13 settimane

E va be’, ogni tanto dovro’ pure scrivere di questa pulcetta che ho nella pancia, no?
C’e’ da dire che a parte sta protuberanza un po’ piu’ accentuata di quello che da sempre e’ il mio profilo peggiore 🙂 e a parte qualche nausea o vomitatina random, e a parte i crampetti del martedi’ – due volte e sempre di martedi’ – non ho assolutamente alcun disturbo.

Credo di essere fortunata, rispetto a quello che leggo da altre blogger e che sento da amiche. Pero’ e’ anche vero che cosi’ e’ un eterno limbo. La mia particella di sodio nuota in tutto quello spazio e non mi accorgo di lei, non ho alcun fastidio, ovviamente e’ presto per sentire i suoi movimenti, e so che c’e’ qualcuno solo quando faccio le ecografie. Piccolo leoncino dal sesso ancora incerto, sarebbe bello accelerare il tempo.
Di certo faccio dei sogni pazzeschi, come ha scritto anche Mai piu’ sola. Cioe’, quando sui manuali della gravidanza scrivono sogni vividi, non specificano che si tratta di sessioni pazzesche di sesso. Con tutti gli annessi e connessi. Poi dici che ti svegli stanca… mi sembra di essere tornata a quattordici anni!
La fame si e’ placata, non mangio piu’ ad ogni ora e soprattutto spesso il dolce mi aumenta la nausea. La sete e’ tanta, ma ho sempre bevuto molto, e ora ancora di piu’. E ho le lacrime in saccoccia, se prima mi commuovevo facilmente ora mi scendono proprio i lucciconi. Per dire, siamo andati a vedere What to expect when you’re expecting. Molto molto carino, racconta di gravidanze ed attese differenti l’una dall’altra, dal punto di vista femminile e maschile. E insomma, sono scoppiata a piangere di gioia ed emozione quando Jennifer Lopez finalmente riesce ad abbracciare il suo bimbo adottivo, e non riuscivo a fermarmi, e My non capiva perche’ mi toccasse cosi’ tanto, e non lo sapevo nemmeno io, anzi si’ che lo so, perche’ ci sono gestazioni lunghe anni, e dolorose, e piene di ostacoli e di fallimenti, e di lacrime ricacciate indietro per poter ricominciare, che quando finalmente arriva il tuo momento la felicita’, e l’incredulita’, non sono descrivibili. Chi non ha passato quel tunnel non lo puo’ nemmeno immaginare, cos’e’. E anche dopo, quando ce l’hai fatta, resti sempre con quella sensazione di essere una miracolata, di non poter gioire fino in fondo per non ferire altre che sono state meno fortunate di te, si esplode in sordina chiedendosi, parafrasando il libro, Perche’ io si’?
Ricevo una newsletter da un sito molto carino che si chiama Baby Center. Ogni settimana mi informa sui cambiamenti del piccolo e mi da’ consigli su come affrontare i disturbi che non ho – ma lui non lo sa. Semplice e pratico come sono gli americani, nel corso di queste settimane il piccolino e’ stato descritto come un mirtillo, poi come un fagiolo, come un kumqat, un acino d’uva, un fico, un lime. Ieri mi hanno scritto che ha le dimensioni di un gambero. Si allunga, il piccolino, cambia forma. Questa cosa mi ha scaldato il cuore.
L’altra notte abbiamo passato un paio d’ore a guardare su youtube le ecografie di altri bimbi, soprattutto quelle in 4D. Sono incredibili, anche se siamo solo alla tredicesima. E poi abbiamo scoperto che in questa settimana si formano le impronte digitali. Pazzesco. E che se e’ una femmina possiede gia’ due milioni di ovociti (voglio dire, quel grafico resta sbagliato nella rappresentazione, ma resta il fatto che siamo piu’ fertili alla nascita che a vent’anni. La biologia femminile ha qualcosa di ingiusto).
Le analisi di lunedi’ scorso ancora non sono pronte… Anche se come ci ha detto la segretaria, No news is no bad news. Qui non ti avvertono nemmeno, a meno che non ci sia qualcosa che non va.
Aspettiamo. Sono bravissima, ad aspettare. Sono serena.

