Sai quando ti prende l’attacco di ridarola che non ti fermi piu’? Ecco.
Abbiamo fatto un po’ di giretti acquistando cose. Qui si paga tutto con la carta di credito, anche il dollaro e cinquanta del caffe’. Alla fine della giornata My aveva fatto tipo 6 transazioni con la carta. Dopo aver fatto anche la spesa al super gli squilla il telefono. E’ la sua banca. Una voce registrata lo informa di una presunta frode con la sua carta, invitandolo a richiamare il numero verde.

Mette il telefono in vivavoce, che qua nessuno parla con il cellulare attaccato all’orecchio, e la voce comincia.
Grazie per aver telefonato! Premi 1 se sei il possessore della carta numeri finali 345; premi 2 se le finali sono 567; premi 3 se le finali sono 456; premi 4 se le finali sono 123.
In sostanza, vogliono la conferma che sia stato proprio lui ad effettuare quei pagamenti. Pero’, dico io, se fosse stato un ladro che gli ha fregato la carta, vuoi che non sappia con che numeri finisce? Infatti.

Grazie! Ora digita 1 se sei il possessore di una Toyota Corolla; 2 se possiedi una Mini Cooper; 3 se possiedi un Beetle; 4 se guidi una Porsche. Insomma, ti ha fregato la carta ma mica anche la macchina. Ma mettiamo che la carta era nel portafogli nella macchina rubata.

Qui pero’ ho iniziato a vacillare. Il mio orecchio non e’ ancora bene in grado di capire le voci al telefono, figuriamoci se mi snoccioli marche di automobili scognite che non sono queste che ho elencato.
Grazie! Ora digita 1 se hai acceso il finanziamento della tua auto con State Farm; 2 se con Progressive; 3 se con Nationwide; 4 se con AllState.
L’attacco di ridarola e’ partito qui. Non ho capito una mazza. La voce registrata parlava a raffica elencando nomi di finanziarie e io ho iniziato a ridere come una cretina con l’attacco di ridarola acuta, e mi e’ tornato in mente un episodio di qualche anno fa. Che ha peggiorato la crisi.

Stazione di Torino. Lu ed io dobbiamo rientrare a Roma, arriviamo al binario concitate e in ritardo. Il treno per Roma viene segnalato con un ritardo di 10 minuti. E vai, non lo abbiamo perso! Poi una voce registrata annuncia: Si informano i signori passeggeri che il treno. … Intercity. Per …. Roma. Numero. … Quattro.Otto. Sette. Due. … Delle. Ore. Nove. … E. Quindici. …. Partira’ dal binario gliuegliue … Anziche’. … Dal binario. … Due. Ci guardiamo. Cazzo ha detto? Ridiamo nervose. Ripete. Ah bene!

…Partira’ dal binario gliuegliue anziche’ dal binario due. Ridiamo isteriche. Sette? Cinque? Cazzo ha detto?? E la traduzione in inglese e’ sempre gliuegliue. Abbiamo fatto le scale del sottopassaggio sulla fiducia, ridendo istericamente senza riuscire a sollevare i bagagli, con gli altri passeggeri che ci guardavano allucinati, che quando ti prende l’attacco di ridarola hai le lacrime e non puoi smettere.

Continuo ancora a ridere sul mio sedile mentre My ascolta attentamente la voce ma incuriosito dalla mia ilarita’.
Grazie! Ora digita 1 se hai sottoscritto il finanziamento in gennaio; due se in dicembre; 3 se in luglio; 4 se in aprile.
No, a parte gliuegliue. Ma non e’ un servizio fantastico?
E per la cronaca, nessuna frode. Semplicemente siccome la sua media giornaliera di transazioni e’ tipo 2, arrivato alla settima lo hanno avvertito.
Ancora mi ricordo quello che ho dovuto fare a Roma per bloccare il mio bancomat clonato – da una banda di romeni con la basista commessa del supermercato dove avevo fatto la spesa – e farmi restituire i soldi. Altro che gliuegliue, dai carabinieri.

Annunci