Una famiglia italiana a Miami

Ti mangio con gli occhi

Sono una buona lettrice. Imparo con gli occhi, da sempre, e con gli anni questa capacita’ si e’ affinata parecchio. Ora che ho poco tempo a disposizione, e visto che non riesco a rinunciare all’hobby della lettura – anche se purtroppo i romanzi sono ancora fuori dalle mie possibilita’ – tendo a leggere velocemente. In inglese ci sono due parole per definire l’operazione che faccio, e che non conoscevo (non mi risulta nemmeno ci siano in italiano): skimming e scanning. Cioe’ passare rapidamente sul testo con gli occhi per coglierne il senso generale, e andare alla ricerca delle parole chiave, magari quelle in grassetto o corsivo. Poi approfondisco quello che ritengo valga la pena.
Tra le varie modalita’ visive, i video mi sono sempre stati antipatici. Il video ti costringe a stare li’ immobile ed aspettare che arrivi l’informazione, che spesso e’ scontata e narrata in modo lento ed enfatico da una persona che ha cercato di fare, senza successo, un corso di dizione. Mi sembra chiaro che non parlo di un film, o di un documentario, dove l’informazione sono il film o il documentario stessi . Sto parlando dei quotidiani online che leggo nei ritagli di tempo. Non e’ un telegiornale, santocielo, e’ un giornale e io voglio l e g g e r e ! Poi vabbe’, io sono una che anche in un video musicale non riesce ad apprezzare quello che accompagna la melodia – e per questo credo che uno dei video piu’ geniali di sempre fosse quello dei Daft Punk.
Ma se io leggo il quotidiano online, che per definizione e’ composto da articoli scritti, qual e’ il valore aggiunto di un editoriale video dove Candida Morvillo, altrimenti ottima penna, parla con voce piatta di una vicenda e cerca di accattivare il pubblico senza riuscirci (almeno, a me irrita)? I giornalisti non sono tutti Saviano o Stella, non tutti riescono bene in video e bucano, eppure pare che per conoscere un editoriale ormai sia costretta a sorbirmi Ezio Mauro in persona. Ma anche no, grazie.
Lagggente non ama leggere, diranno, e percio’ si propone il video. E cosi’, anziche’ incentivare la lettura – o offrire due modalita’ diverse – si perdono i lettori. Ma quantaggente, numericamente, guarda il video di un articolo di Travaglio? Voi lo fate o sono solo io che sono insofferente alla multimedialita’? Tra l’altro ho la sensazione che costi infinitamente di piu’, e davvero mi sfugge il motivo.
Lo potrei ascoltare, dite voi. Giusto. Ma in quel caso dovrei essere una che ha una prevalente modalita’ uditiva, e cosi’ non e’. Io sono visiva e cinestesica. Devo fare in prima persona, se subisco passivamente non mi entra nulla in testa.
Fassstidio. Fateme legge, mannaggia!

image
Annunci

0 pensieri riguardo “Ti mangio con gli occhi”

  1. io sono per entrambi, e parlo del video inteso come comunicazione artistica, ho sempre adorato le ministorie celate in un videoclip, di fiction e non. Gli editoriale video li trovo irritanti: ma guardo sempre Travaglio, primo perchè è sempre una spanna sopra tutto lo scibile, e secondo perchè lo trovo sexyssimo 😀 😀 😀

    Mi piace

  2. Oh Lucy sono tale e uguale a te, visiva e cinestetica e anch'io faccio skimming and scanning 😉 e non sopporto proprio i video in cui devi stare li a guardarti qualcosa per studiare, per me son troppo lenti!! Ci sono questi video che devo “studiare” per lavoro, saranno una decina, ci credi che non riesco a sedermi un istante per guardarli??? pensavo di essere sola al mondo sorella, io devo leggere possibilmente alla mia velocità e apprendo facendo. Io Travaglio lo guardo ogni tanto ma solo quando riguardo i video di servizio pubblico, i video degli altri potrebbero pure risparmiarseli.

