Non so nemmeno da dove cominciare.. Facciamo dalla fine.
Ho preso la patente!! Yeeeeeeh!!

😀
La cosa e’ stata abbastanza semplice, ma voglio farvi capire quanto sono diverse le cose tra qui e li. Arriviamo all’ufficio di zona – senza appuntamento, senza aver mai preso lezioni di guida ne’ nulla – dicendo di dover fare l’esame di guida. Mi danno un numerino, quando mi chiamano mi fanno l’esame alla vista: c’e’ una macchinetta nera sul bancone, devo appoggiare la fronte e guardare dentro. Ci sono 6-7 linee di lettere, il tipo mi dice di leggere il quinto rigo. Mi chiedo come possa, lui che e’ distante, sentire quello che dico, ma mentre inizio ad urlare le prime due lettere penso che forse c’e’ un microfono e che devo sembrargli ridicola, quindi proseguo normalmente. Tutto a posto. Passo poi all’esame di teoria, mi assegnano il computer n. 4. Il test e’ diviso in due parti da 20 domande ciascuna: la prima e’ sulle procedure, la seconda sulla segnaletica, e posso fare al massimo 5 errori per parte (se non ricordo male decisamente meno che in Italia). Le prime 4 domande mi sdraiano, sono tutte sui rimorchi: luci, lunghezza dei cavi, segnalazione, roba cosi’, e mi brucio 4 errori in niente; il quinto arriva alla domanda 17. Niente, bocciata. Faccio gia’ per andarmene quando invece compare la seconda batteria sulla segnaletica. Procedo fiduciosa, 0 errori. Il programma mi chiede se voglio ripetere la prima parte, ma certo che si’!, tanto piu’ che mi ricordo che sarebbe costato solo 10$. Mi ripropone la batteria, stavolta pochi rimorchi e arrivo alla 20a domanda con 3 errori: promossa!!
Mi chiedono se voglia fare la pratica, devo mostrargli la patente italiana ma non ce l’ho con me; soprattutto, non ho ancora mai guidato qui, quindi dico loro che sarei tornata la prossima settimana. Alla fine per una serie di incastri con My, il college e la ginecologa mi sono ripresentata stamattina dopo aver guidato un paio di volte nel parcheggio del nostro comprensorio (tutto stava solo a capire il funzionamento del cambio automatico, per il resto per una che guida da 22 anni ci sono pochi segreti, no?). L’esaminatrice mi ha fatto fare un giretto per le strade della zona, un parcheggio tra due birilli strettissimi, una retromarcia veloce, un’inversione a tre punti, promossa. E andiamo!! Insomma alla fine sono stati 10$ per la teoria e 48 per l’emissione della patente, tutto qua, e la ricevero’ per posta. E le foto, ovviamente, me le hanno fatte loro.
Poi sempre oggi abbiamo fatto la quinta ecografia. Picci sta benissimo, e’ grandissima e troppo bellina, aveva il singhiozzo!! Pesa 4 pounds  e 2 once, sarebbero circa 2 chili O.O e mancano ancora 10 settimane!
La placenta e’ salita, sono fuori pericolo ormai e se non sopraggiungeranno altre complicazioni faro’ un parto naturale. Peso 202 pounds (fanc), sono circa 92 chili.
Sabato invece siamo stati all’Ikea. Abbiamo comprato il lettino, una cassettiera-fasciatoio, e un mucchio di altre cosettine. Il lettino che avevamo in mente era uno economicamente meno accessibile, che poi per una enorme bdc abbiamo trovato, perfetto, al reparto occasioni! E cosi’ l’unica cosa rognosetta e’ stato doverlo smontare.
Quindi la domenica l’abbiamo passata al montaggio; successivamente, abbiamo spostato altri mobili e Furio e Magda sono tornati al tetris, perche’ la casa quella e’, e i metri non e’ che aumentano. Peccato.
Si’, mi sono emozionata a vedere la culletta messa li’ accanto. LaPicci comincia a diventare reale.
Direi che ci siamo dati da fare. Un fine settimana intenso in cui abbiamo cancellato tante cose dalla nostra to-do list. Bene. Siamo molto soddisfatti.
Annunci