Il mio promesso ha consultato un avvocato esperto di immigrazione. Non essendo noi esattamente di primo pelo, ed essendo state le nostre vite 1.0 piuttosto incasinate, credo non avessimo altra soluzione. La buona notizia è che ci stiamo muovendo correttamente, e che la strada che abbiamo scelto per il mio ingresso negli Stati Uniti è la più semplice e veloce. Il piano B può funzionare alla grande, ma per la nostra tranquillità preferirei proseguire col piano A (vendere la casa e liquidare il mutuo) per non avere pensieri (anche) oltreoceano, e avere due dollari da parte. Certo l’aria che tira in Italia non è delle migliori… Stamattina un’altra agente immobiliare, una mia vecchia conoscenza ma che lavora su un’altra zona, mi ha confermato che il periodo è pessimo, e mi ha fatto capire che sarà meglio accontentarmi del sosia di Angelino Alfano.
E poi la buonissima notizia, per il mio promesso, è che se organizziamo le cose per bene il suo tempo per ottenere la cittadinanza si ridurrà di un terzo! Questa sì che è stata una notizia grandiosa! Sono davvero felice che le cose per lui si stiano definendo, e in positivo. E’ un uomo buono oltre che capace, e la sua determinazione lo sta portando dove vuole.
Anche se non ce la faccio più a non averlo accanto a me, a guardarlo attraverso uno schermo, a sentire la sua voce metallica, a non potermi perdere nei suoi occhi… e anche se non ne posso più di aspettare l’ora giusta, del modem che salta, della linea che cade, del messaggio che non arriva… ci vorrà ancora qualche mese di pazienza, ma ora sappiamo che tutto sta andando nel verso corretto.
Finalmente mi sembra di poter guardare al domani e non al dopodomani.

Annunci