Calzino rigato mi chiama per dirmi che per l’atto manca un documento che serve a stilare la storia dell’immobile. “Devi chiamare il vecchio proprietario e fartelo procurare” “Ma dove vado a cercarlo il vecchio proprietario, mancano 4 giorni! E se lo faccio io?” “Costa cinquecento euro dal notaio” “Ok cerco il vecchio proprietario”.
Il numero è sempre spento. Poi mi ricordo che avevo anche quello di sua moglie, chiamo.
“Ciao Michela, sono Lucy ti ricordi di me? [blablabla convenevoli vari] Scusa se ti disturbo ma sto cercando Alessio, non ho più il suo numero. Sto vendendo casa e avrei bisogno di un documento, potresti darmi il suo numero?”
Scusa ma tu che numero hai?”
“3234564246”
Ah, sì il due quattro sei… No, sai, io e Alessio non siamo più sposati…
Glom.
“...e poi pensavo che tu ce l’avevi visto che lui veniva lì da te.
“???? In che senso?”
Beh quando è stato male per la separazione, veniva da te.
“Veramente non vi vedo da quattro anni, io non so di che parli.”
Ah no? Va bene allora facciamo che ti mando un messaggino col nuovo numero [blablabla convenevoli vari] ciao a presto!

“Ciao Alessio sono Lucy
Ciao Lucy, mi ha detto Michela che avresti chiamato! Dimmi tutto.
“No sai sto per vendere casa e avrei bisogno di un documento che in teoria dovresti avere ma che il notaio sostiene non essere nel fascicolo dell’epoca”
Ah no sai perché quando io e Michela ci siamo lasciati sono stato tanto male, io ora non lo so dove stanno queste cose, che poi lei era gelosa di te.
“Cosa!?”
Eh sì ogni volta che io venivo lì lei mi faceva un sacco di storie perchè era gelosa di te.
“Ma stai scherzando? Ci saremo visti due volte per ritirare la posta!?”
Eh ma lo sai lei com’era (no, non lo so, ma chi vi conosce?!) però ora mi dispiace, magari possiamo prenderci un caffè o magari ti porto a cena fuori così parliamo un pò.

“Notaio? Buongiorno, mi prepara l’atto che manca per favore?”

Annunci