Quanto so’ stanca? De piu’.
Ormai sto facendo il conto alla rovescia, mancano una ventina di giorni alla fine del mio six level. Terminero’ il corso EAP – English for Academic Purposes – e potro’ finalmente iniziare il regular college. Ad agosto pero’, ora sono davvero stremata. E mai piu’ faro’ 16 crediti, anche se questo semestre avevo deciso di stringere i denti e fare tutto insieme per poi poter stare tre mesi a casa con la cuccioletta.
Ha quattro mesi e mezzo. Nei giorni scorsi ho chiesto consulto via fb perche’ ha ricominciato a svegliarsi la notte, secondo me per fame. Qui non e’ come in Italia, i Plasmon o simili non esistono. E non si passa per lo step dei cereali nel bibe: si va direttamente al cucchiaio. Capisco che psicologicamente e’ una cosa molto diversa, segna una tappa ben precisa e forse insegna a tenere ben distinti i due movimenti, la suzione e la masticazione, la sete e la fame.
Mia libera interpretazione.
Aggiungo che pur leggendo da mesi blog mammeschi, nessuna mi aveva preparata a quello che avrei passato.
Ieri siamo stati dal pediatra che con mia grande gioia ci ha dato via libera alle pappe. Ma abbiamo anche fatto il secondo richiamo del vaccino, percio’ in serata laPicci era un po’ febbricitante e lagnosetta. Dopo aver montato il seggiolone e preparato la crema di riso mi aspettavo un momento meraviglioso ed indimenticabile, suoni di campane e grandi sorrisi di gratitudine per averla strappata a quella palla di latte cosi’ banale, ma cosi’ non e’ stato. Aveva fame, piangeva perche’ non era il suo solito bibe e non poteva saziarsi subito. Gusto diverso, seggiolone, cucchiaio, troppe cose insieme. Possibile? Sto sbagliando qualcosa? Eppure nei vari Quello che le mamme non dicono non ho mai letto niente del genere. Saro’ io allora.
La prendo in braccio, riproviamo. Va un po’ meglio , ma ogni boccone e’ alternato a grandi pianti.
A fatica, si spazzola via quasi tre cucchiai di pappa + 3 once di latte.

Poscia, piu’ che il dolor, pote’ il digiuno“, come ha commentato la zia Ale 😀

Stamattina abbiamo riprovato. Niente, peggio di ieri. Urla e strepiti, anche dopo averle reso la pappa piu’ liquida, nulla, non le andava proprio. E anche ora era arrivata con troppa fame, ma aveva dormito, e bene, che facevo? Non potendone piu’ di urla nelle orecchie, faccio de capoccia mia. Ho preso la crema di riso e l’ho messa nel biberon con l’acqua, si e’ calmata e cosi’ ne ha bevuto un bel po’. D’altronde dovra’ pure abituarsi al nuovo gusto e alla nuova consistenza, no? Step by step.
Una volta sazia, l’ho rimessa sul seggiolone e provato a darle qualche altro cucchiaio di pappa. Ora si’ che l’ha mangiata. Vedremo stasera. Stay tuned.

Si’ pero’ potevate avvertire, eh.

Annunci