Un po’ troppo interesse

Oggi visita dalla gine. Pensavo di dover fare anche l’eco, invece no, mi dicono che non era prevista perche’ nell’ultima visita era andato tutto bene, la placenta ormai non da’ piu’ preoccupazioni, insomma, niente immagini della cicciottella. Stiamo bene entrambe, mi ha misurato la pancia, abbiamo ascoltato il battito, ma niente fotine. Mi ha fatto invece diecimila domande che stavolta mi hanno lasciata un po’ perplessa.
Avete scelto gia’ il pediatra? No, ancora no. Qui si usa cosi’, in Italia ma mi pare dopo la nascita invece, giusto? Qui lo si sceglie prima e lo si comunica all’ospedale che provvede a chiamarlo il giorno della nascita. Avevamo chiesto qualche consiglio un paio di mesi fa a due diverse dottoresse senza ricevere grandi informazioni in merito, oggi invece sembrava che il tempo stesse correndo un po’ troppo.. bah.
Hai pensato alla contraccezione una volta che sara’ nata la bambina? La guardo stupita. Prima del concepimento avevate un piano di controllo delle nascite? Volevo ridere, se solo sapesse tutta la nostra storia non avrebbe fatto una simile domanda. Immediatamente ripenso alle domande che mi fecero alla prima visita, e alla eventuale legatura delle tube il giorno del parto. Le dico che pur avendo quarant’anni non mi dispiacerebbe poter dare un fratellino a Picci (che ha gia’ il nome, si chiamera’ Benito :DD Ovviamente scherzo). Ah allora non ne parliamo! Tie’.
Hai informazioni sui vaccini prenatali, o hai gia’ deciso di vaccinarti? Ecco, questa dei vaccini per la mamma e’ qualcosa su cui non ho assolutamente informazioni. Mi ha dato un piccolo vademecum ma mi sembra davvero stringato e dovro’ cercare altro per saperne di piu’. Me l’ha messa giu’ un po’ tragica, dicendo che due sono le vaccinazioni raccomandate, quella per l’influenza e soprattutto quella per la pertosse, che puo’ causare danni cerebrali al bimbo (nel senso che sconquassa talmente tanto da portare conseguenze a livello cerebrale). Ecco, ero pronta sui vaccini per i bimbi ma su quelli prenatali davvero non me ne ero preoccupata, e credo che da noi non si usino. Cerchero’ di informarmi meglio. Fatto sta che avrei pagato 25$ per vaccinarmi li’ seduta stante. Non ho gradito il clima apocalittico, ma posso relativizzare: un paio d’anni fa assistetti alla paranoia dilagante con l’H1N1, divennero completamente pazzi, nessuno si guardava piu’ in faccia per paura del contagio, non si stringevano nemmeno piu’ la mano, da allora ci si saluta battendo i pugni. Per non parlare dei casi di meningite che si stanno registrando in Florida. In questo paese la diffusione dei virus e’ vista davvero peggio che la bomba atomica.
Va be’, sara’ che mi sento stanca e vedo tutto un po’ fosco. Pero’ mi sarebbe piaciuto vedere ancora la piccina. Prossimo appuntamento a due settimane, iniziamo ad avvicinare i controlli.
Vi lascio una foto della nostra passeggiata di ieri a Biscayne Boulevard, North Bayshore Drive, uno dei miei posti preferiti qui a Miami. Non ci venivamo da questo giorno qui. Come cambiano le cose!

Annunci

0 pensieri su “Un po’ troppo interesse

  1. Belle voi che state bene❤si, qua il pediatra si sceglie dopo la nascita, io sono ancora in alto mare. Idem per i vaccini, non ho idea di cosa debba fare il piccolo appena nato ma mi affiderò al pediatra, appunto, mentre io non ho mai fatto nulla.Bacio ragazze!

