Anche quest’anno siamo stati in vacanza in un Disney Resort, come la volta scorsa. Avendo prenotato a marzo siamo riusciti a trovare posto in un value hotel a $97 per notte, ma i nostri amici sono stati ugualmente fortunati a pochi giorni dalla vacanza (e senza saperlo hanno prenotato nel nostro stesso albergo, e’ stato divertente ritrovarsi, seppure di corsa, a colazione!)

Abbiamo alloggiato al Disney’s All Star’s Music Resort e onestamente rispetto al Caribbean Beach Resort, moderate resort hotel, ho trovato davvero poca differenza nella qualita’ della stanza; certo la piscina e i ristoranti erano decisamente di altra categoria. Ma credo di aver capito che la piscina del Caribbean Beach Resort era cosi’ tanto affollata perche’ frequentata anche da ospiti di altri Hotel, alla fine chi controlla?
Ups forse non avrei dovuto suggerirlo.

disney-resort-bunny-at-all-stars-music-resort

Quando si prenota un Disney Resort, sia tramite il sito Disney che altre agenzie (io ho fatto con Expedia ad esempio) viene inviato a casa un pacco con i Magicbands, braccialetti personalizzati con i nomi degli ospiti che serve sia da chiave della camera che per accedere alle varie attrazioni dei parchi con il FastPass+ (bisogna pero’ aver anche acquistato un biglietto per il parco per poter prenotare i FastPass+).

disney-resort-magicbands

Alloggiare in un resort significa avere gratis la navetta dall’aeroporto, per esempio, la navetta che porta ai parchi o a Disney Springs e non dover pagare quindi alcun parcheggio. In piu’ si arriva direttamente al varco del parco saltando la prima grande biglietteria – almeno parlando per Magic Kingdom. Inoltre si puo’ accedere al parco con orari estesi, in apertura e chiusura rispetto a chi alloggia fuori Disneyworld.

la commessa del Disney Store di All Star's Music Resort chiede a laPicci/Little Mermaid di firmare il libro degli autografi
la commessa del Disney Store di All Star’s Music Resort chiede a laPicci/Little Mermaid di firmare il libro degli autografi.

Peace of mind, come dicono qui. E veramente non devi preoccuparti piu’ di nulla.

Le due piscine del Disney All Star’s Music Resort sono carine, ricordatevi che asciugamani e salvagenti si trovano in piscina stessa, e sono aperte fino alle 10 di sera. Ci sono anche tante altre attivita’ organizzate dal Resort, come cinema all’aperto o ginnastica in acqua. I ristoranti hanno una buona varieta’ di cibo, i miei nipoti (7 e 9 anni) per la prima volta in America hanno mangiato tutto senza alcun problema, anzi!

L’unico inconveniente degli alberghi Disney, come tanti alberghi in America, usano le saponette per la doccia 😀 ma si puo’ chiedere al Front Desk un cambio. Noi abbiamo chiesto un cambio per la stanza di mia sorella che aveva un forte odore di umidita’, in cinque minuti aveva la nuova stanza. L’ultima notte poi abbiamo dormito in una suite con 6 posti letto e due bagni, in quel caso avevamo anche una piccola cucina con la immancabile macchina del caffe’.

Insomma, la competizione degli alberghi fuori Disneyworld e’ altissima, spesso l’offerta – non solo economica – e’ davvero allettante. Se non avete in programma altri parchi che quelli Disney, a mio parere l’ideale e’ alloggiare in un Disney Resort, come noi continueremo a fare.

Annunci