Hurricane Dorian: come aiutare le Bahamas

Due anni fa Irma ci causo’ qualche danno. Alcune tegole dal tetto (e infiltrazione d’acqua qualche giorno dopo), un paio di assi del pavimento, la staccionata crollata per 3 lati su 4, il cancello del giardino, una palma divelta. Irma tocco’ terra alle Florida Keys come un uragano forza 4, e si dice che arrivo’ su Miami (io sono un po’ piu’ a sud) con l’equivalente di un uragano forza 1.

Quando avevo sentito parlare, nel mio ufficio, di una raccolta di donazioni per le Florida Keys non ci avevo pensato due volte: avevo messo insieme dei vestiti, un po’ di cibo in scatola, comprato omogeneizzati e articoli per l’igiene personale e avevo consegnato tutto alla persona che se ne occupava.

Quest’anno l’uragano ci ha letteralmente graziati.

Dorian, uragano forza 5, e’ rimasto per ben 3 giorni sopra le Bahamas, che sono state inondate di acqua. Dopodiche’ ha iniziato a viaggiare verso nord saltando totalmente la Florida, come invece era stato previsto.

Come potete vedere, di Freeport, Great Abaco e Grand Bahama e’ rimasto davvero niente.

Come tanti avevo fatto scorta di qualche gallone d’acqua e di cibo in scatola. Ho deciso pero’ di donare anche altre cose. Avevo uno scatolone pieno di asciugamani, due letti gonfiabili, cuscini, coperte e lenzuola nuovi ma mai usati. Avevo un pacco di spazzolini da denti, bagnoschiuma, shampoo e dentifricio, medicine generiche, tutte cose comprate di recente. Ho riempito il baule della macchina e sono andata di persona in un punto donazioni.

Orlando Sentinel: la Royal Caribbean Empress of the Seas, partita mercoledi’ da Miami per una crociera piu’ breve del previsto, e’ la prima a sbarcare su Grand Bahamas per lasciare 10,000 pasti, 10,000 bottiglie d’acqua, generatori, medicine e altro prima di proseguire per Nassau.

Come e dove aiutare

Lavoro vicino al Doral e sono andata in pausa pranzo all’Office of Emergency Management Warehouse. Arrivata li’ ho scoperto la grandiosa macchina organizzativa americana, agile e funzionante. Erano tutti al lavoro e mi sono vergognata di fare una foto per un post. Me ne sono un po’ pentita, ma sono sicura che capirete il mio stato d’animo.

In un attimo hanno svuotato il portabagagli, e mi hanno ringraziata. God bless you mi hanno detto. Cioe’, loro a me capito?

Hanno separato tutti gli articoli, l’acqua da una parte, il cibo dall’altra, lenzuola e coperte da un’altra ancora. C’erano decine di persone al lavoro in una catena di montaggio, scarica il portabagagli, passalo a chi e’ dietro di te che lo passa ad altri… Velocissimo. In un minuto sono andata via.

E mi sono sentita bene.

E sono qui a scrivere questo post perche’ a parte i mille luoghi – palestre, negozi, scuole, tutti stanno raccogliendo donazioni – vi invito ad andare in prima persona a vedere, se possibile.

Ecco i luoghi dove potete andare a consegnare di persona:

  • the Smile Trust, 5120 NW 24th Ave
  • Riverside Market, 608 SW 12th Ave., Fort Lauderdale
  • Greater St. Paul AME Church: 3680 Thomas Ave, Coconut Grove
  • Christ Episcopal Church: 3475 William Ave, Coconut Grove
  • Fire Stations 1: 144 NE Fifth St.
  • Fire Station 2: 1901 N. Miami Ave.
  • Fire Station 3: 1103 NW Seventh St.
  • Fire Station 4: 1105 SW Second Ave.
  • Fire Station 5: 1200 NW 20th St.
  • Fire Station 6: 701 NW 36th St.
  • Fire Station 7: 314 Beacom Blvd.
  • Fire Station 8: 2975 Oak Ave.
  • Fire Station 9: 69 NE 62nd St.
  • Fire Station 10: 4101 NW Seventh St.
  • Fire Station 11: 5920 West Flagler St.
  • Fire Station 12: 1455 NW 46th St.
  • Fire Station 13: 990 NE 79th St.
  • Fire Station 14: 2119 S 19th St.
  • Miami-Dade County Main Library: 101 W. Flagler St., Miami
  • Stephen P. Clark Center: 111 NW First St., Miami
  • Joseph Caleb Center: 5400 NW 22 Ave., Miami
  • Office of Emergency Management Warehouse: 8008 NW 14 St., Doral
  • Doral Legacy Park: 11400 NW 82 Street
  • Doral Meadow Park: 11555 NW 58th Street
  • Morgan Levy Park: 5300 NW 102nd Avenue
  • Charity’s warehouse, 6401 Lyons Road, Coconut Creek

La solidarieta’ senza confini

Per chi non si trovasse in zona, la Miami Dade County Fair ha attivato un Go Fund Me – mentre scrivo si sono raggiunti 21,600 dollari. Un’altro fondo e’ stato attivato dalla Arcidiocesi di Miami.

CNN: un uomo di Jacksonville ha comprato 100 generatori da spedire a Bahamas via nave

A questo link trovate altri punti di raccolta e idee su cosa donare.

Siamo stati fortunati, diamo qualcosa a chi e’ davvero rimasto senza nulla.

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.