Il caldo ♪ ♫ comincia a farsi sentire cosi’ come la differenza tra il fuori, bollente, e il dentro dei negozi raffreddati dall’aria condizionata.
In questo momento siamo a 31 gradi, che con l’umidita’, dice, sono percepiti come 36.

da weather.com

Ieri il caldo deve avermi giocato qualche scherzetto. Sono tornata a casa e ho cominciato subito a sentirmi spossata, mi sono sdraiata e dopo un po’ mi e’ passato. Sul tardi siamo usciti per prendere, finalmente, le mie vitamine prescritte, perche’ come mi aveva annunciato Spicy l’assicurazione che avevo ha tirato fuori dei costi che non erano preventivati. Per ogni visita che ho fatto dalla gine, pagata, e’ arrivato un conto a parte. L’assicurazione a cui mi ha obbligata indicata dal college l’ho pagata tipo 800$ per 6 mesi, ora non ricordo quanto era, e prevedeva che io pagassi solo il 10% delle prestazioni; ogni visita l’abbiamo pagata 90$, che e’ l’onorario della gine; in piu’ sono arrivati questi conti dal laboratorio di analisi o dall’ecografista, il famoso 10% di scopertura, 50$ a botta. Pero’ ci e’ arrivato anche un conto di 200$ e ci e’ preso un colpo. Abbiamo chiesto spiegazioni allo studio medico, si sono meravigliati anche loro, hanno detto che forse era un errore e si sono incaricati del reclamo. Quando il conto e’ tornato era 4$. Tacci loro.
Cosi’ ho cambiato assicurazione, in teoria non dovremmo piu’ avere di queste sorprese, vedremo. Oh, lo sento che ridete eh?
Dicevo, andiamo a prendere le mie vitamine, finalmente, con la nuova assicurazione. Mentre eravamo in attesa comincio a sentirmi mica tanto bene, dico a My Mi sento di nuovo male, lui mi fa Cerca di resistere, abbiamo quasi fatto, ed io No veramente mi sento svenire, mi devo sedere. Un minuto dopo ero bianca in faccia, madida di sudore freddo con le gambe molli, seduta sulle sedioline dove prendono la pressione. Ma non passa. No no no no no non devo svenire. Mi sdraio a terra con le ginocchia sollevate. Cosi’, in mezzo a CVS. Le mie solite figuredemme, come quella volta sul 31 che sono svenuta per il caldo e mia madre mi ha preso a sberle per farmi rinvenire. Mammina cara.
Finalmente passa. Bevo un po’ d’acqua fresca, che ogni negozio ha il suo dispenser di acqua aggratisse. My torna vittorioso col bottino, pagato zero. Ale’.
La mia prima prescrizione in terra merricana. Migliorero’ con l’editing, state bboni.

Annunci