Non e’ che noi ci siamo ritrovati cosi’ perfetti da niente eh. Perfetti, Furio e Magda. Come al solito il segreto e’ crederci, e costruire giorno per giorno, anche se spesso non e’ che lo si fa intenzionalmente, viene da se’ e basta, un po’ per carattere, molto per amore. Su alcune cose noi siamo diversissimi. Io anticipo e mi faccio i film, lui aspetta che arrivi il momento e poi affronta: la differenza e’ che io rompo le palle prima, lui dopo. Oppure i primi tempi lui alla prima incazzatura faceva le valigie e se ne andava. Cioe’, le valigie erano perennemente pronte, per problemi di spazio, per pigrizia, per la sua diffidenza a mettere radici. Ma del resto anche lui ha aiutato me, e molto, a ritrovare la fiducia nell’amore.
A volte c’e’ stato qualche cortocircuito nella modalita’ support: io come tutte le donne ascolto, analizzo, rifletto, pure troppo; lui come tutti gli uomini agisce. Il che e’ perfetto, solitamente ci siamo di grande aiuto per tradurre linguaggi o per dare la piu’ completa interpretazione ad un fatto. Solo che e’ successo, a volte, che io mi sfogassi con lui di qualcosa e lui cercava subito darmi una soluzione, un rimedio, ma non era quello che volevo. Avevo solo bisogno di sfogarmi. Punto. E finiva che non potevo nemmeno fare un po’ la vittima che mi ritrovavo a spiegargli No, guarda, io ci campo col coltello tra i denti, ma una sola volta fammi piangere su me stessa!!
Cosi’ mentre eravamo in macchina e ci tenevamo per mano, passando davanti all’ospedale dove partoriro’ dico Ci vediamo tra qualche mese! Poi aggiungo: Che strizza….
Lui mi guarda e mi fa: Ci credo.

Silenzio.

Mi sono sentita tanto capita.

Oggi mi sono svegliata con questa canzone in testa.

Annunci