Annunci

0 pensieri su “13 settimane

  1. Pancia gemella, ciao! Anche la mia è così, con la punta che guarda in su! Oggi ho ritirato il bitest, è ottimo! Ho tirato un gran sospiro… Per quanto riguarda le nausee sono felice di leggere che anche tu sei immune, io mi preoccupavo a non averle…solo oggi che sui manuali leggo “le vostre terribili nausee stanno per finire”, beh, mi rilasso. E' bello riflettersi in un'altra gravidanza, mi diverte vedere quanti pensieri abbiamo in comune… i sogni, la sensazione che non ci sia nessuno là dentro, il paragone con ogni frutto possibile… Io sono alla pesca secondo The Bump, pesca noce. 🙂

    Mi piace

  2. Io ho cominciato a sentirla da qualche giorno, alla ventesima settimana inoltrata. Oggi la morfologica è stata una immensa emozione, vedere un volto (con il profilo della bocca del papà, una manina che si muove e tutte quelle cose che normalmente si danno per scontate, tutte nelle misure giuste. Tutt'ad un tratto ti senti in compagnia di un miracolo…(scusa sono ancora sotto effetto e sorrido come una ebete)baci baci…panciotta farcita bellissima la tua!!!

    Mi piace

  3. Ciao amica di sogni erotici, che ridere quando ho letto il post! Avevo sentito che in gravidanza gli ormoni erano a palla e il desiderio aumentava, ma certe sessioni notturne, come dici tu, proprio non me le immaginavo neanche io! Che nemmeno Tinto Brass sarebbe capace di pensare a certe sceneggiature.. ahahah :DChe bella panciottina che hai! Kiss

    Mi piace

  4. la tua pancina è tenerrrrrrrima!! pensa te, proprio oggi ho parlato anch'io di quel film. e anche io ho pianto quando jennifer lopez conosce il suo bambino adottato. una scena stupendissima, non potevo smettere, quasi singhiozzavo! e ho pianto molto anche quando a quell'altra le fanno il cesareo d'urgenza. qualcosa si simile è successo al mio primo parto! pensavo di liberarmi dell'ormone ballerino dopo la gravidanza ma credo che l'allattamento mi stia fregando!!

    Mi piace

  5. Azz, non sapevo ci fossero anche effetti collaterali di questo tipo, in gravidanza!Una carezzina al pancino,è stupendo! Poi vogliamo vedere anche quando diventi panzonissima, eh?! 🙂

    Mi piace

  6. Oh ma certo che devi scrivere della tua creaturina!!! Mi piace un sacco leggerti e mi piace ancor di più sapere che sei serena. Brava!!! La tranquillità che ho coltivato in gravidanza si è riflessa sulla mia piccolina, vedrai che sarà lo stesso per voi.Ti abbraccio e vi penso sempre con gioia e tenerezza!

    Mi piace

  7. che meraviglia la gravidanza!A me le lacrime in tasca sono rimaste: ho una sensibilità maggiore, soprattutto nei confronti dei bambini i quali prima di diventare mamma, onestamente, mi lasciavano del tutto indifferente.Gli ormoni, a volte, oltre a regalare sogni vividi, fanno anche venire voglia di mettere in atto il suddetto repertorio onirico!Perciò… goditela!

    Mi piace

  8. e' vero, come norma jane, le lacrime in tasca ce le ho anche ora, anzi, forse piu' ora che in gravidanza. E mi incanto a guardare i bambini che prima mi lasciavano indifferente. La maternita' cambia il modo di percepire il mondo, di reagire alle situazioni, ti rende piu' sensibile, esce fuori una nuova persona, un nuovo modo di sentire. Non l'avrei mai detto.bellissima la panciottina.valescrive

    Mi piace

  9. che tenerezza di pancina 🙂 io ho fatto “una” foto ogni settimana per tutta la gravidanza e poi ho montato un video con la nuova arrivata alla fine. fa effetto vedere come cambia il tuo corpo, ma ancora piu' bello ed emozionante sara' vedere poi lo splendido esserino a cui darai la vita. ti auguro ogni bene 🙂

    Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.