Ci succede quasi ovunque, d’altronde non vivo in Nordamerica. Portiamo in giro la bimba e nonostante i vari orpelli di rosa o lilla colorati – vestitini, copertina, calzini – inevitabilmente ci sentiamo chiedere: maschio?
E non e’ perche’ la piccolina ha pochi capelli, come era la sua mamma.
O perche’ e’ robusta, sebbene sia lunga.
E’ che non ha gli orecchini.

Tanto per proseguire sulla saga dei pantaloni rosa o delle scarpe rosa o di tutti quegli attributi che solitamente determinano l’appartenenza di genere.

La stessa cosa succedeva a LaPrinci quando mia madre viveva a Formia.

E oggi Il Picci compie due mesi!

Annunci