Sono arrivata qui la prima volta nel marzo 2009, e nonostante sia passato del tempo ancora trovo un sacco di cose che mi fanno stare con gli occhi appesi per aria e la bocca spalancata con espressione di incredulita’. Ecco per che cosa Miami e’ stupefacente:

Il cielo. Aperto, senza limiti, sembra avvolgerti. Qui in Florida almeno e’ cosi’, non ci sono montagne (manco colline…) e a parte il Downtown la citta’ si estende in orizzontale, non in verticale come ero abituata a vedere a Roma. E il cielo e’ enorme.

La banca drive thru:

image
image

Il cashback, e cioe’ paghi alla cassa del supermercato o della farmacia e il display ti chiede “Ti servono contanti?” Puoi prelevare fino a 80$, e risparmi il giro al bancomat.

I negozi aperti 24/7, i supermercati che aprono alle 6.30, le millemiliardi di offerte BOGO (Buy One Get One) che ci sono purche’ entri e compri.

La possibilita’ di restituire la merce, anche se la confezione e’ aperta, anche se e’ passata piu’ di una settimana, anche se usata, e non ti chiedono il perche’.

Gli alberi:

Coral Gables, le sue case e la sua biblioteca.
Brickell, stupefacente al cubo:

image

Le confezioni giganti, e io sono un metro e ottanta scarso:

Le biblioteche e sale computer dei college che ho frequentato.

La sensazione di sicurezza in strada, non succede mai nulla di strano, mai quasi mai un clacson, mai un urlo, mai gente che litiga e macchine della polizia incrociate ogni 500 metri.

Il rispetto per i pedoni, e Miami e’ la citta’ con il peggior traffico di SudAmerica.

Il fatto che nessuno ti guarda per come sei vestito, pettinato, borsa fuori moda, se vuoi indossare un lenzuolo, qui tutti si fanno i fatti loro, ma in ascensore ci si augura sempre Buon giorno, Buona notte, Passatela bene, Abbi un buon weekend, Divertiti, insomma, duecento modi di dire la stessa cosa ed essere gentile.

Le dimensioni del cibo. Voi dite gli Americani, ma credete che i latini magnino de meno? Non ne avete un’idea. Questo e’ un petto di pollo. No, guardate il limone. Stupefacente.

image
Advertisements