La raccomandazione

Qualche settimana fa ho sostenuto il mio secondo colloquio, e anche questo e’ stato una figata. Non ne avevo parlato solo per scaramanzia ūüôā

Qui funziona cosi’: quando ci si candida per un posto di lavoro nel formulario da riempire viene chiesto se si conosce qualcuno all’interno dell’azienda e a che titolo – se parente o amico, e nel primo caso non e’ visto troppo di buon occhio. In alcuni posti, come nell’albergo dove lavora My, si incentivano i dipendenti che suggeriscono impiegati con un premio in denaro, ammesso che la persona resti poi a lavorare per almeno sei mesi. Insomma, la raccomandazione esiste e viene fatta alla luce del sole.

Non potendo essere assunta nello stessa divisione di mio marito (Food and Beverage), quando viene a sapere che cercano persone per il front office vado a candidarmi.

La prima persona con cui parlo nell’ufficio di Human Resources e’ K., assistente al direttore, che conosco da tempo anche perche’ eravamo incinte nello stesso periodo, ma non potrei definirla un’amica. Parliamo un poco, mi chiede per quale posizione volessi candidarmi, mi spiega che¬†prevede turni serali e notturni a rotazione e dico che no, gia’ c’e’ My che non si sa quando esce e non si sa quando torna, non possiamo permettercelo. Lo immaginavo, dice, Ed e’ vero che ti vedrei benissimo al front office visto che sei una persona aperta e comunicativa, ma perche’ non ti candidi per la posizione in Accounting?

Le chiedo di cosa si tratti, mi sembra una cosa fattibile anche se non ho esperienza specifica in merito, ma excel lo so usare, data entry sono rapida, si puo’ fare. Mi da’ il formulario completo e mi fa accomodare fuori per riempirlo.

Quando rientro vado a colloquio col direttore HR. Mi fa mille domande ma sempre in tono colloquiale, mi chiede come mai vorrei lavorare per la loro azienda, quali sono i miei obiettivi, cosa penso che l’azienda potrebbe darmi, cosa mi piacerebbe del lavoro in questione, mi chiede del mio passato. Parliamo perfino di questo blog. Poi mi fa fare un test psicoattitudinale, mi dice che ha la versione in italiano perche’ e’ importante che capisca il significato dei termini indicati, non lo trova, me lo da’ in inglese, poi lo trova e lo rifaccio in italiano. Al termine del test mi dice che ha provato a contattare i direttori della divisione di Accounting ma erano in riunione e che se sono d’accordo mi richiamera’ per un nuovo appuntamento. Accetto, e ci salutiamo. Sono passate due ore.

Mi richiama il mattino seguente e mi da’ appuntamente al giorno successivo.¬†Sono gasatissima anche perche’ mi era rimasta una bella sensazione addosso dal colloquio sostenuto, benche’ lungo.

job interview

Anche il secondo colloquio va via liscissimo. Mi trovo con il direttore di Accounting e la supervisor, lei resta molto silenziosa durante tutto il tempo, circa un’ora, e l’unica cosa che tiene a sottolineare e’¬†che avrei dovuto relazionarmi con lei oltre che con i responsabili dei vari dipartimenti. Lui invece e’ mite e parla a bassa voce – quanto e’ vero che le persone assomigliano al lavoro che fanno? – e si accende solo quando mi racconta del viaggio che ha fatto in Italia un paio di anni prima. Oh, e cosa hai visto?, gli chiedo. Alla supervisor scappa un risolino, come se la mia domanda fosse stata troppo intima, ma lui risponde senza esitazione e mi parla della Costiera Amalfitana, poi volta il pc e mi mostra l’immagine di fondo, e’ Capri.

L’intervista continua, mi chiedono del mio passato lavorativo, ovviamente niente e’ verificabile di quello che ho indicato del resume, non possono chiamare nessuno per confermare – potrebbero, ma non faranno chiamate internazionali. Al termine il direttore mi dice che si sarebbero fatti sentire, e mi accompagna all’ascensore.

In quei minuti di attesa mi fa, Ma poi c’era un posto con la S che era bellissimo, e non mi ricordo… e le persone erano per strada a qualsiasi ora del giorno e della notte, anche se erano universitari. E io, Salerno? Yes, Salerno!! What a beautiful place!

L’ascensore arriva e vado via soddisfattissima. Per me e’ fatta e inizio gia’ a pensare al culo di lavorare dietro casa, dal lunedi’ al venerdi’, dalle 9 alle 5, per 14$ l’ora con cui avrei potuto pagare l’asilo di bimba.

