Quando c’era lui…

…il telefono fisso.
Leggo su Vanity Fair un bel post di Luca Bianchini, del quale condivido l’opinione su Twitter e Facebook. Molti commenti esprimono la solita idea che i social rendano si’ possibile conoscere persone nuove, ma non sai mai chi c’e’ dietro un account.

1997.
Chiedo la tesi ad una prof, e lei mi dice C’e’ gia’ una studentessa che scrivera’ una tesi sullo stesso argomento. Sentitevi cosi’ scambiate il materiale che le ho dato.
La chiamo – col telefono di casa-  Ciao, sono Lucy, non ci conosciamo ma stiamo per entrare in un girone dantesco laurearci con la stessa prof, e parliamo un po’. Oh, e’ un sacco simpatica! Oh, abbiamo un sacco di cose in comune! Solo che si e’ rotta un piede, e non potremo incontrarci se non prima di un paio di settimane. Durante le quali ci sentiamo quasi quotidianamente e ci troviamo su un sacco di cose e parliamo parliamo parliamo. Oh, ma e’ proprio simpatica!
Arriva il giorno in cui veniamo convocate dalla prof, e quindi ci conosceremo. Entro in facolta’ e davanti a me vedo una ragazzona con gesso e stampelle. Emanuela? Si volta. Siiii, sei tu!  Io sorriso a settecento denti e per poco non le butto le braccia al collo tanto ero felice di vederla (si’, sono una farloccona da sempre), lei viso fermo e tirato, non risponde al mio entusiasmo, che ancora me la ricordo quella faccia dentro all’ascensore, ma, mi dico, e’ sorpresa, ma, mi dico, sara’ stanca, e’ estate e il gesso e’ una tortura!

Ci sediamo davanti alla prof, che ci chiede che tipo di tesi avevamo in mente. Guarda me, inizio. Sa, dico, sono iscritta dal ’91 ma ho perso un anno perche’ indecisa sul da farsi, ho 25 anni e onestamente vorrei laurearmi in fretta. La prof non la prende bene e fa la spiritosa Oh certo, se vuoi laurearti a ottobre fai in tempo con una tesi compilativa qualsiasi. Non voglio questo, le dico, voglio scrivere la mia tesi ma vorrei laurearmi entro la sessione primaverile.

La prof acconsente davvero di malavoglia. Pessima prima impressione.
E lei, Emanuela?
Io, invece – calca la parola –
Mi giro a guardarla. ‘Sta stronxa!!
Io, invece, voglio proprio fare una bella tesi!
Giuro, ha detto cosi’. Invece voglio proprio fare una bella tesi. E giu’ a leccare il Q alla prof, ma io ormai non sentivo piu’ niente, quelle parole erano state una doccia fredda. Non solo e non tanto per la cantonata che avevo preso ad infatuarmi di una perfetta sconosciuta, quanto per la freddezza e il calcolo con cui mi stava stracciando davanti alla relatrice.
immagine da qui
Poi la storia sarebbe andata diversamente. Io mi sarei laureata con mille onori e sarei stata portata ad esempio negli anni successivi, con la mia tesi a fare il giro di tutte le laureande a venire, mentre lei sarebbe rimasta una discreta laureata con ego straripante e poco contenuto.
Ma ecco, venitemi a raccontare che i social ammazzano i rapporti e che la gente non si conosce mai fino in fondo. Manco col telefono a rotella, ti conoscevi fino in fondo. A volte manco guardandoti negli occhi.

Pero’ da allora nei rapporti alla cieca sono migliorata. Ora se uno mi ispira simpatia, e’ difficile che mi sbaglio; leggendo un blog o una pagina fb, raramente devo ricredermi su qualcuno che mi puzza di costruito. Su qualche blogger ho sbagliato a valutare. Ho ridimensionato qualcuno che non ha usato la stessa sincerita’ che ho avuto io nel raccontarmi; ho imparato a farmi una ragione di chi risponde a tutti tranne me tranne me tranne meeeeee; ho rivalutato, tantissimo, PdC e Sandra, per le quali inizialmente storcevo il naso leggendole nei commenti ad altri blog. Mai stata piu’ felice di cambiare idea, e insieme a poche altre blogger sono uno dei motivi per cui mi dispiace vivere al di qua dell’oceano e non poterle conoscere di persona. La mia opinione e’ che e’ la vita a forgiarti. Quante piu’ persone conosci, reali o virtuali, con quante piu’ persone entri in una relazione vera, indipendentemente dall’esito, tanto piu’ impari a mettere i perfetti sconosciuti nelle giuste caselline fin dall’inizio. I social sono solo uno strumento, fighissimo (tranne Twitter) per ampliare la propria rete di conoscenze. E i misantropi sono pure li’, con il loro bell’account.
Annunci

0 pensieri su “Quando c’era lui…

  1. Io prendo ancora cantonate come allora invece, ma questo sia su FB, sia su blog, sia di persona, sia per telefono. 🙂 Insomma, mi capita lo stesso nella vita reale come in quella virtuale e non trovo differenze nei risultati finali!

