Purciari

La prima volta che ho capito quanto la crisi si stava facendo seria e’ stata la scorsa estate. Una coppia di amici romani in partenza per le vacanze e’ stata svaligiata da una specie di commando che ha agito velocissimamente. Non ha portato via nulla di grosso, avrebbero dato nell’occhio, ma si sono accontentati di maglioni in cachemire, borse firmate e non, bottiglie di grappa millesimata. Ecco, questa cosa della grappa mi aveva davvero colpito.
Poi e’ stata la volta di Mammola. Era stata cosi’ carina da confezionare un regalo per laPicci con le sue mani e spedirmelo prima di Natale. I giorni passavano e del regalino nessuna traccia. Pensavamo entrambe che dipendesse dal congestionamento postale dovuto alle feste. Invece a meta’ gennaio la sorpresa: la busta le torna indietro con scritto Indirizzo insufficiente. Peccato pero’ che la busta fosse aperta e il bavaglino sparito.
Un bavaglino ricamato col nome di mia figlia.
Eravamo entrambe cosi’ arrabbiate e le ho detto, ma ‘sti purciari che se ne fanno di un bavaglino personalizzato?! E pero’ avevo pensato a una blogger che qualche mese fa ricevette un pacco dall’Italia svuotato del contenuto: parmigiano, olio, le cose che ci facciamo spedire noi nostalgici.
Ieri l’altra notizia: un’amica milanese (d’adozione, senno’ si offende) mi dice che un paio di mesi fa, durante una visita medica pomeridiana, sono stati completamente derubati. Stavolta i purciari hanno portato via tutto. Tutto.
Persino i profumi.
Dico io, cazzo. Profumi usati – a meno che non fossero da collezione, conoscendo Marmy puo’ pure essere. Se non lo erano, quanto ci tiri su da profumi usati? Ma porcoggiuda.

Va be’. Pavimenti terminati. Manca solo che sistemino il battiscopa. E se volete sapere il perche’ del link, seguitelo fino al mio commento.

Annunci

0 pensieri su “Purciari

  1. ..qui nella zona dove abito, nella parte isolata delle villette incampagnate, da più di un anno gira una banda che, oltre ad arraffare i soliti contanti e gioielli, svuota anche frigoriferi e dispense. Allucinante.

    Mi piace

  2. Qualche anno fa, andavo in giro con due borse (una standard, una di necessità). Me le hanno rubate (in ufficio, sotto al naso). Mi fa ancora rabbia per come è andata tutta la storia ma dico solo questo: che te ne fai di una borsa piena di medicine (specifiche per terapia antidiabetica e cancro)? Ok, l'hai presa, non potevi saperlo, quando hai visto cosa c'era lasciala da qualche parte. Poi uno non deve augurargli di averne bisogno? Un'altra volta invece mi hanno rubato il cane. E anche qui…Non mi funziona il link del battiscopa (che abbiano rubato anche quello?) ^^ Un bacio a quello splendore che ti porti in giro (no, non intendo My) XD

    Mi piace

  3. La schifezza di rubarsi un bavaglino personalizzato 😦 non ti dico la paura che ho in casa nuova dove il portone principale è sempre aperto perché rotto, la porta di casa sembra fatta di carta e ha evidenti segni di scasso precedente e il proprietario ha detto che non è importante 😦 dove sono ora ho anche un cancello prima della porta blindata, ho paura più per i miei figli che per me e le mie cose, ci toccherà metterci la porta blindata a spese nostre per la loro sicurezza!

    Mi piace

  4. I ladri dei freezer sono ormai all'ordine del giorno. Credo che sia il classico “di necessità virtù” per quanto siano una virtù malata: non c'è nulla da rubare nelle case, ormai, portano via quello che trovano.

    Mi piace

  5. Aha, ora ho capito il tuo entusiasmo per il termine 'battiscopa'!Qui a Roma la discesa verso la povertà ci viene sbattuta in faccia quotidianamente. Oramai si trovano a 'ravanare' nei cassonetti anche seri signori in abito grigio.Negozi famosissimi hanno chiuso, altri si sono ristretti drasticamente. D'altro canto, il lusso sta dilagando, tra negozi Vuitton monomarca ed edifici residenziali ultramoderni e ultracostosi. Triste.Ancora di più quando guardo mio figlio e mi rendo conto che questa è la sua realtà.

    Mi piace

  6. Nella mia zona sono mesi che i ladri fanno razzia. Entrano nelle case anche quando la gente è dentro (a luglio due mie amiche hanno avuto tale visita e ringrazio che non si siano svegliate ne loro ne le bambine perchè non oso pensare alle conseguenze), e pure in pieno giorno. Un'altra ragazza ha visto il ladro entrare in casa e l'ha fatto scappare. Il cane di mia zia ha fatto scappare una banda di tre e mio zio li ha seguiti per un pò ma li ha persi.Poi leggi che rubano pasta, olio, tavolette di cioccolata…un pò mi viene da pensare “poveracci saran senza soldi” ma lo stesso non ammetto i furti. Il pensiero di qualcuno che entra in casa mia mmi fa venire i brividi

    Mi piace

  7. anche a mia sorella i ladri oltre a qualche orecchino d'oro portarono via una scatolina con gli spicci (roba di 20 euro da monetine da 10 cent) e il profumo usato! pure a me sta cosa del profumo mi sconvolse…si vede che il ladro è uno che ci tiene ad essere profumato.

