Visita la Florida

Cocoa Beach, FL

La mia amica di chat Georgia Peach e’ venuta in vacanza in Florida. Una delle sue destinazioni e’ Cocoa Beach, a tre ore e mezzo da Miami, e pur di conoscerla smuovo tutta la famiglia. Decidiamo di raggiungerla, ieri.

Il viaggio ci ha messi davvero alla prova. Appena imboccato il Florida Turnpike veniamo fermati dalla stradale per eccesso di velocita’. Mio marito appena vede avvicinare l’agente sbianca, Non ci credo, e’ quello dell’altra volta. Ammetto che non gli avevo creduto e invece sui verbali ci sono lo stesso nome e matricola. Statisticamente sarebbe impossibile, giusto? Ecco, lui c’e’ riuscito.

Ripartiamo e all’altezza del primo toll ci rendiamo conto di non avere contanti. Solitamente a Miami funziona che se non hai liquidi puoi fare toll by plate, cioe’ la telecamera ti prende la targa e arriva il conto a casa senza spese aggiuntive (e poi paghi online, come facciamo da sempre), ma l’addetta al casello ci dice che sul Florida Turnpike non e’ possibile (in realta’ scopriremo che lo sarebbe, ma con delle spese amministrative di tipo 3$). Ci abbuonano il dollaro del momento ma ci dicono di uscire per prelevare e per evitare la multa. Troviamo quasi subito un CVS che pero’ non ha cashback disponibile, ci mandano alla banca piu’ vicina. Alla fine abbiamo perso un’ora, pero’ abbiamo comprato dei popcorn buonerrimi, piaciuti pure a bimba.

Confidando nelle previsioni che a destinazione danno solo il 40% di probabilita’ di pioggia nell’ottimismo di Georgia, arriviamo a Cocoa Beach in 4 ore.
La costa qui e’ meravigliosa.

Cocoa Beach the coast

entering cocoa beach

Ci fiondiamo piu’ o meno sulla prima spiaggia che incontriamo dove Georgia avrebbe potuto raggiungerci senza grosse difficolta’, per poi scoprire che era proprio di fronte al suo albergo: Lori Wilson Park.

Lori Wilson Park, Cocoa Beach

Lori Wilson Park Cocoa Beach

Lori Wilson Park - Cocoa Beach

La spiaggia di Cocoa Beach e’ bellissima, enorme e con una lunghissima risacca. Sembra fatta per tutti, i bambini possono giocare a riva e i piu’ grandi cavalcano le onde con le tavole. La sottoscritta invece appena entrata prende un’onda in piena faccia che le sminchia la cara piega di ieri. Ma figuriamoci se io son tipa da non bagnarmi la testa.

laPicci at Cocoa Beach

laPicci in Cocoa Beach

Cocoa Beach

A quei tempi ancora mandavamo laPicci col solo costumino sotto, poi ci siamo americanizzati 🙂

Il sole non c’e’, e per fortuna, vista l’ora; ma al ritorno a casa scopriremo di esserci scottati dove la protezione 70 non era stata spalmata bene (o affatto, come nel caso di ogni uomo mio marito).

Georgia e la sua famiglia ci trovano incredibilmente subito, e sono stata davvero felice di avere avuto ancora una volta conferma del fatto che l’affinita’ virtuale e’ poi tale anche dal vivo. Nel suo caso, la sorpresa e’ stata anche doppia perche’ non l’avevo mai vista nemmeno in foto, non in pieno viso intendo, e me la ero immaginata un po’ diversa; ma resta la persona divertente, autoironica e semplice che conoscevo. Si e’ pure spupazzata laPicci che la chiamava Aia come ha gia’ fatto con Ilaria, Claudia, Letizia e mia sorella.

Georgia Peach

La generosita’ di Aia Georgia e’ stata tale che ci ha portato la sponda per il letto di bimba, un vestitino dei Georgia Dogs, ed un libriccino illustrato donato da suo figlio ♥

La parte meno divertente ma se vogliamo rassicurante della faccenda e’ stata quando ho lasciato marito e bimba in spiaggia per andare a prendere in macchina queste cose, da sola, visto che avevamo gia’ troppo da portare indietro dal mare. LaPicci, vedendomi andar via con loro tre ha iniziato a piangere come non aveva mai fatto – e in effetti non mi aveva mai vista andar via cosi’. Quello che poi mi ha raccontato My al ritorno e’ stato che un vicino di asciugamano ha visto laPicci che si dimenava in braccio a lui e lo prendeva a schiaffi per la disperazione, e credendo chissa’ cosa si e’ avvicinato dicendo con fare un po’ intimidatorio, Is everything ok here?

Alla fine siamo stati pochissimo, le tre ore e mezza che ci aspettano per il rientro da Cocoa Beach premevano sui nostri orari. Arriviamo a Miami per cena, stanchi ma felici, ma ne e’ valsa la pena, e lo sapevamo.

georgia dogs

Annunci

31 pensieri riguardo “Cocoa Beach, FL”

  1. Che belli questi incontri!!! Mi ha colpita questa cosa del signore che è andato da My per vedere se andasse tutto bene con la piccola. Io purtroppo ricordo di aver assistito a una scena poco piacevole di un papà che malmenava il bambino senza che nessuno intervenisse. Questo signore almeno si è preoccupato…Bacino alla Picci!

    Mi piace

  2. Quando mi hai detto che erano successi un pò di imprevisti non avevo immaginato niente del genere! Il codice del poliziotto lo dovreste giocare alla florida lottery ;-)Però che belli questi incontri virtuali che stabiliscono amicizie reali e poi la picci ha delle cosciotte da mordere!

    Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.