    Mi piace

  2. interessante come di nazione in nazione tutte le prospettive cambino…qua in francia fanno un'eco ogni due settimane a partire dalla 38″ (la precedente e' tra 31 e 33 settimane)per il pediatra, in francia ci sono cosi' tanti bambini che moltissimi medici generalisti (cioe' quelli di base) sono attrezzati per fare le visite di controllo ai nanetti e provvedere a vaccinarli, misurarli, pesarli etc (che qua sono ogni mese da 1 a 6 mesi, poi a 9,12,18,24 mesi e poi 1 volta l'anno) e ti mandano dallo specialista pediatrico solo in caso di bisogno di un approfondimento. per la contraccezione, piu' o meno ho visto parlando anche con altre donne nel reparto, e' di solito o pillola o spirale progestinica, in ogni caso da utilizzare dopo il 40esimo giorno dal parto e sconsigliano la pillola se si allatta full time un maschio o quantomeno suggeriscono allora di usare quella 100% progestinica..la pillola e' consigliata a chi pensa comunque di voler provare a fare un altro figlio a breve, la seconda a chi pensa di essere a posto o di rimandare la decisione di almeno due o tre anni se non di piu'…in compenso sia durante la gravidanza che subito dopo il parto ostetriche e ginecologo insistono tantissimo sulla riabilitazione perineale e addominale, sia nel caso di cesareo che di naturale. Si tratta di 10 sessioni per ciascuna, rimborsate totalmente dalla mutua , da farsi entro 4 mesi dal parto..io al primo giro essendo cesareo ho 'trassato', a questo invece andro' anche perche' mi sono resa conto che effettivamente lassotto non e' tutto gia' ugualissimo a prima (ho avuto anche una piccola episiotomia che ALice era una torella…)..ho la prima sessione il 26 novembre e sono gia' traumatizzata dal colloquio telefonico: mi hanno chiesto se volevo l'ostetrica che fa la riabilitazione perineale con la macchina(in pratica ti ficcano un aggeggio dentro che da un impulso elettrico e i tuoi muscoli automaticamente si contraggono per reazione) o quella che la fa manuale (l ostetrica ti guida nelfare gli esercizi che devi eseguire tu, comandando i tuoi muscoli)…io ho scelto la manuale perche' l 'idea della scossa nella patata mi ha colto troppo alla sprovvista (io che penso sempe di essere cosi' liberal eh 😀 )per i vaccini, qua ti fanno fare quelli per rosolia e morbillo se non l hai mai fatta, ma prima di rimanere incinta, e sconsigliano di restare incinta nei 6 mesi successivi al vaccino…e anche se si allatta non ti fanno il vaccino anti influenzale.

    Mi piace

  3. In Italia so che per il neonato c'è l'esavalente, che comprende i 5 vaccini obbligatori + uno fortemente consigliato e che alla fine praticamente te lo propinano in automatico.Qua non ho idea, vedrò a suo tempo :)Non credo che non vedrai piu' la Picci dentro, eheheh.Sulla contraccezione: magari saranno sembrate un po' eccessive le tipe, pero' credo sia loro dovere informare le coppie sui vari metodi, visto che nel 2012 ancora molti rimangono a bocca aperta di fronte a certi temi, e poi magari ci scappa il bimbo quando non lo si vuole. Purtroppo esistono anche quei casi…poi si son zittite con la tua risposta 🙂

    Mi piace

  4. i vaccini prenatali, non me ne hanno mai parlato.la contraccezione, me ne hanno parlato alla visita delle sei settimane dopo la nascita della bimba. Non mi ricordo piu' quanti controlli ho fatto, ma credo che solo dopo la 36esima settimana abbiamo intensificato le visite.per i vaccini credo facciano un po' di terrorismo perche' ci guadagnano.comunque l'importante e' avere medici capaci, seri e UMANI. valescrive

    Mi piace

  5. Quoto ” l'importante e' avere medici capaci, seri e UMANI. “Come ti ho detto altrove, a mio parere la scelta di se e quali vaccinazioni fare è la più difficile dei primi mesi da genitore. Pensa, che invece, per quel che ho vissuto io, in California se ne fregavano abbastanza dell'H1N1. Ricordo però anche che l'avevano messa giù durissima con i vaccini, c'era un sito di non so più che ente ufficiale americano che spiegava il “piano d'azione”, nemmeno fosse un'epidemia di ebola e da allora sono comparsi quei distributori di disinfettante (falsamente rassicuranti, come spiegava Marica in un suo post) nei supermercati, anche in Italia. Ricordo che ne parlai con la pediatra italiana prima di partire e lei disse più o meno: “molto probabilmente è una notizia gonfiata per fare sensazione, non sarà un'influenza molto diversa dalle altre, ci sono cicli che prevedono influenze più forti ogni tot, ma moriranno più o meno lo stesso numero di persone come per i virus precedenti, cioè i soggetti deboli, comunque a rischio”. Capisco il senso del titolo per la questione della contraccezione, in pratica ti stavano cercando di vendere dei servizi più che informarti. Un po' interessato sì. :/Che bello, si avvicina il Grande Momento in cui conoscerai Picci dal vivo. 🙂

    Mi piace

  6. Hmmm pensero' male ma secondo me era per questioni biecamente economiche per un'eventuale legatura delle tube. I vaccini di cui mi parlava erano da fare a me e poi passano pure a picci, che tra l'altro rivedro' sicuramente almeno per i monitoraggi intorno alla data del parto!

