ad ogni orario appena possibile e il risultato e' che il mio corpo dimostra un bel po' di anni in meno e non credo sia una coincidenza.Resta italiana almeno sulla cultura del mangiare che ce la invidiano in tutto il mondo e sai che ti dico? Fosse mia figlia proibirei a chiunque di farle mangiare cose non decise da me, saro' folle ma secondo me ci guadagna lei in salute fisica e tu mentale che cosi non ti stressi a toglierle vizi che le fanno male!

    Mi piace

  4. ma… e' “legale” una cosa del genere??? :-)si che una volta ogni tanto non fa niente, pero'….e' pure una questione di principio, tu dovresti sapere prima che cibo daranno ai bambini, o no?cmq se D a 2 anni e mezzo non sa ancora cosa sono caramelle e lecca lecca e' perche' e' lontano da tutto il resto del parentame (… velo pietoso su quello che e' successo durante le ultime vacanze italiane…)

    Mi piace

  5. Pensa che qui una delle patatine più diffuse è quella al gamberetto piccante! O al granchio o aceto. Mi fermo qui perché sopra ho già visto commenti di protesta. A chi li ha fatti dico solo: non fatevi mai sfiorare dall'idea di trasferirvi in Asia!!! Scherzi a parte concordo nel fatto che il divieto regge bene finché non entrano in contatto con certi cibi. Se iniziano a vederli a feste dell'asilo o degli amichetti è fatta. Difficile poi con i secondogeniti. Io al primo non ho fatto vedere la cioccolata fino oltre i due anni, ma ovvio ora che ne ha sei sa bene cos'è e la chiede in continuazione. Mettiamoci che ne sono golosa anch'io ed è stato inevitabile che il piccolo di casa ne va letteralmente pazzo già da poco dopo l'anno!

    Mi piace

  6. Se pensi che alla mensa delle scuole americane propongono hamburger e patatine, mentre nelle mense italiane pasta itegrale e broccoli credo che ti puoi rispondere da sola! Io quando Lorenzo ha voluto assaggiare la cocacola gli ho dato la birra di nascosto (si è solo bagnato le labbra non mandatemi gli assistenti sociali). Gli ha fatto schifo e ora non la vuole più, dice che è per i grandi, come il vino e la birra. 🙂

    Mi piace

  7. pure Viola…impazzisce per aprire e chiudere le cinturine di passeggini, sedioline etc…persino del triciclo!!! e non permette agli altri bimbi di andar via se non le ha chiuse!! Una poliziotta!!

    Mi piace

  8. Vale gusto cipolla:-)Ho una cognata che in modo estremo proibisce torte, cioccolato e caramelle, gelato e via dicendo a sua figlia, noi facciamo provar tutto anche le schifezze tedesche e credimi, non li cerca, e da allora mi mangia meglio. E quando penso che mi mangiava come un pulcino..50ml di latte era gia troppo per lei..adesso dico, basta che mangi il mais poi ingrassa..bacio a voi..noi con ultimi dentini e febbre quindi l'ho tenuta a casa da Venerdi e un pochetto di bronchite…

    Mi piace

  9. Eh, ma tanto quando passa otto ore a scuola ne sai niente di quello che succede. E i racconti delle amiche dicono che i bimbi si scambiano allegramente di tutto, quindi il ferreo divieto mi sembra inutile.

    Mi piace

  10. Ma come? A Modica quando avevo gentilmente rifiutato una patatina per Noemi (che aveva meno di un anno) mi hanno chiesto, stupite “ah, tu sei una di QUELLE mamme?”:O Ps. Rifiuta, fai bene. A Noemi hanno dato troppa cioccolata, non ho saputo dire di no e il giorno dopo aveva tutta le parti intime infiammate… e non è piacevole!

    Mi piace

  11. Non rifiuto nulla Cla, solo a casa si mangia come dico io. A scuola, per ora dipende dalle maestre e quella delle patatine e' davvero una tantum, non succede nulla. Prima o poi iniziera' a voler fare di testa sua, come tutti i bambini.

    Mi piace

  12. Non so lì, ma qui spesso non si offre una sola patatina o un solo cioccolatino, che non ho problemi a dar loro, ma è capitato che a Noemi facessero finire un intero pacchetto di caramelle Haribo… ecco, poi impari a rifiutare quand'è così. È sempre il solito discorso, c'è chi non ha mezze misure e poi però chi si deve tenere i bimbi col mal di pancia è la mamma…

    Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.