Nonni

foto da qui

Io non ho conosciuto i nonni maschi, e pure con le nonne femmine sono stata poco fortunata. Avendo una mamma finlandese, i nonni materni li vedevamo ogni quattro anni, quando andava bene; e anche quando li vedevamo erano solo coccole, ma un rapporto vero e proprio non poteva esserci, non parlando la stessa lingua. L’ultima volta che vidi mio nonno era un’estate, sapevo che lui era in ospedale ma io ero piccola e l’unico ricordo che ho e’ quel grande edificio bianco che si vedeva dal giardino di casa. O quello che pensavo fosse l’ospedale.

La nonna ho capito che e’ morta il giorno che, avro’ avuto dieci anni o poco piu’, ho trovato una lettera scritta da una delle sorelle di mia mamma gettata nella spazzatura.

Il nonno paterno non l’ho mai conosciuto, e mio padre stesso, nato nell’anno in cui era iniziata la Seconda Guerra Mondiale,  era stato cresciuto da uno zio. Mia nonna, la mamma di mio papa’, ha vissuto con noi per una decina di anni e tra noi c’era un rapporto un po’ difficile e alla fine la malsopportavo, piu’ che altro perche’ dava sempre addosso a mia madre. E’ morta che avevo poco piu’ di venti anni.

LaPicci non ha piu’ fortuna, sembra una storia che si ripete. La nonna finlandese e’ in Italia, qui c’e’ la nonna cubana che mi ricorda tanto la mia (…), ma i due nonni maschi non ci sono piu’: il papa’ di My se ne e’ andato piu’ di venti anni fa, il mio sei. Pero’ My ha avuto la fortuna di avere un modello maschile forte anche grazie al nonno paterno, che ha amato tantissimo e che ha lasciato in lui un’impronta indelebile per il grande amore che lo ha legato alla moglie per tutta la vita.

Alla Picci piace molto el chino, il vecio, il marito della nanny. E’ un uomo strano, sembra quasi depresso poverino, sorride cosi’ poco e ha pochissima mobilita’ facciale, sara’ perche’ e’ un cino-cubano. Ma quando la vede si squaglia e le fa un sacco di vocine e lei gli sorride. A Picci piace. Tanto.
E allora pensavo ieri a quando laPicci sara’ piu’ grande e andra’ all’asilo, torneremo a trovare questi due abuelos che passano cinque ore al giorno con lei, che le stanno insegnando lo spagnolo e che la coccolano come fossero davvero dei nonni.

Grazie infinite per il sostegno ricevuto nell’ultimo post. Avete battuto il record di commenti e mi avete tirata su. Meraviglioso. Siete davvero dei followers speciali.

Annunci

32 pensieri su “Nonni

  1. Io sono cresciuta con i nonni materni. Quelli paterni li ho visti per pochi anni poi per screzi non li abbiamo più frequentati. Li ho rivisti quando il nonno stava per morire (il papà di mio papà) e poi raramente mi è capitato di vedere la nonna paterna, solo a funerali. Quelli materni sono eccezzionali. il nonno ci ha lasciati 5 anni fa ormai per l'amianto e la nonna…beh lei è fantastica. Sono stata fortunata. Ed ho avuto la fortuna che la nonna di mio marito prima di morire è stata una nonna anche per me.La Picci certo non ha la fortuna di avere i due nonni, ma ha le due nonne che anche se sono lontane sono sempre un dono. E poi c'è da dire che a volte senti come famiglia persone che della famiglia non sono

    Mi piace

  2. Mio nonno materno l'ho vissuto tanto, è morto a 87 anni ed era eccezionale, unico rimpianto che mio marito non abbia fatto in tempo a conoscerlo. Era IL NONNO che tutti dovremmo avere.Solo lui poteva chiamarmi Sandrina. Quello paterno è morto in guerra e il secondo marito della nonna, una donna davvero sfortunata, non era un gran chè.I nonni sono un patrimonio, ma come per tutte le cose della vita occorre fortuna anche qui.Un bacio Lucy è bello farti da spalla just in case, ti sappiamo sola lontana in quella terra di capitalisti senza cuore : ) baci sandra frollini

