Il primo anno che mi trovavo qui in vacanza, nel lontano 2009, fui portata in quel tempio della perdizione che e’ the Cheesecake Factory. Come il nome suggerisce, e’ una catena che prepara millemila tipi di cheesecake, e se mai ne avete assaggiato uno e avete detto Non mi piace (solitamente perche’ ha un gusto che vira al salato), beh, qui vi ricrederete, ne fanno con la qualsiasi cosa, date un’occhiata all’elenco delle loro specialita’.
Ma il buono, e il bello, e’ che questo posto ha anche un ristorante che vale il costo della cena, anche perche’ le porzioni sono talmente abbondanti che ci mangi in due, o due volte.
Solitamente sono una persona aperta ai nuovi sapori e curiosa di sperimentare e raramente ordino cose gia’ provate, ma quando vengo qui prendo sempre lo stesso piatto: Cajun Jambalaya Pasta.
Il cajun e’ una mistura di spezie piccanti tipica degli Stati Uniti, e la jambalaya e’ una tradizione culinaria della Louisiana. Ora, se Spicy legge che io adoro la jambalaya di Cheesecake Factory lei, che vive a New Orleans, mi depenna dal suo Reader, ma posso dire a mia discolpa che ho provato a mangiarla anche in altri tre posti, di cui uno da Flanigan’s, e la adoro sempre e comunque, anche quando brucissima.
Quindi a partire da quel lontano 2009, per mitigare il dolore della lontananza dal mio lui, provai a rifarla a casa, e devo dire che il risultato e’ ottimo e sempre assicurato.

Cajun Jambalaya Pasta

 

ingredienti per 4 persone:

640x360-cajun-jambalaya-pasta

 

Gamberi, medi (qui li chiamiamo 41/50) e puliti, 300gr.
Petto di pollo 500gr.
Peperoni verdi e rossi, 150gr.
Pomodoro, 150gr.
Cipolla rossa, 150gr.
Aglio, 2 spicchi
Cajun, 2 cucchiai
Basilico, 1 cucchiaio
Prezzemolo, 1 cucchiaio
Olio EVO, succo di limone.

Innanzitutto siccome potrebbe non essere facile trovare il cajun gia’ bell’e pronto in Italia, lo potete fare da voi. Da qui vi riporto gli ingredienti (sono tutti in polvere, anche aglio e cipolla):

10 g sale
6 g aglio
6 g paprika
2 g pepe nero
2 g cipolla
2 g pepe di Cayenna
2 g origano
2 g timo
2 g peperoncino

Preparazione della jambalaya:
Scaldare l’olio d’oliva in una padella capiente. In una ciotola insaporire il pollo tagliato a cubotti grossi con il cajun facendo attenzione che ne venga interamente ricoperto, quindi metterlo a rosolare finche’ non e’ dorato. Aggiungere i gamberi e saltarli fino a farli diventare croccanti, aggiungere un po’ di succo di limone e il basilico tritato. Aggiungere quindi cipolla, aglio e i peperoni tagliati a strisce, poi i pomodori tagliati a cubetti. Le verdure devono restare sode, anche se non croccanti. Regolare di sale e pepe.
Cuocere a parte le linguine, una volta al dente scolarle e saltarle con il condimento preparato. Guarnire i piatti con prezzemolo e cajun.

Con questo post partecipo alla staffetta Di Blog in Blog.
Di BLOG in BLOG è una vera e propria staffetta tra blogger affini, ogni mese c’e’ un tema e si raccolgono le adesioni attraverso il gruppo organizzativo, il giorno 15 del mese usciranno tutti i post con in calce l’elenco degli altri blogger partecipanti.
Per partecipare si devono seguire delle regoline semplici e si è liberi di decidere mese per mese se scrivere dell’argomento scelto (votato a maggioranza nel gruppo), oppure se saltare. Se sei interessato/a puoi chiedere l’iscrizione al gruppo facebook https://www.facebook.com/staffettaBLOG.

Se vuoi leggere cosa hanno scritto altri blogger sull’argomento La ricetta di cucina che mi riesce sempre, dai un’occhiata qui:

Casa Organizzata
Alessia scrap & craft
Palmy Learning is experience
La Diva delle Curve
Gina Barilla
Fofina Boudoir
Bimbiuniverse
Illustrando un sogno
Monica e lo Scrapbooking
Il Pampano
Il blog di Mamma Gabry
Gocce D’aria
Madre Creativa
Vivere a piedi nudi
Cristina
Una mamma per due
Aline Scipioni Forti
Idea Mamma
Essenza Burrosa
Supermamma
Diario magica avventura
Ostuni Magazine
Pattibum
Tulimami
Accidentaccio
mammamiacosafaccio!?
fiori e vecchie pezze
Il caffè delle mamme
Mavie
Attività Creative per Bambini
La bussola e il diario
Priorità e Passioni
I Viaggi dei Rospi
Il mondo di Cì
Sono una Mamma non sono una Santa
Cri
Stelle Gemelle
Penso Invento Creo
Elegraf 77
Verdeacqua
Bodò. Mamme con il jolly
Mamme fai da te
Debora
Ferengi in Addis

Annunci