Non li ho piu’ sentiti. Ufficialmente stanno ancora cercando.

Annunci

30 pensieri su “La raccomandazione

  1. Ma come? Che ricordi sgradevoli che mi hai fatto tornare in mente! Io sto ancora aspettando risposte da una decina di aziende che mi avevamo fatto colloqui su colloqui, tipo Alitalia, Honda, GlaxoSmithkline…. Che odio! Comunque dev’essere la supervisor che ci ha messo lo zampino!

    Mi piace

    1. Sono convinta che con un pregresso lavorativo verificabile non è difficile. A Miami le opportunità lavorative sono tante, soprattutto nel settore alberghiero, ed è per questo che sto applicando pure come commessa. Tutto sta a cominciare.

      Mi piace

  2. Mi capit√≤ una cosa simile in un colloquio a Zurigo: azienda fighissima, il top del mio settore, mi avevano invitato direttamente al colloquio pescando il mio resume sul loro database (mi ero registrata al loro sito anni prima). Vado l√¨ e mi sembra vada tutto bene, colloquio in inglese con un greco e una russa. Per√≤ mi dicono che loro cercano un coordinatore e io non ho esperienza da capo, provo a spiegargli che i precari non possono rivestire ruoli gerarchici poich√© ufficialmente non sono neanche parte dell’organico, ma √® una cosa incomprensibile. Va beh, diconoc he hanno due posizioni aperte sotto quella di coordinatore e mi terranno in considerazione per quella. Torno in Italia, mando letterina di ringraziamento dopo due giorni, passano due settimane e non si sa ancora niente. Allora scrivo per sapere… e mi dicono che non hanno ancora finito con i colloqui. Passa un mese, riscrivo e mi dicono che mi contatteranno loro semmai…. Va beh, si pu√≤ anche dire “non ti abbiamo preso”, no? Credo di essermi fregata quando sono rimasti sorpresi che mi fossi fatta 3 ore e mezza di auto per venire al colloquio anzich√© prendere l’aereo (che avrebbero pagato loro, ma io non lo sapevo!) e io per sdrammatizzare ho detto “oh no, nessun problema, anzi, quasi quasi vado a farmi un giro in Germania”… probabilmente √® sembrato che fossi andata l√¨ per turismo, io invece volevo dire che se mi avessero preso e mi fossi trasferita l√¨, avrei apprezzato la vicinanza con la Germania. Ancora mi brucia!

    Mi piace

  3. Mi capit√≤ una cosa simile in un colloquio a Zurigo: azienda fighissima, il top del mio settore, mi avevano invitato direttamente al colloquio pescando il mio resume sul loro database (mi ero registrata al loro sito anni prima). Vado l√¨ e mi sembra vada tutto bene, colloquio in inglese con un greco e una russa. Per√≤ mi dicono che loro cercano un coordinatore e io non ho esperienza da capo, provo a spiegargli che i precari non possono rivestire ruoli gerarchici poich√© ufficialmente non sono neanche parte dell’organico, ma √® una cosa incomprensibile. Va beh, diconoc he hanno due posizioni aperte sotto quella di coordinatore e mi terranno in considerazione per quella. Torno in Italia, mando letterina di ringraziamento dopo due giorni, passano due settimane e non si sa ancora niente. Allora scrivo per sapere… e mi dicono che non hanno ancora finito con i colloqui. Passa un mese, riscrivo e mi dicono che mi contatteranno loro semmai…. Va beh, si pu√≤ anche dire “non ti abbiamo preso”, no? Credo di essermi fregata quando sono rimasti sorpresi che mi fossi fatta 3 ore e mezza di auto per venire al colloquio anzich√© prendere l’aereo (che avrebbero pagato loro, ma io non lo sapevo!) e io per sdrammatizzare ho detto “oh no, nessun problema, anzi, quasi quasi vado a farmi un giro in Germania”… probabilmente √® sembrato che fossi andata l√¨ per turismo, io invece volevo dire che se mi avessero preso e mi fossi trasferita l√¨, avrei apprezzato la vicinanza con la Germania. Ancora mi brucia!

    Mi piace

  4. ,ma e’ passato poco tempo, bisogna aspettare un p√≤… O no?