    Mi piace

  3. In Sicilia c'è un detto : “I figghi su di cu si li annaca” che in poche parole vuol dire i figli sono di chi se li cresce, e cosi anche i nipoti ecc..In questo caso la Picci sente di essere voluta bene da una persona estranea e ciò è una cosa bella. E' un vero peccato che tuo padre (e anche il papà di My) non non ci siano più, sono sicura che sarebbero stati degli ottimi nonni.Io avendola vissuta a parecchi kilometri di distanza, la nonna non l'ho mai vista in maniera negativa, e forse anche lei parlava male di mio padre… e il vuoto che mi lasciato dentro è incolmabile. I nonni sono delle figure importanti, però ci sono le zie, le amiche dei genitori, crescerà bene anche lei, furbetta furbetta, vedrai che si farà amare e amerà…Un abbraccio tenero a tutti

    Mi piace

  4. mio nonno materno rimasto edovo 3 minuti si sposo' una stronza, mia nonna paterna era una stronza di magnitudo folle e mio nonno paterno succube di lei. i miei da giovnai a un certo punto se ne andarono a torino, che dalla toscana ai tempi della sip e della teleselezione era come oggi andare dall altra parte del mondo…e io i nonni li ho visti col contagocce, rendendomi conto mano a mano che crescevo che i miei hanno fatto enissimo a tagliare i ponti con loro. sono pero felicissima che le mie bimbe nonostante la distanza vedano su skzpe tutti i giorni i miei genitori, li riconoscano, adorino andare a trovarli e stare con loro..sto cercando di costruire lo stesso rapporto coi nonni paterni ma lro sono piu riservati, meno tecnologici anche se piu giovani dei miei e soprattutto avendo cmq un rapporto un po conflittuale coi figli, da lontano mettersi d accordo su skzpe e un evento semestrale..anche se quando gliele portiamo sono felicissimi, pero lo vedi che non c ela fanno a liberare l emozione e godersi l esser nonni, cosi come non si godono ancora l esser genitori dei loro figli…

    Mi piace

  5. My ha avuto la fortuna di godersi tanto suo nonno che lo ricorda forse come la persona piu' importante che ha avuto accanto. Ecco, l'ho aggiunto nel post, perche' chi di voi ha avuto questo dono lo portera' nel cuore per tutta la vita.

    Mi piace

  6. Bella cuggi. No, tuo papa' non era mai criticato… sai come va tra suocere e nuore, no? E poi la mamma straniera era un bersaglio facile. Va be', la nonna aveva il suo carattere, come noi, del resto. Abbraccio te forte, grazie.

    Mi piace

  7. Io ho avuto per lungo tempo tutti e quattro i nonni. Sono stata a lungo l'unica nipote, e lo sono rimasta per due dei quattro nonni. La mia nonna più amata aveva 44 anni quando sono nata (mejo nun commentà!), una specie di mamma in seconda. La nonna ancora in vita ha 94 anni.Insomma, un indigestione di amore. Ognuno, a modo suo, è stato un vero nonno/a 'da letteratura'.E, come dici tu, è stato un vero Dono da portare nel cuore per sempre.

    Mi piace

  8. I nonni materni li ho visti poco, hanno voluto poco bene sia a mia mamma che a me. Quando la nonna è morta mia madre non ha fatto una piega, ma quando è morto il nonno ha pianto. I legami famigliari sono spesso complessi, ma ora che i miei genitori sono nonni (di mio fratello, io figli non ne ho) penso che sono avvero bravi, e che li avrei voluti avere anch'io due nonni così.La Picci avrà comunque tante persone che la riempiranno di affetto (li ha già) non sentirti in colpa perchè sei lontana. E poi ha tutti noi, che siamo mica pochi… 🙂

    Mi piace

  9. i nonni se ci sono e sono dei bravi nonni sono una risorsa speciale. Io ho conosciuto bene solo quelli materni e avevo un rapporto unico col nonno che se n'è andato proprio dieci anni fa e ancora mi mancano da morire le sue guancione pizzicose di barba quando le baciavo. La mia nonnina vecchietta è ancora qui ed è felicissima di poter diventare bisnonna, il suo unico pensiero è di arrivare a conoscere il nipote e mi accarezza la pancia e gli dice “cresci, cresci”.

