E così il mio promesso si è accaparrato la casa col basilico. Il proprietario, un magro ed abbronzato Babbo Natale, ha accettato la sua offerta di affitto e in quattro e quattr’otto, tra un acquazzone tropicale e l’altro, ci ha rimesso a posto il tetto e l’impianto elettrico. Solo che Babbo Natale non ha la slitta, sapete, siamo in Florida!, ma un più moderno fuoribordo.
Abbiamo la casetta!! Il mio piccolo chef dice che vorrebbe piantare un semenzaio di fuori, perciò l’abbiamo chiamata la casetta col basilico. Anche se in realtà tutto quel brecciolino non consentirà grandi buche 🙂

Intanto la richiesta inoltrata al College sta incontrando qualche ostacolo burocratico, ma ho grande fiducia. Sono un’italiana abituata alla schifosa compilazione di domande in triplice carta bollata e vergata a mano da trentanove anni, non mi spaventerà di certo una traduzione in più da dover consegnare. Faremo in tempo.
Anche la presupposta vendita della casa prosegue. A giorni dovrei conoscere la data del rogito, pare che l’acquirente voglia velocizzare a più non posso, ed io altrettanto. Aspetto solo di spingere il carrello nel reparto Garden di Wal-Mart!

Annunci