    Mi piace

  7. ma che ridere questo pragmatismo degli americani. Ma come, legarti le tube il giorno del parto!? Per la serie “visto che stiamo ravanando là, già che ci siamo facciamo qualcosa di utile”??:DDDAle

    Mi piace

  8. certo che ci sarà anche la globalizzazione e tutti che cercano di uniformarsi e poi? poi le nascite vengono gestite diversamente.. immagino che sai già che qui l'ultima eco con foto la si fa a 32 settimane..poi ci saranno in controlli gine alla 36 e poi a 39.. se sfori alal grande la DPP da 40+1 ogni 2 giorni vai all'ospedale per fare monitoraggi..e se a 41 nulla si muove si parte con induzione (creme , gel di prostaglandine, rottura delle acque…) noi abbiamo appena fatto le fotine settimana scorsa, ora aspettiamo il 29 per incontrare lì'anestesista – che poi l'epidurale non la voglio!- ma il gine ha talmente insistito per farmi fare sta visita..e in quell'occasione tampone vagino-rettale per lo streptococco.. il pediatra lo si sceglie dopo la nascita e noi, va be abbiamo già scelto uno privato che lavora qui in paese.. quella gratis passata dall'asl è una incivile e i miei figli non li tocca!! per i vaccini.. qui ti chiama l'asl.. se non saltano per errore il bambino.. – è accaduto con un richiamo di Ciccio ma, non ti preoccupare , mi conosi sono andata e lì ho uccisi!! comnque io le vaccinazioni le ho fatet tutte anche quelle facoltative del morbill e all'epoca (8anni fa) anche quelle della menengite erano a carico nostro.. comprai il vaccino nella vicina Svizzera e poi lo portai a pediatra.. per quanto concerne i contraccettivi.. io vivrò alla giornata!! tanto con due tube chiuse dove volete che vado?poi c'è sempre la possibilità di un miracolo ma ho già avuto tanto.. quindi noi si darà l'Amore liberamente..alla faccia di pillole che poi mi dimentico di prendere!!!

    Mi piace

  9. Certo che non si perde tempo lì, eh?!Sono d'accordo per prenderla con calma, altro che legare le tube.Quanto hai vaccini prenatali è la prima volta che ne sento parlare, fai bene a documentarti, in generale la fretta è cattiva consigliera.

    Mi piace

  10. anche a me l'han proposto, di legare le tube subito dopo il cesareo. mi han detto *Ha già tre figlie, quasi quarant'anni, cosa vuole, farne un altro? sarebbe ancora un cesareo, sa*e io ci son rimasta un po' male.però ecco, un altro cesareo adesso non credo lo reggerei…

    Mi piace

  11. Se ti può interessare io sono una mamma di due gemelle e qualcosa riguardo gli argomenti su cui hai dei dubbi, sul mio blog ne parlo. Proprio perchè mi sarebbe piaciuto quando aspettavo trovare un blog che mi chiarisse l'idea su cose che non sapevo. Naturalmente sono informazioni che riporto dopo aver letto libri e giornali, non sono un dottore. E vi è un post proprio sui vaccini. Un abbraccio non ho niente da insegnare, ma se vuoi fare due chiecchere ti aspetto!

    Mi piace

  12. mmmh forse il mio commento risulterà una risposta a quello di Debora, non riesco a visualizzare l'opzione aggiungi commento, ma solo quella “rispondi”Trovo interessante sapere come ogni luogo segua protocolli diversi e abbia diverse priorità; nel corso degli anni mi sono informata parecchio e ho trovato che andare direttamente alla fonte è parecchio utile; c'è il sito dell'Istituto Superiore di Sanità che è il portale italiano di Epidemiologia (http://www.epicentro.iss.it/).Fra le varie informazioni che si possono trovare ci sono quelle sull'immnità passiva trasmessa dalla madre al neonato durante la gravidanza, in sostanza se la madre ha contratto delle malattie che lasciano immunità permanente i suoi anticorpi attraversano la placenta e proteggono il neonato per alcuni mesi dopo la nascita (tipicamente 6/9 mesi)…esempio: se tu hai avuto la pertosse per i primi mesi di vita la tua cucciola sarà coperta dalla tua immunità.La mia prima figlia ha avuto il morbillo mentre io ero in attesa della seconda, io avevo avuto la malattia da piccola e i miei anticorpi hanno protetto il feto da una eventuale infezione intrauterina.

    Mi piace

  13. In Florida esiste l'obbligo vaccinale? In Italia varia da regione a regione, i vaccini obbligatori sono 4 (tetano, difterite, polio, epatite B) ma esistendo un solo preparato commerciale che contiene 6 o 7 vaccini di fatto vengono somministrati anche i facoltativi. Tra l'altro in Europa continentale la ditta che produce il vaccino esavalente che si usa anche in Italia sta provvedendo a ritirare dalla circolazione vari lotti che presentano dei rischi per la sicurezza (è l'INfanrix Hexa dell'americana Glaxo).Informarsi, informarsi, informarsi e cercare tanti pareri diversi è l'unico modo per compiere la scelta più giusta per ognuno.

    Mi piace

  14. Certo. Ma il dubbio non e' sui vaccini post natali, ma su quelli pre. Qui in Usa iniziano a vaccinare i bimbi dai 2 mesi, praticamente tutto facoltativo, a quanto ho capito, ma ancora devo documentarmi bene. Ho letto stamattina dell'esavalente in Italia, ma credo fino ad un certo punto a certi allarmismi, e comunque la notizia positiva e' che sono stati ritirati. Grazie comunque.

    Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.