    Mi piace

  10. Io i nonni li ho avuti tutti e quattro vicini, fino all'adolescenza i paterni e fino ai 30 anni i materni…che dire…nella loro diversità e di conseguenza nella diversità dei rapporti mi hanno dato tantissimo.Il chino forse ha il parkinson che lo rende amimico, e apparentemente depresso, ma se fa le vocine alla Picci, sicuramente non lo è!

    Mi piace

  11. da piccola pativo anch'io la mancanza del nonno con-la-o. Dell'unica nonna che abbiamo davvero “vissuto” ricordo con amore le fiabe raccontate anche se aveva sonno, i pranzi cucinati quando tornavamo da scuola, e soprattutto -imprinting- il sapore degli assaggini dell'impasto della torta margherita che preparava. adoravo vederla cucinare. Dei surrogati di nonni sono stati suo fratello e sua sorella, cioè i prozii..quando si è piccolini non si va tanto per il sottile a creare distinzioni di parentela netta. I miei bimbi hanno la fortuna (e anche io!!!) di poter essere vicinissimi ai nonni.

    Mi piace

  12. Oh dei miei nonni ho pochi ricordi ma chiari..mia mamma era rimasta incinta a poco meno di 14 anni… Non era tangibile che ci poteva tenere..ricordo un piccolo periodo solo io dalla nonna paterna..andava in giro con lo spalle scialle nero,curva e minuta e rughe siciliane..ed aveva una mini casa con cucina e letto e santi e dormivo con lei ed un catino di rame con carbone..ho ricordi sbiaditi ma la ricordo potevo avere neanche quattro anni..i miei nonni materni poi invece ci tenevano tutte tre…fino a sette anni…dormivano in tutte assieme altro che sindromi da sonno…oppure dormivano con nonna Rosa ..il nonno era sempre a pescare..ah che donna…Sono ancora vivi..sai che mi ha detto mia nonna a telefono…sono felice che hai Valentina…se la vedi un pezzo di donna…io la chiamano mamma.:-) bel post:-))

    Mi piace

  13. La mia nonna materna e' stata una persona formidabile e molto importante per me.Io non ho i genitori e mio figlio non ha avuto i nonni materni. Parafrasando qualcosa che ho letto piu' su: i nipoti sono di chi se li cresce, e cosi' e' successo al mio bambino. La moglie del nonno paterno ci ha “adottato” e mio figlio l'ha sempre chiamata nonna. Si sono amati dal primo minuto e hanno avuto un legame strettissimo. Una volta lei parlava di lui con una persona e senza neanche pensarci ha detto “No, per fortuna non ha preso il mio colore di capelli” lei odiava i suoi capelli rossi. Purtroppo e' venuta a mancare e ora a mio figlio e' rimasta la nonna “biologica” che mostra apertamente una preferenza per tutti gli altri nipoti.

    Mi piace

  14. Io ho l'enorme fortuna di aver avuto con tutti e quattro i miei nonni un rapporto profondo e duraturo, visto che mia nonna materna è ancora in vita e molto in forma e la mia figlia più grande ha conosciuto (anche se penso che non ne abbia memoria) anche entrambi i miei nonni paterni.Le mie figlie hanno 5 nonni (la familgia d'origine di mio marito è una famiglia allargata): i miei genitori sono piuttosto lontani, purtroppo, i miei suoceri sono piuttosto lontani, per fortuna. Ciao,S.

    Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.