    Mi piace

  3. Anch'io, anch'io! Cioè anch'io leggo come te, facendo skimming and scanning, e, grazie al lungo esercizio, sono diventata così veloce che ogni tanto mi perdo un pezzo importante del testo…:(Mila

    Mi piace

  4. anch'io leggo e i video li salto a pie pari, ma credo che come ci sia tanta ggente che come noi preferisce leggere ce ne sia altrettanta che preferisce i video (vedi il successo e gli iscritti ai canali youtube, molti di più che ai blog)

    Mi piace

  5. Decisamente meglio leggere, in questo periodo poi sono campionessa olimpica di skimming e scanning 😉 Quando guardo un video ho sempre la tentazione di mandare avanti … mi annoio la maggior parte delle volte e mi distraggo!

    Mi piace

  6. E' vero! Pero' un tutorial puo' esistere solo su youtube, per dire. Una videoricetta, o Cliomakeup. Vero che tanto e' generazionale, pero' ecco, per me un articolo e' un articolo e lo voglio leggere.Poi hai ragione, qua per esempio dice che vanno molto i video-curricula… perdo in partenza 😀

    Mi piace

  7. Brava Lucy! Odio andare su Corriere.it o Repubblica e dovermi sorbire i video, che oltretutto sono lenti a caricarsi e pieni di pubblicità. Le notizie le voglio leggere anch'io. Mentre spezzo una lancia per i video musicali che amo da sempre (ne ho fatto perfino una rubrica settimanale sul mio blog…) Sono spesso dei mini film con belle trame e di molti conosco regista e attori. Lo so non è normale, soprattutto alla mia età!

    Mi piace

  8. Anche io adoro leggere e sono velocissima. Mi piace leggere le istruzioni e imparare da sola. Se leggo una cosa di solito la ricordo a lungo. I video mi stufano parecchio, tranne quelli musicali!Sai che i video non mi piace neanche farli? Proprio non mi viene in mente: di D milioni di foto e video pochissimi!

    Mi piace

  9. uguale!! mi piacciono quei due termini inglesi, son quel che faccio, purtroppo, da tempo per capire se l'articolo o quel che leggo m'interessa o se mi fa perdere tempo, hehehe. e i video..insopportabili!!

    Mi piace

  10. Sono ASSOLUTAMENTE e TOTALMENTE d'accordo con ogni singola cosa che hai scritto. Skimming and scanning, fantastico. Io leggo alla velocità della luce, me ne sono resa conto per caso, mentre con mio marito leggevamo uno stesso articolo da qualche parte – al punto che io dovevo girare pagina lui era forse a metà 😉

    Mi piace

  11. Ecco. Delle ricette se non c'e' la foto non le guardo nemmeno, devo avere un'idea di come sara' il piatto e se mi ispira a pelle. La videoricetta di solito aiuta per I passaggi complessi, ma tendenzialmente anche io ne faccio volentieri a meno. Tanto il resto lo fanno I miei neuroni specchio!

    Mi piace

  12. Skimming e scanning = lettura diagonale in italiano, o sbaglio..?cmq leggere a schermo è tutta un'altra cosa e ci sta cambiando tutti…vedremo se in meglio o in peggio… la scrittura alfabetica ha cambiato la mentalità dell'uomo radicalmente, chissà in che modo lo farà la scrittura telematica (ok, è cmq alfabetica, ma il ritmo è tutto diverso, e anche la dimensione del libro virtuale..). quanto ai video sono d'accordissimo, fassstidio…!

    Mi piace

  13. Non ho mai sentito parlare di lettura diagonale.Io credo che la lettura digitale cambiera' modo di apprendere perche', a meno di certi tablet, non ci si puo' lavorare sopra in nessun modo. Ma per i nativi digitali, quelli della lettura su schermo, non credo proprio ci sara' alcun problema.

    Mi piace

  14. Ma scusate ma Travaglio non e' gay? Oppure troppo narcisista per farlo con altri al di la di se stesso? Vabbe fatti suoi…Ecco il mio commento inutile della giornata (pure io vi leggo ma la sera son troppo addormentata per scrivere commenti, come dicevi nell'altro post).

    Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.