    Mi piace

  2. Sai che lucy mi piace un sacco qs tuo ridimensionare quelle cose che ormai vengono considerate mostri ( barbi, principesse, fb, twitter). mi piace sempre il tuo punto di vista. Sarà perchè condivido gran parte, anzi, direi 100% di quello che dici!Una domanda : ma su cosa era la tua tesi??? mi hai incuriosita…e fortissima la foto!

    Mi piace

  3. Ahahahahah l'immagine è semplicemente meravigliosa 🙂 Concordo col fatto che le fregatura si predano sia dal vivo sia virtualmente, e che certe persone riescano a simulare benissimo virtualmente ma anche di persona. Sai cos'è? Io ho notato che ho un certo intuito o fiuto per certi tipi di persone solo se li ho davanti, virtualmente ci metto di più a rendermi conto. Inoltre ho notato che il periodo da expat mi aveva reso più vulnerabile, sarà perché avevo bisogno di amicizie con cui scambiare opinioni o sarà perché ero più cretina del solito la cantonata l'ho presa, ma sai che ti dico trovarsi di fronte certa gente e prendere batoste simili ti rende più forte e ti permette, come dici tu, di incasellare i perfetti sconosciuti. Credo anch'io che FB e i social, i blog, etc. Siano uno strumento utilissimo per fare amicizia e per conoscere un po' di più il mondo 🙂

    Mi piace

  4. Ne parlavo proprio l'altro giorno di questa cosa! E sono sempre più convinta che poichè non ci è dato di conoscere a fondo nemmeno la persona con cui viviamo giorno e notte, credo sia assurdo pensare che le conoscenze nel web possano essere farlocche e che le persone che virtualmente incontriamo possano essere meno vere di quelle che incontriamo davvero. Chi vuole essere falso, lo è dentro e fuori lo schermo, c'è poco da fare! Tutto sta nel decidere quanto investire nelle relazioni in generale, correndo tutti i rischi che esse portano inevitabilmente con sè!

    Mi piace

  5. E va beh.. se hai anche imparato a leggere nel pensiero dillo e basta!! ahahah.. perché proprio oggi riflettevo dopo aver trovato un altro mio commento a vuoto e me lo sono pure riletto più volte per capire se poteva essere frainteso ma non essendo il primo ho pensato che a qst proprio non andavo giù.. va bene, non si può piacere a tutti, prendo e porto a casa. Io ho un blog più informativo che “personale” ma credo che qualcosa di me arrivi comunque, leggo invece molti blog più intimi e di queste persone sento il desiderio di tornarle a “trovare” per leggerle: scrivere libera tanto di noi che magari in un facetoface non ci riusciamo. Non dico di aver trovato il best friends nei social ma mi ha stupito piacevolmente scoprire persone che non mi sarebbero arrivate in altro modo. Sicuramente continuare a incontrare persone differenti il tuo bagaglio di esperienza aumenta e selezioni meglio chi frequentare o seguire ma devo ammettere che non sempre il mio istinto ci piglia.. ma fa nulla, continuerò ad andare a pancia! 😉

    Mi piace

  6. Io fino ad ora ho avuto belle esperienze con le persone incontrate tramite social network, il 4 Luglio sono partita per la South Carolina e ho finalmente incontrato un'amica che fino a quel momento era stata solo virtuale. A fine giornata gia' cambiavo i pannolini ai suoi due gemelli!

