All about that bass

Ho raccontato tante volte come in questa citta’ i canoni estetici siano completamente diversi dal resto dell’Occidente degli Stati Uniti. Se l’America e’ equamente divisa tra malati di fitness e redneck sovrappeso, qui la preponderanza latina regala prospettive del tutto particolari.

Il quartiere in cui vivo, ma mi sembra sia lo stesso ovunque, e’ pieno di manicure/pedicure ed estetisti. Qua tutte le donne, americane e non di qualsiasi eta’, sono fissatissime per mani e piedi ben curati, ma la quantita’ di centri estetici e’ davvero sorprendente. Addirittura qualche giorno fa controllavo il rating di una pediatra qui nei dintorni per scoprire che ha una seconda attivita’ in cui inietta collagene. A Miami il filling e’ diffuso quanto i frijoles negros, e ovviamente chi ne fa il maggior uso non sono affatto le donne anglosassoni ma le latine. Conosco due ragazze sotto i venticinque anni che fanno regolarmente l’acido ialuronico, una delle due ha anche aumentato il seno quando aveva vent’anni, e tre conoscenti l’anno scorso sono andate in Repubblica Dominicana e in Peru per interventi di chirurgia estetica e spendere meno che qui.

Breast augmentation

Buttlock augmentation

Il nostro canone europeo di bellezza non contempla questi lati Bass, ma qui piu’ e’ grosso piu’ e’ apprezzato, sia dai neri che dai latini. Una volta un mio contatto fb, un uomo sessantenne, ha condiviso un video mostrando tutto il suo apprezzamento per una ragazza in palestra, in leggins, con due angurie al posto delle guance posteriori. Angurie, non meloni.

Brazilian butt lift

Come tutte le persone che vanno a vivere altrove, dopo un po’ la cultura del paese che ti ospita diventa la tua cultura. La prima volta che entrai in un negozio di qui, tipo i nostri cinesi ma gestito da cubani, vidi dei manichini dal bass sedere grosso; ci sono tornata l’altroieri pensando a questo post e non ero piu’ sicura, ho dovuto chiedere conferma a mia sorella,

Ma tu come lo vedi questo manichino?”
Culone.”

Apposto.

at Valsan

Qui e’ tutta un’esaltazione del Q e della femminilita’, non importa quale sia il peso del resto del corpo ne’ quale sia l’eta’. Grosso e’ bello e si mette in evidenza con vestiti aderenti, indipendentemente dall’eta’. Pensa te.

Annunci

20 pensieri su “All about that bass

  1. La fissa di manicure e pedicure, e anche per la depilazione, è molto evidente anche qui in Argentina. Tuttavia le unghie alla J-Lo (finte, lunghe, squadrate) qui non esistono. Sono sempre unghie naturali o sì con il gel, ma imitando quelle naturali. Gli unghioni posticci che ho visto in USA non si usano qui. Riguardo il derriere, non mi sembra sia una fissa in Argentina, anche se ho visto una specie di mutanda imbottita effetto lifting in molte mercerie, oltre che moltissime cliniche di chirurgia plastica. Un amico di un amico venne da Milano a Buenos Aires per farsi il lifting al culo! La chirurgia plastica qui è ben accettata, ma non so dirti bene quanto sia diffusa. Diciamo che la noto solo nelle vecchie perché hanno zigomi all’insù e culi all’ingù, labbroni a canotto anche a 70 anni. Nelle giovani non ho notato posticci, quindi non so se ne fanno ricorso ma in maniera moderata o se si tratta di una moda… passata di moda. Però confermo che qui avere il culone non è stigmatizzato come da noi, tant’è che i fuseaux e i leggings vengono sfoggiati da tutte le donne… anche da quelle negli -anta avanzati e senza timore di rivelare flaccidità.

    Mi piace

  2. A parte che guance posteriori e latterie (vediamo di evitare il suddetto spam), oltre che labbra gonfiate, si vedono e fanno schifo, ma le latine? Che hanno una dotazione generosa già di default?
    Poi, non so se ti sei accorta che nella foto, di fianco al cartello c’è il barbecue. “Big chicken pork…”. L’accostamento è perfetto. Suggerisce anche l’uso che se ne può fare di un lato B eccessivo.

    Mi piace

  3. Al riguardo le Iene mesi fa fecero un servizio sul Brasile, patria dei ritocchi del lato B. Mostrarono queste ragazze che, oltre alla chirurgia, si sottoponevano ad allenamenti estenuanti per mantenerlo sodo. Ognuna di loro ambiva a vincere non so quale competizione in materia, competizione che spalancava le porte del successo e assicurava una carriera redditizia.

    Mi piace

  4. Io ho la fortuna di avere un Q bello e proporzionato (sarà stata la danza in adolescenza ma poi sforzi non ne ho più fatti) e le cose attillate le vivo con disagio perché mi sento gli occhi addosso 😦 non ne parliamo in spiaggia! Non capisco quindi sti Q enormi e sproporzionati voluti 😮

    Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.