    Cmq brava, io davanti a quelle domande faccio scena muta in italiano figuriamoci in inglese…. Sob…

    Mi piace

  5. Anche qui in Irlanda c’√® lo stesso tipo di raccomandazione, ed √® grazie a quella che ho trovato lavoro a Dublino. Ora che sono a Galway per√≤ non conosco nessuno, ho aspettato una vita per sapere che non ero stata presa dopo un primo colloquio, e sto aspettando di sapere dell’ultimo che ho fatto. Fingers crossed per entrambe! ūüėÄ

    Mi piace

  6. So che non √® una grande consolazione ma almeno hai fatto un’esperienza positiva che ti sar√† di aiuto per i prossimi colloqui.
    Sono fortunata e il mio ultimo colloquio risale a 15 anni fa ma, con la solita scusa del periodo di crisi, sento di colloqui ai limiti della maleducazione che lasciano l’amaro in bocca gi√† dal primo istante. Poi il risultato √® lo stesso per√≤ essere trattati da persone e con rispetto dovrebbe essere il minimo, anche in una situazione di bisogno.
    In bocca al lupo per il prossimo meraviglioso lavoro che certamente arriver√†! ūüôā

    Mi piace

  7. Ricordo un colloquio che ho fatto io tre anni fa.. ando’ benissimo e alla responsabile piacevo molto. Pero’ decisero di prendere un’altra ragazza. Colpo di c… fortuna, quest’altra in realta’ non era disponibile e quindi dopo due mesi hanno ripescato me. E a quel punto ho scoperto cosa era andato storto: la segretaria al front desk, con cui avevo parlato forse un minuto prima del colloquio, non mi aveva trovato simpatica abbastanza e quindi si e’ messa a dire che non dovevano prendermi, e questa anche se era solo una segretaria aveva un sacco di potere nell’ufficio.. da li ho capito che non si puo’ mai sapere, tutto puo’ essere perfetto ma chissa’ che passa nella mente della gente!

    Mi piace

  8. Io faccio selezione, non lo scrivo mai perch√® mi rende un po’ troppo riconoscibile, come se il mio blog non parlasse gi√† abbastanza di me. La compagnia √® italiana, grossa, una multinazionale ma io lavoro per piccole sedi, anche pi√Ļ alla volta ma piccole. Non potendo richiamare tutti i “no” io do dei tempi. Entro 15 giorni richiameremo solo i candidati che hanno superato il primo colloquio, roba cos√¨, in modo da non lasciare povere anime appese ad un filo, mi sembra una cosa di una crudelt√† indicibile oltre che poco professionale e tendezialmente da cafoni. In compenso vedo tantissimi candidati cafoni che non mi riservano la medesima gentilezza. Non era questo il giro giusto Lucy, sar√† il prossimo. Vedrai. In bocca al lupo!

    Mi piace

  9. Mi capit√≤ una cosa simile in un colloquio a Zurigo: azienda fighissima, il top del mio settore, mi avevano invitato direttamente al colloquio pescando il mio resume sul loro database (mi ero registrata al loro sito anni prima). Vado l√¨ e mi sembra vada tutto bene, colloquio in inglese con un greco e una russa. Per√≤ mi dicono che loro cercano un coordinatore e io non ho esperienza da capo, provo a spiegargli che i precari non possono rivestire ruoli gerarchici poich√© ufficialmente non sono neanche parte dell‚Äôorganico, ma √® una cosa incomprensibile. Va beh, diconoc he hanno due posizioni aperte sotto quella di coordinatore e mi terranno in considerazione per quella. Torno in Italia, mando letterina di ringraziamento dopo due giorni, passano due settimane e non si sa ancora niente. Allora scrivo per sapere‚Ķ e mi dicono che non hanno ancora finito con i colloqui. Passa un mese, riscrivo e mi dicono che mi contatteranno loro semmai‚Ķ. Va beh, si pu√≤ anche dire ‚Äúnon ti abbiamo preso‚ÄĚ, no? Credo di essermi fregata quando sono rimasti sorpresi che mi fossi fatta 3 ore e mezza di auto per venire al colloquio anzich√© prendere l‚Äôaereo (che avrebbero pagato loro, ma io non lo sapevo!) e io per sdrammatizzare ho detto ‚Äúoh no, nessun problema, anzi, quasi quasi vado a farmi un giro in Germania‚Ä̂Ķ probabilmente √® sembrato che fossi andata l√¨ per turismo, io invece volevo dire che se mi avessero preso e mi fossi trasferita l√¨, avrei apprezzato la vicinanza con la Germania. Ancora mi brucia!

    Mi piace

  10. non so nel resto d’italia, ma qui tante aziende preferiscono prendere parenti di dipendenti gi√† noti, perch√© “fidelizza”.
    Il colloquio è stato invidiabile, vedrai che se non è questo è il prossimo! :*

    Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.