Pane comodo per sopravvivere alla quarantena

Una delle cose che qui a Miami e’ davvero immangiabile e’ il pane. Col passare degli anni ho smesso di volermi accontentare di pane cubano, portoricano, pane italiano pieno di aglio, o in alternativa pieno di parmigiano. Il pane e’ generalmente molto pesante ma soprattutto moscio morbido. Non e’ mai croccante, e se e’ leggero e’ vuoto, o secco. L’unico pane davvero buono in commercio e’ quello di Zak the Baker ma a parte i 7 dollari a pagnotta, andare da Whole Foods in questo periodo e’ un po’ complesso e non si e’ sicuri che gli scaffali siano riforniti.

Visto che noi italiani non abbiamo fatto altro che cucinare in questa quarantena, sono incappata nel pane comodo di Benedetta. Era descritto come facile, a colpo sicuro, comodo perché si può avviare e poi cuocere quando si ha tempo, e ho voluto dargli una chance.

Tra l’altro anche qui a Miami il lievito secco e’ andato a ruba, perfino sui miei soliti siti era sold out, ho quindi ordinato il Mastro Fornaio su Supermarket Italy, e mi e’ stato consegnato in tre giorni!

Pane comodo di Miami

Il pane comodo di Benedetta e’ stata LA SALVEZZA in questa quarantena! Facile da fare, dura molto di più del no knead bread che avevo già provato, ma che usciva pesante, bagnato, e che al giorno dopo era già duro.

Questo pane e’ quello che più si avvicina al casareccio che mangiavo sempre a Roma.

Direttamente da Fatto in casa da Benedetta, la ricetta si chiama “pane comodo”. Ve lo straconsiglio! 👇👇

INGREDIENTI

400 gr di farina all purpose. Io uso Red Knight.
300 ml di acqua
2 gr di lievito disidratato Mastro Fornaio
1/2 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale
la dutch oven

PROCEDIMENTO

Prepara in una ciotola la farina, aggiungi il lievito, lo zucchero per attivare il lievito, il sale e mescola gli ingredienti.
In un’altra ciotola, più capiente, metti l’acqua. Versa la farina un po’ alla volta, mescolando con una forchetta, fino ad incorporare tutto.
L’impasto in questa prima fase uscirà un po’ granuloso.

Copri la ciotola con la pellicola per 10 minuti, poi giralo con una spatola da cucina, dal basso verso l’alto, ricoprilo per altri 10 minuti, quindi giralo di nuovo. Ripeti l’operazione ancora una volta dopo altri 10 minuti, e vedrai che ora l’impasto e’ perfettamente liscio.

Lascia lievitare l’impasto fino a che raddoppi il suo volume. Puoi metterlo in frigorifero e lavorarlo il giorno dopo o quando hai tempo, oppure puoi lasciarlo lievitare al momento. Io ho fatto entrambe le cose, diverse volte, e il risultato e’ esattamente lo stesso. Calcola circa un’ora e mezza per il raddoppio. Se invece lo hai messo in frigorifero, quando sei pronto per cuocere prepara un piano infarinato, stendi la pasta a formare un rettangolo, e richiudilo a sacchetto creando delle pieghe, per due volte, e rimettilo nella ciotola avvolto in un canovaccio per circa 90 minuti.
**Nota bene che io a volte ho saltato questo passaggio, e il risultato e’ stato comunque strepitoso.**

Accendi il forno a 440F con la dutch oven già dentro. Quando e’ a temperatura, metti l’impasto infarinato nella pentola, e cuoci per circa 25 minuti coperto, più altri 10 scoperto. Il pane deve risultare ben dorato, quindi regolatevi a seconda del vostro forno.

sopra e sotto il mio pane comodo, la prima volta che l’ho fatto

Non avete idea di quanto sia delizioso!!

Da quando siamo in quarantena e mangiamo sempre a casa, il pane e’ necessario e non possiamo uscire ogni due giorni per la spesa. Questa ricetta e’ assolutamente sicura, facile, e soprattutto conveniente, anche in senso economico. Non potrete più farne a meno, credetemi!

Siccome siamo 4 e questo pane va a ruba, ho iniziato a preparare un impasto raddoppiato. Vi serviranno quindi

800 gr farina all purpose
600 ml di acqua
4 gr di lievito Mastro Fornaio
1 cucchiaino di zucchero
2 cucchiaini di sale

Stesso identico procedimento!

Enjoy!!

5 pensieri su “Pane comodo per sopravvivere alla quarantena

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.