La vecia perde punti

Ok, oggi sono particolarmente stanca. Dopo una settimana ininterrotta di vvvvvvvuuuuuuuuuuuuu nelle orecchie, finalmente ne siamo fuori, ma come sapete calpestiamo cemento e la calce e’ improntata sui nostri pantaloni. La culla e la maggior parte delle cose sono stipate in una stanza in attesa che rimettano il parquet (lunedi’ viene l’ispettore dell’assicurazione, che non e’ il perito, che e’ gia’ venuto). Dormiamo in tre nel lettone, e vabbe’, cicci e’ ancora piccolina e ce la facciamo. Solo che ieri sera ha avuto la febbre per i vaccini, poi una colica, poi una fame terribile, e insomma, oggi sono uno straccio. Senza contare che la nostra famiglia e’ un po’ atipica, e se durante il fine settimana non ho college – ma devo studiare – ecco che My lavora peggio che negli altri giorni e alla fine io non mi riposo mai.
Ma non era questo che volevo dire.

Mi trovo un po’ in difficolta’ con la vecia, come la chiamo amabilmente tra me e laPicci.
Tutto e’ iniziato l’altro giorno quando sono andata a prenderla, la stavo rivestendo e lei ci viene incontro dopo aver attaccato al telefono dicendo Che fa la loca? Che e’ come dire la stupida, o la pazza, a seconda dei contesti. Non sono spagnola ma non ci trovo nulla di simpatico, nemmeno sforzandomi un po’. Ed e’ pure vero che la loca in questione non capisce una tilde, pero’ tra un po’ si’, e sentirsi chiamare cretina non migliora l’autostima. Almeno vecia io lo dico nel privato dell’automobile. Poi lo stesso ieri sono andata a prenderla e me la sono trovata sull’altalenina, come spesso accade, solo che stavolta era tutta cacata. Ma tanto.
Ora.
Figo che possa imparare lo spagnolo, eh. Ma quello che intendevo dire vari post fa e’ proprio questo: come si fa a dire, non avendone vocabolario, Non e’ che sono proprio contenta che passi tutto il giorno sull’altalenina con la testa buttata sul petto?
No me gusta che esta siempre su la sling co la cabeza buttata en el pecho, ecco che mi esce fuori, e sono sicura che mi capirebbe pure.
No me gusta che tu la llamas loca.
Pero’ spesso, sul momento, le parole mica mi vengono. E questa di inglese non capisce una mazza di niente.

da Repubblica.it
Percio’, dato che:

1) Sono stanca e potrei vedere le cose peggio di come sono, ma
1.a) l’istinto a volte ci azzecca;
2) nessuna sara’ mai me, nel bene e nel male;
3) non posso sapere cosa accade quando non ci sono ma
3.a) a volte basta quello che si e’ visto, anche se e’ poco;
4) accadrebbe ovunque, anche in un nido, e
5) a volta tocca fidarsi e basta, o
6) chiudere un occhio in alternativa

vorrei sapere da chi ha lasciato i bimbi cosi’ piccini in un nido come ha gestito questo tipo di sensazioni. Perche’ i piu’ grandini comunicano diversamente, e anche se ancora non parlano sono piu’ diretti. Ed e’ vero che laPicci non piange quando la lascio, e fa dei grandi sorrisoni alla vecia, ma in questo momento del suo sviluppo li fa pure all’estraneo che incontriamo in ascensore e che le fa le vocine, insomma, lei sperimenta la sua capacita’ relazionale con i mezzi che ha a disposizione e un po’ indiscriminatamente. Cerco di aiutarmi pensando alle altre bimbe che sono li’, tutte serene; e alle mamme che ho incontrato, a come si comportavano. Quello che piu’ mi secca fa incazzare e’ andare a prenderla e trovarla rassegnata su quella cazzo di altalena, lamentandosi un po’ ma come una che lo fa da ore perche’ non dorme senza che nessuno se la caghi e percio’ e’ inutile strillare.
Ecco da dove viene, per me, La loca. Ecco la mia sensazione.
Vi e’ mai capitato?
No perche’ noi lunedi’ andiamo a vedere altri due nido.

Annunci

0 pensieri su “La vecia perde punti

  1. Senza entrare nel merito di ciò che ti infastidisce nel modo di fare della vecia, quello che, in base al mio vissuto,mi senti di consigliarti, è di fare quello che ti fa stare più tranquilla. Il distacco dal proprio cucciolo, soprattutto se piccolo quanto la tua, è molto pesante, forse più per la mamma che per il bimbo; lasciarlo sapendo che durante la nostra assenza sarà sereno e accudito nel modo che noi riteniamo il migliore per lui può esserci di enorme aiuto, anche per consentirci di vivere al meglio tutto ciò che di positivo può derivare dal versante “extra-maternità” della nostra vita.In bocca al lupo!S.

    Mi piace

  2. Io ho potuto tenere a casa Palletta con la babysitter, al nido comunale non l'hanno preso e per i nidi privati avrei speso quanto per la babysitter, senza il rapporto 1:1 e senza tutte le garanzie che mi dava lei. La mia babysitter ha lavorato nei nidi e dice che tuttosommato se i bimbi sono sotto i 6-7 mesi interagiscono poco e niente, e magari non c'è la possibilità a stare sempre in braccio come vorrebbero, e quindi vai di sdraietta a tutta callara. E poi ripensavo a quella cosa del latte ad orari… Io sapevo che il LA dato a richiesta può anche essere pericoloso. Una che conosco asserisce che suo figlio abbia avuto un'indigestione, poi vai a capire se è vero. Insomma è normale che ognuno per il proprio figlio vorrebbe sempre il meglio del meglio del meglio, e basta un dettaglio per far svolazzare il sopracciglio, è anche innegabile che la signora sia un pochetto datata. Sicuri che sia dannosa? Quanti bambini sono stati tirati su con metodi che adesso farebbero rabbrividire ma che sono cresciuti benissimo? Se poi hai l'impressione che oltre alla divergenza culturale e generazionale ci sia vera incuria allora scappa. Tipo: è precisa quando ti racconta la giornata? (Quante volte la cacca, se ha mangiato tutto, quanto ha dormito?) hai l'impressione che racconti bugie? La Picci ti sembra trascurata (magari si è sporcata mangiando e non è stata cambiata)?Clara V

    Mi piace

  3. Scusa erilucy mi inserisco perchè mi sono sentita attratta dalla terminologia “vecia” ..Noi in ciociaria fiutiamo amici dai monosillabi. Ma sei ciociara? simpatizzante?Comunque io al posto tuo seguirei l'istinto femminile e di mamma..niente di più arguto e salvavite. Molla la vecia e se vuoi ti faccio una chiamata mi fingo la De filippi e la invito a uominiedonne quello dei troni centenari.La convinciamo la ragazza ad espatriare, tranquilla.

    Mi piace

  4. segui il tuo istinto, solo la mamma sa di cosa ha bisogno la propria piccola!!!!pero' se questa “vecia loca” ha 5 bambini (tutti cosi' piccoli) vien da se' che non ha 5 paia di braccia per tenerli tutti su, e da qualche parte li dovra' pur “poggiare”le altre mamme che dicono? hai avuto modo di parlare con loro?

    Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.