Lei è una piccola despota, testarda e orgogliosa. Lo si era visto già quando era piccola piccola, e d’altronde era più facile lasciargliele vinte che contrastarla e ora è un braccio di ferro continuo. Il fratello ne è la vittima predestinata, anche perché gnoccolotto, come lo chiamo amorevolmente.

Leggo un post e mi torna in mente quando vedevo solo pance, e solo bimbi, e solo passeggini pannolini pappine tutto ine, un’ossessione. Ero assediata dentro di me, dal mio desiderio insoddisfatto e frustrato, e anche fuori, perché la psicosi ti fa vedere una realtà deformata, costruita dalla tua mente. Per fortuna ne sono uscita, da questo punto di vista la buonanima mi ha salvato la vita, anche se in definitiva la psicosi, se così vogliamo definire il mio stato mentale/emotivo dell’epoca, mi era venuta con lui.

Lo zoo di Simona

Alla soglia dei quaranta non lo so più se vorrei un figlio. E’ vero che non si misura la mammitudine coi figli degli altri, è vero che ‘sti due passerotti qua stanno passando un periodaccio di cambiamenti e stravolgimenti familiari, ma non lo so. Fondamentalmente so che desiderare e non avere è un tormento, ti rode l’anima, le energie, la concentrazione, e più di tutto la serenità. E io non voglio più star male. Non voglio più vedere grigio e sentire attutito.

Quando ho letto quel post avrei voluto abbracciarla, perché lo so come sta. A me non c’era nessuno che mi abbracciasse. Mi sentivo sola da star male e nessuno mi capiva. Spero che il suo lui sia capace di amarla e starle vicino, spero che loro siano una coppia speciale. All’epoca vedevo solo in bianco e nero, non c’era gioia, e in parte quello stato d’animo mi è rimasto addosso, anche perché dopo di allora la vita mi ha solo tolto. Mi ha dato un grande e vero amore, questo sì, ma per poterlo vivere davvero ci stiamo sacrificando da un anno e mezzo, forse stiamo per vedere la luce. E tengo duro, io, perché in trentasei anni nessuno aveva saputo capirmi come lui invece ha fatto in cinque minuti dopo avermi guardata negli occhi. Mi ha permesso di essere me stessa, quella vera, non quella che deve fare il guerriero e gridare per farsi sentire.

Annunci