Siamo stati in un posto nuovo, ieri. Era una bellissima giornata, molto calda, e abbiamo pensato di pranzare – si’ ok, erano le 16 – godendoci il mare, anche se in questo punto non c’e’ spiaggia e non e’ balneabile, ma c’e’ una bella marina dove godere la brezza e lo iodio.

Questo locale si chiama Scotty’s Landing ed e’ in Coconut Grove. E’ frequentato da ricchi fricchettoni, o almeno questa e’ l’idea che mi sono fatta. Era pieno di cagnoloni, cosa abbastanza infrequente nei posti pubblici qui a Miami, e di bambini biondi e ben vestiti. C’e’ la musica dal vivo, ovviamente e’ stato un bluesman ad allietarci. Per dire, non avevo mai sentito People are strange, dei Doors, versione blues. Figa.

Ho mangiato fish and chips, anche se il migliore in assoluto resta quello preso a Madrid 😦

Di fronte sono ormeggiate le barche e tantissime altre sono nelle rimesse alle spalle di questo casual dining restaurant, come si definisce. E’ incredibile la quantita’ di persone che qui ne possiedono una, e non necessariamente solo quelli che vivono a Key Biscayne (tanto per citare uno dei quartieri piu’ ricchi della citta’).

 

Praticamente ogni casa ne ha una parcheggiata nel giardino, e spesso questo e’ quello che si vede andando in giro per la citta’.

Abbiamo passato tre ore in completo relax, e’ stato bellissimo. Il locale e’ molto caotico ma nonostante bisognasse un po’ urlare per sentirci, il panorama e l’aria aiutano a distendersi. Era pieno di gente, la foto non rende l’idea, e tutti erano li’ per bere e bere e bere, come succede ogni weekend. Mi ha colpito che cinque donne in un tavolo accanto a noi avevano in mano carta di credito e patente per dimostrare l’eta’, anche se obiettivamente erano ben oltre i 21 anni concessi dalla legge per poter consumare alcool.
Lui e il suo cappellino Proud Dad coi piedini.

 

comprato da Party City

E per finire, una bella passeggiata sulla marina. Insomma, abbiamo scoperto un posto che davvero vale la pena, e dove torneremo.
Certo, non con Picci piccola 🙂

 

Annunci