    Mi piace

  7. a) che stronza la tua collega di tesi!!!b) io, tramite il blog, ho scoperto davvero un mondo nuovo, per il momento quasi solo virtuale, ma spero di rifarmi :)c) ho apena creato un account twitter (anche se non ci capisco molto!) 🙂

    Mi piace

  8. ahhh non lo sapevooo che storcevi il naso su di me, aiuto. No comunque molto molto meglio cambiare idea rivalutando in positivo piuttosto che il contrario, e c'è da dire che io sono cambiata parecchio non solo come approccio ai sociali, ma anche come morbidezza nei commenti.Sono d'accordissimo con te, la cantonata è dietro l'angolo, io ne ho prese un sacco nel reale e nel virtuale, perchè di solito mi butto senza paracadute. I social cosi sono un mezzo, poi bisogna avere la voglia di andare oltre, e io ho dimostrato di averla alla grande con i miei oltre 40 blog incontri. La tua Emanuele mammamia che gran stronza. baciotti

    Mi piace

  9. “La mia opinione e' che e' la vita a forgiarti. Quante piu' persone conosci, reali o virtuali, con quante piu' persone entri in una relazione vera, indipendentemente dall'esito, tanto piu' impari a mettere i perfetti sconosciuti nelle giuste caselline fin dall'inizio.”Quanto è vero Lucy!La stimolazione mi impedisce di elaborare pensieri decenti ma quante ne avrei da raccontare…!bacio

    Mi piace

  10. Io ho avuto più delusioni dalle persone reali che non vedevo da anni e che ho ritrovato su Facebook. Tanto da chiedermi che cosa mi ricordavo… Invece diverse persone conosciute grazie al blog e successivamente di persona si sono rivelate splendite amiche, sensibili e presenti in ogni momento. Perchè la selezione la fai già a priori: segui e commenti le persone che ti sono affini e quindi è difficile sbagliarsi. Cantonate a parte, of course!

    Mi piace

  11. io sono arrivata ai blog dopo anni su altri “comparti” della rete,e devo dire che come te sono arrivata a sentire “di pancia” le persone esattamente come nella vita reale. Ed esattamente nella vita reale continuo a preferire persone che magari non la pensano come me o mi fanno saltare la mosca al naso, ma che sento come “buone d'animo”, ad altre magari più brillanti che mi lasciano l'impressione di una bellissima recita.Per altro è da tanto che ho in mente un post su cosa mi abbia dato di reale questo mondo, perchè mi accorgo che ho imparato un sacco di cose, letto tante esperienze che mi hanno arricchita, e che mi aiutano adesso che vivo in prima persona l'avere la mia amica più cara, praticamente mia sorella di cuore, expat E incinta. Ed avrei una valanga di gente da ringraziare, se solo mi ricordassi CHI HA SCRITTO COSA.Dal lato delle perplessità facebookkiane, ho un'amica cara che era lagnosissima in chat, era lagnosissima sui forum, adesso è lagnosissima su fb. L'assurdo è che si lamenta sempre della stessa cosa, da un decennio. SEMPRE DELLA STESSA. Dio benedica l'invenzione del tasto “ignora”.

    Mi piace

  12. Ho sempre avuto amiche di penna. Tolta qualcuna che non conoscevo personalmente (e non ricordo nemmeno come abbiamo iniziato a scriverci), le altre erano amiche che vedevo praticamente tutti i giorni. Ci incontravamo, “ti ho scritto” e ficcavamo la lettera in borsa, poi si parlava d'altro. Poter mettere per scritto i propri pensieri lascia liberi i sentimenti di esprimersi.Questo lo ritrovo leggendo i blog, e alla lunga se una persona è falsa o si sta sforzando di essere un'altra persona lo si noterà di certo. Io trovo delle affinità con alcune blogger, e a qualcuna voglio davvero bene pur non avendola mai vista. Su fb riesco a comunicare con amici che vivono lontani e riesco a sentirli vicini. Ho ritrovato persone che non vedevo da anni, e la trovo una gran bella cosa.P.s. ma che perfida la tua compagna di tesi!! Mi è capitato spesso di trovarmi in situazioni del genere. La classica botta di umiltà in cui si dice “oh, beh, non sono poi così brava” e trovi subito chi se ne approfitta per mettersi in mostra sapendo spudoratamente di non poter nemmeno competere… A volte vorrei riuscirci anch'io, ma non è nella mia natura.Baci!

    Mi piace

  13. Ma noi ci conosceremo non appena andrò a trovare mia sorella a Miami…!!!Bel post. Mi ci ritrovo molto.Soprattutto sul misantropo con il suo bell'account. Sai l'ironia della sorte? Non sarei così misantropa se non avessi a che fare con la gente in carne ed ossa.(Vabbè dai, ora esagero! 😉 )

    Mi piace

  14. Dimenticavo: io sono sempre stata molto brava a scrivere, poco nelle relazioni faccia a faccia, per cui le mie migliori amicizie nascono con carta e penna quando non c'era internet e con internet quando ho avuto anch'io la connessione a casa. Quindi per me fb non è così sconvolgente se usato nel modo giusto. Ogni persona può nascondere qualcosa, sia nella realtà, che nella rete. Le delusioni arrivano sempre, prima o poi. Ma anche le belle amicizie.

