Tutto comincio’ a pochi giorni dal ritorno a casa dall’ospedale. O forse il giorno stesso, ora non ricordo. Nei momenti di stress, tipo quando i neonati piangono disperati e tu neogenitore non capisci ancora cosa significhi quel pianto, se fame freddo sonno o cacca, lei si tirava i capelli, quei tre peli che aveva sulla sommita’ della testa. All’epoca mi stupii e pensai che doveva essere un gesto consolatorio che aveva sin da quando era in pancia.
Da qualche mese ha iniziato a tirare i capelli quando sta per addormentarsi. Non e’ un accarezzarsi, e’ proprio tirare, come per sentire un po’ di dolore, non ho idea. Il gesto mi turba e cerco sempre di fermarle le manine; se proprio assonnata, mi lascia fare e una volta bloccata bum, crolla.
Poi come in tutti i disturbi d’ansia che si rispettano (ovviamente non credo che davvero lo sia) abbiamo avuto l’upgrade. Dai capelli alle ciglia (sempre per addormentarsi). E’ fatta, se tra qualche anno si strappera’ i capelli a ciocche, sapro’ da dove ha avuto origine la sua tricotillomania.
Ieri andiamo al nido e la maestra fa, Ah no lei e’ una bambina precisissima, dice Nooooo a tutti quelli che non fanno quello che dovrebbero, e quando si sveglia mette a posto la copertina e il cuscino.
Eccola la’, ho creato un mostro: ossessiva come la madre.
Poi vabbe’, ha detto pure che piglia a sberle si difende dai bambini che le rubano i giochi, ma questa al limite e’ antisocialita’.
Dopo aver mangiato fa per pulire il piano del seggiolone. E si’, questo gliel’ho inculcato io.
No, la lascio sporcarsi, ma evidentemente le piace quando pulisco il vassoio.

she loves broccoli

Cosi’ come ama pulirsi le mani. Dal cibo, dalla sabbia, dall’unto. A volte batte le manine, a volte si pulisce sui vestiti, il piu’ delle volte se le pulisce passandosele nei capelli. Fortuna che risolviamo con un bel bagnetto.

visto che vasca grande abbiamo?
Annunci