Sono furibonda. Le mie cose sono al porto di New York.

Ovviamente la buona notizia e’ che stanno per arrivare. Quella cattiva, ma sbollita la rabbia me ne fottera’ assai di questo cretino, e’ che il tipo mi aveva scritto il 15 febbraio per dirmi:

Salvestiamo per inviarle le istruzioni per il saldo.Non ci e’ pervenuta alcuna istruzione circa la copertura assicurativa: le re-inviamo i moduli.Al momento la sua spedizione sta viaggiando senza alcuna copertura.Qualora desiderasse una copertura assicurativa, ce ne dia espressa comunicazioneLe ricordiamo che il valore dichiarato, le verrebbe addebitato al 2 per cento sul valore dichiarato.In attesa di sue urgenti istruzioniGrazie

Ho risposto il giorno stesso:

Salve. In allegato non c’e’ nulla, ma comunque mi sembrava di aver capito che fosse inclusa l’assicurazione.Per la quota restante da pagare ci sara’ una differenza per il fatto che si tratta di Miami e non piu’ di Key Largo?

Sparito. E non me ne sono preoccupata, il cretino giocava a Temporeggiamo dalla meta’ di dicembre. Ho pensato E’inutilechemiincazzoaottomilachilometrididistanza. 
Ora, mercoledi’ 7 marzo, ore 19.30, sto scrivendomi via email con la responsabile Usa della spedizione. Santoddio, menomale che non sono un’americana trasferitasi in Italia. 


Pero’, un bel regalo di compleanno! Anche se oggi avevo trovato i jeans (e la notizia e’ che posso ingrassare ancora un paio di chili), finalmente arriva la nostra casetta!!

Annunci