Il passaporto blu

Siamo andati a richiedere il passaporto blu per il secondo americano della famiglia.
La richiesta si puo’ fare il giorno stesso della cerimonia di naturalizzazione – noi quel giorno li’ andavamo di fretta – oppure successivamente di persona presso uno dei tanti uffici preposti. Tra i due piu’ vicini a casa nostra, questo:

Uguale uguale alla Questura di via Cassia.

Ore 13, caldo torrido che raramente ho sentito qui. Ci avviciniamo all’ingresso ed esce una poliziotta indicandoci dove poter parcheggiare, e mentre resto li’ con lei ridiamo divertite delle indicazioni che lo Chef e’ riuscito a sbagliare e del telefono che non sente. Poi mi invita ad entrare per non collassare dal caldo, controlla a mano la mia borsa e passo sotto il metal detector. Arriva anche lui, entriamo.

Allo sportello arrivano subito due impiegate che ci chiedono cosa dobbiamo fare, e come sempre firmiamo il figlio visite. Otto persone tra ieri e oggi.
E questo e’ anche uno degli uffici del Sindaco, e l’ufficio del Commissioner di Coconut Grove.

Dalla foto in alto, alla destra dei posti per disabili c’e’ il parcheggio riservato al sindaco e a seguire quello dei suoi vice e poi piu’ o meno un posto per ciascuno dei funzionari, compresi poliziotti e vigili del fuoco. Il posto macchina del sindaco. A proposito di distanza sociale.

Accanto allo sportello cui siamo c’e’ la sala per le riunioni della commissione.

http://www.miamigov.com/Hearing_Boards/pages/Rooms/chambers.asp

Chef riempie il modulo non senza sudori, visti i nostri precedenti di imbecillita’ e paga con assegno. Contestualmente riempie anche il modulo per registrarsi al voto (la distinzione non e’ sottile, i nuovi cittadini chiedono di poter votare, devono richiederlo per esercitare quella che e’ una responsabilita’ di ogni American citizen) che pero’ va spedito per posta – ma la funzionaria ci da’ busta e etichetta con indirizzo.

Anche il passaporto verra’ spedito per posta, separatamente dal certificato di naturalizzazione che hanno trattenuto per le verifiche da Tallahassee (la capitale della Florida). Qui e’ assolutamente normale spedire documenti, perche’ qui le poste funzionano. E’ davvero raro che qualcosa vada perduto.

Se avete notato e siete curiosi, questo e’ il motivo per cui nella sala della commissione ci sono Leonardo da Vinci ed altri aviatori:

e qui la storia completa: travelforaircraft.wordpress.com

Istruzioni e documenti richiesti per US Passport, costo 110$.
Miami City Hall, 3500 Pan American Drive, Coconut Grove, FL

Proprio accanto a Scotty’s Landing.

Credits: Tony Wasserman
Credits: Panoramio/JA Duran
Annunci

7 pensieri su “Il passaporto blu

  1. Allora dimmi, dove devo firmare per trasferirmi? Lo sai vero che ogni foto cosi e’ un colpo al cuore per me …! Goditi il passaporto blu’ che magari in certe parti del mondo e’ meglio non usare ma se ti da la possibilita’ di vivere a Miami secondo me e’ un gran successo!

    Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.