    Mi piace

  8. Anche a me hanno socnvolto queste cose quando sono tornata. A mio cugino hanno rubato la legna accatastata dietro casa per il camino. La legna! Mi fa tristezza pensare a quanto uno debba essere disperato per rubare legna….

    Mi piace

  9. A novembre mamma uscì con una sua amica alle dieci di sera e tre ragazzi irruppero nel bar dove si trovava lei. Portarono via tutto e puntarono la pistola contro mamma perchè non voleva dargli la borsa. (Vinse lei!).Già prima del 2000 mi ricordo che nel mio paesino i bambini di sei anni (tra cui io) uscivano da soli a giocare e le famiglie dormivano tranquillamente con la porta “aperta”. Adesso i bambini vengono accompagnati in giro fino ai 10 anni e le porte sono ben lucchettate…

    Mi piace

  10. Proprio ieri una mia amica, in Italia, raccontava che sono entrati nella casetta che ha al mare e hanno rubato tutto. Tutto ma proprio tutto, addirittura le porte, le cornici delle porte e la cappa della cucina. Le hanno lasciato solo un gabinetto, un bide' e due divani (evidentemente non erano di loro gradimento). Potrei capire rubare anche il frigo, ma le cornici delle porte?

    Mi piace

  11. Pare che quando mi ci metto porto veramente sfiga e infatti il mio migliore amico (Danilo, e tu Tì lo conosci bene) mi disse qualche giorno dopo il furto: “ma di che ti preoccupi ora? saranno morti mentre scappavano in macchina con gli accidenti che gli hai mandato”. E ineffetti spero sia così, lo spero veramente. L'unica cosa positiva è che non eravamo in casa io e Max. Il racconto della mia amica Giovanna mi ha sconvolto non poco infatti…mi raccontò questo dopo il furto: quando mi trasferii negli USA vivevo in una bella casetta tipica indipendente. Come vicina di casa avevo una coetanea che come me viveva sola. Entrarono in casa da lei in 5, la violentarono tutti e 5 e poi le rubarono di tutto. Ma vi rendete conto???? Cosa puoi augurare allora a questi maledetti?

    Mi piace

  12. La lettera con foto piccina con cinquantaeuro…non gli e mai arrivata a mia madre…la rabbia è doppia..la foto che aspettava,e quei soldi non erano cifre gli servivano per pagarsi le medicine diabete…:-(Notte Van…

    Mi piace

  13. La lettera con foto piccina con cinquantaeuro…non gli e mai arrivata a mia madre…la rabbia è doppia..la foto che aspettava,e quei soldi non erano cifre gli servivano per pagarsi le medicine diabete…:-(Notte Van…

    Mi piace

  14. Bavaglino a parte che ti sto rifacendo ma sono un po' a rilento con i lavori anche a me, a fine dicembre i ladri mi hanno portato via anche il profumo, per altro quasi finito…a me ste cose mi fanno una rabbia!!!!

    Mi piace

  15. Che brutti sti commenti anonimi, che pare che altrimenti non si possa esprimere un'opinione. Spero che la prossima volta sarai piu' coraggiosa.Avrai pure ragione sulle armi, ma a quella li e' bastato un coltellaccio per fare a pezzi il padre e metterlo nei pacchi. E quell'altro ha messo una bomba in un casonetto davanti una scuola. E erika de nardo. E donato bilancia. Che vogliamo fare la gara degli squilibrati?

    Mi piace

  16. Non si tratta di gara degli squilibrati, non parlavo di quelli come giustamente hai scritto tu,che girano con armi e fanno stragi nei campus, in scuole o comunque in posti pubblici e purtroppo in usa si sente davvero troppo spesso. il problema delle armi secondo me è di una rilevanza estrema e non volevo essere codarda, mi sono semplicemente scordata il nome, non avendo un profilo devo sempre firmare e non è immediato. A volte si tende a idolatrare l'America come adesso che ti è capitato tutto questo casino in casa, i commenti sono tutti di apprezzamento agli operai solerti e ci sta, il fatto è che dietro ad ogni paese invece ci sono un'enormità di lacune e di ingiustizie di vario genere, ed io avendoci vissuto negli states ed avendone tutt'ora contatto diretto, difendo l'italia e dico che non è questa gran patria di fanulloni and co. o meglio ci sono, ma non mancano davvero nemmeno all'estero. Eli

    Mi piace

  17. Eli, chiaro che si. Per la frequenza e la numerosita' degli atti di violenza ricordiamoci sempre di fare il paragone con l'intera Europa; Italia e Usa in se' non si possono rapportare. Poi sono d'accordo con te. Nessun posto e' perfetto e il marcio e' ovunque, e solo chi ci ha vissuto puo' ben saperlo. Ma ripeto, non era un confronto il mio. Era solo un post avvilito su come mi sembra stia cambiando la mia patria, in questo momento, a causa della crisi.

    Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.