Miscommunication

Fin da piccola sono stata incaricata dagli adulti di prendermi cura dei bimbi più piccoli di me, mi piaceva tanto. Mi ricordo in particolare del neonato figlio di amici che facevo addormentare cullandolo in braccio, avrò avuto 13 anni, ed un piccolo treenne che la mamma lasciava tranquillamente sotto la mia responsabilità quando noialtri decenni giocavamo in strada – si chiamava Lorenzo, era bellissimo, era biondo e aveva la pelle dorata. Mi sono sempre chiesta come facesse sta mamma a fidarsi così ciecamente di me che alla fine ero una bambina, ma erano altri tempi, la fine degli anni ’70.
La prima volta che ho fatto ufficialmente da babysitter invece avevo 19 anni, per il nipote del mio fidanzato del tempo.
Sua sorella, Barbara, era una mia coetanea. Un giorno lei doveva lavorare e ci chiese di passare il pomeriggio col suo bimbo, lasciandoci un biberon con dentro i Plasmon. Non aggiunse altro. Io un neonato lo avevo coccolato ma non lo avevo mai nutrito e così quella bellezza bionda giocò felice con noi l’intero pomeriggio, digiuno, visto che né io né suo zio avevamo pensato di dover mettere latte nel bibe.

Stasera al ritorno dal College ho ricordato questo episodio dopo aver scoperto che laPicci non ha mangiato la cena che avevo preparato. Forse avrei dovuto specificare alla nostra babysitter diciannovenne che il pollo tirato fuori dal frigo andava riscaldato almeno un po’.

Annunci

16 pensieri su “Miscommunication

  1. No dai, a diciannove anni non può non sapere che il pollo tirato fuori dal frigo va scaldato… ma si può non sapere che nel biberon con i plasmon ci va il latte!
    D’ altronde il pollo é un alimento anche da 19enni,il latte coi plasmon no (tranne nel mio caso che i plasmon ogni tanto li compro ancora :p)

    Mi piace

    1. Ahem, dicevo (mi ha inviato il commento a metà), che conviene dirglielo e spiegarle come fare, sia per scaldarlo che per farla mangiare.
      Ormai lo darai anche per scontato, ma dare da mangiare ai bambini richiede un minimo di attenzione (per esempio a dare pezzi piccoli perché non si strozzino)

      Mi piace

  2. Quando ho iniziato a fare la babysitter avevo 15 anni e dovevo preparare il passato di verdura. Ho sempre pensato che avessero avuto coraggio ad affidarmi i loro figli ma in realta’ avevano anche buon istinto perche’ ho sempre amato i bambini quindi sono certa che la tua ragazza ti ha ispirato se no non era li.
    Magari bisognera’ che tu ci lavori un po’ …mia madre quando lavorava lasciava i bigliettini nel frigo per la babysitter allora 16enne che stava con me. Era certa che ad un certo punto della giornata qualcuno lo avrebbe aperto e avrebbe cosi trovato le istruzioni per l’uso! Me lo ricordo come fosse ieri, mi sembrava un’idea geniale!

    Mi piace

    1. Allora, a parte che le avevo lasciato un mega post it con scritte altre cose… ma ero a casa, ho tirato fuori il pollo e la butternut squash e ho detto Questa è la cena, mangia anche tu. Poi sono uscita. Non credevo servisse specifica ulteriore “scaldalo”, ma magari lei ha pensato che noi italiani mangiamo il pollo alla cacciatora freddo. Se tua mamma fosse stata all’estero avrebbe avuto anche lei delle piccole difficoltà dovute alla cultura, oltre che per l’età della babysitter.

      Mi piace

  3. Prima di tutto congratulazioni in ritardo per il lavoro e per come siete riusciti ad organizzarvi a tempo di record. La storia del pollo mi ha fatto venire in mente una vacanza in cui io ero 19enne ed eravamo un gruppo di studentelli all’avventura. Ho dovuto spiegare ad uno come si pelavano le patate e ho dovuto bloccare un altro che stava buttando gli spaghetti nell’acqua appena messa sul fuoco (quindi fredda!). Quindi i danni li fanno anche le mamme “italiche” che non insegnano ai figli neppure i rudimenti della sopravvivenza alimentare 😉

    Mi piace

  4. Io abito a Philadelphia e una mia amica, ovviamente americana, dà da mangiare patatine fritte e broccoli congelati ai gemelli di due anni. Per colazione, completamente congelati, accompagnati da latte freddo di frigo. E loro mangiano e crescono sanissimi! Il mio stomaco italiano esploderebbe!

    Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.