    Mi piace

  15. Secondo la mia esperienza non si investe mai troppo. Certo, si deve essere pronti a non ricevere talvolta in cambio ciò che si desidererebbe, non tutti ne sono capaci, ma è valsa la pena ugualmente di tentare e talvolta si smuovono montagne che sembravano inamovibili.Alla fine una persona come te, che io, pur non conoscendoti di persona, reputo splendida, lascia sempre un segno.Mila

    Mi piace

  16. E sempre così, tempo che vai e stessa vita che fluisce, nel bene e nel male. Io ho avuto le delusioni peggiori proprio guardando le persone negli occhi, convinta di vederci una comunione di idee che non c'era. L'età mi ha permesso di affinare parecchio la sensibilità, quindi social o meno occorre tanta esperienza e una buona dose di fortuna!

    Mi piace

  17. Storcevo il naso peoprio perche' sei cosi diretta e hai sempre un aneddoto personale per qialsiasi situazione raccontata. Ma poi ho capito che dietro quell'apparente egoriferimento c'e' un grande cuore, e tanta tanta acqua passata sotto I ponti.

    Mi piace

  18. dio mi salvi dall'egoriferimento che in effetti negli altri mi irrita assai!!! l'essere diretta invece lo considero un pregio, trappa gente non lo è e non riesco mai a capire dove voglia andare a parare. Attendo il best of

    Mi piace

  19. Io trovo che i social-network, come le relazioni vis a vis, possono mostrare della gente solo una parte di esse, solo uno spicchio della loro infinità e fantasiosa psiche. E magari, anzi, quasi sicuramente, non la conoscono neanche loro in prima persona. Non per questo, questa determinata parte mostrata, questo piccolo spicchietto, è meno autentica.C'è chi vuole illudersi e credere che la gente sia quello e solo quello, mentre c'è tutto un mondo di mille personalità. Non si può ingabbiare l'infinito. La morale dei pro e dei contro..deriva dall'illusione di poter o voler farsi un giudizio giusto o sbagliato a tutti i costi.Io ho conosciuto persone al di fuori di fb e poi quando ho iniziato a vedere cosa scrivevano su fb, mi sono sorpresa piacevolmente o spiacevolmente nello scoprire che di loro esisteva una parte romantica che mi piaceva, una parte cinica che detestavo, una parte ironica che non mi aspettavo. Fb è solo un punto di vista, una finestra sulla loro personalità. Non è LA verità, ma UNA delle tante.Lo stesso accade con le relazioni in carne ed ossa, solo che forse si riesce a percepire più velocemente e più informazioni. Sicuramente anche lì le info ottenute non solo l'unica verità su di loro.Insomma, io non vedo grandi differenze.

    Mi piace

  20. Certamente, Lucy, volevo scriverlo e poi non l'ho fatto. Con alcuni bisogna premunirsi, ma ritengo che siano molti meno di quel che si crede. E, comunque, credo che anche qualche delusione, che, per mia esperienza, alla fine non sono tante, siano un prezzo che vale la pena pagare per un impegno a rendere più umano il clima di convivenza in cui ci muoviamo. Scusate se non riesco ad esprimere bene il mio pensiero su queste cose profonde e delicate :)Mila

    Mi piace

  21. Sia che io nonostante abbia preso qualche delusione non e' che mi premunisco troppo? Mi rendo conto che vado verso le persone sempre con la stessa fiducia di base. Non e' che mi aspetto tanto, nel senso, non mi avvicino mai a qualcuno, reale o virtuale, pensando Questa diventera' la mia migliore amica. Ma la mia esperienza non ha scalfito l'indole. Questo intendevo dire con Dipende dalle persone. Grazie Mila.

    Mi piace

  22. Verissimo, amica psi :)Che poi non so te, ma che ne pensi di quelli che nella vita non si incazzano mai e poi riempiono la bacheca con Aaah ma quando mi arrabbio io… Ora mi girano proprio! Ride bene chi ride ultimo; eccetera. Io ho un'amica che fa cosi'. Un'altra che invece sta invischiata in un rapporto allucinante e ogni due giorni scrive Ma ora sono libera, e vedremo!! :DDDDD

    Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.