Sì ecco vogliono proprio farmi saltare la mosca al naso. Mi ha risposto la famosa psicologa che vive negli Stati Uniti. D’altronde se è amica di quella con cui mi sono messa in contatto un motivo ci sarà.
Mi scrive: Carisssssssima, ho capito che vuoi venire qua, ma a fare che? (glielo avevo scritto, ovviamente) Forse ti converrebbe prima fare qualche ricerca in rete e guardare i siti delle facoltà.

Ma davvero??? Accidenti, sei un genio! Se non ci fossi tu come farei anche solo a pensare?? Chissà se le è sorto il dubbio, nei trenta secondi che ha digitato la risposta a distanza di due settimane dal mio invio, che in effetti non aveva letto poi così attentamente la mia mail.

E poi ho ricevuto un’altra mail, questa a distanza di tre anni, da un mio ex amico e collega. “Tre anni” e “ex” si riferiscono al fatto che quando mi sono separata e sono rimasta anche senza lavoro ho faticosamente stabilito dei contatti lavorativi e ritrovato un equilibrio. Un bel giorno scopro che una delle tre scuole in cui lavoravo ha deciso di dare l’incarico a lui, collega con cui avevo lavorato benissimo, amico da sei anni. Non aveva avuto il coraggio di dirmi niente, il viscido. I suoi animali preferiti erano i serpenti, beh, improvvisamente ne capivo il perché. Non gliel’ho mai perdonata, nè lui mi ha cercata più. Ora si rifà vivo, dice che ha googlato il mio nome e mi ha trovata.
Che te serve, Tony Brando?

Annunci