Stamattina ho iniziato il trasloco. Nella mia testa. Nel senso che ho cominciato a fare seriamente la lista di quello che porterò (poco), che lascerò a mia sorella (spero abbastanza), o che getterò.

Ho buttato dei vecchi ricordi che portavo con me da vent’anni, di casa in casa; ho anche riletto delle pagine, provando simpatia, ma nulla più.
Poi sono entrata in cucina e ho visto tutte le cose che invece vorrei impacchettare. Sono oggetti che col mio promesso abbiamo utilizzato e che fanno parte della nostra casa e della nostra coppia. E’ stato così bello scoprirsi complici anche tra i fornelli, preparare le cose insieme ma separatamente, senza impicciarci nei movimenti, sui fuochi, con i coltelli, nonostante la piccola cucina.
Quindi amore mio vorrei dirti, e te lo confesso su questa pagina, che non ho nessuna intenzione di mettere le spezie nel bicchiere di plastica: i coccettini di Deruta partono con me.

Annunci